Fabrizio Moro biografia
Fonte Instagram
in ,

Fabrizio Moro

La vita privata di Fabrizio Moro

Fabrizio Mobrici, è questo il vero nome di Fabrizio Moro, è nato a Roma il 9 aprile 1975, da genitori originari di Vibo Valencia (Calabria). Nasce nel quartiere romano di San Basilio, ma successivamente la famiglia si trasferisce prima a Guidonia Montecelio e poi a Sant’Angelo Romano.

Da sempre appassionato di musica, Fabrizio Moro ha iniziato fin da giovanissimo ad esibirsi in alcuni locali romani. Si è diplomato all’istituto cinematografico Roberto Rossellini.

Le misure di Fabrizio Moro

Fabrizio Moro è alto 180 centimetri e pesa 74 chili.

Tatuaggi e significati

Fabrizio Moro ha molti tatuaggi, molti dei quali visibili su braccia e mani. La maggior parte dei tatuaggi è una frase delle sue canzoni, tra cui “La libertà è sacra come il pane” (testo dedicato al figlio Libero), marchiata sul braccio. Nota particolare: a fargli i tatuaggi è sua sorella, tatuatrice professionista.

Gli amori di Fabrizio Moro

Da anni è fidanzato con Giada, con la quale convive e da cui ha avuto due figli: Libero, nato nel 2009 e Anita, nata nel 2013. Giada è laureata in architettura e lavora con molte persone note nel mondo dello spettacolo italiano. A lei, Fabrizio ha dedicato la canzone Il senso di ogni cosa.

La carriera di Fabrizio Moro

Fabrizio Moro ha una lunga carriera musicale alle spalle: esordisce nel 1996 con il singolo Per tutta un’altra destinazione, mentre pubblica il primo album dal titolo Fabrizio Moro nel 2000. Nello stesso anno si presenta a Sanremo, nella categoria Giovani Proposte, dove si classifica al tredicesimo posto con la canzone Un Giorno Senza Fine. Nel 2005 pubblica il secondo album, Ognuno ha quel che si merita.

Il successo arriva però nel 2007, quando si ripresenta a Sanremo con l’importante canzone dedicata alla mafia, Pensa: grazie a questo brano si aggiudica la vittoria nella categoria Giovani e vince il premio Mia Martini della Critica; nello stesso anno pubblica l’omonimo album. Nel 2008 calca di nuovo il palco di Sanremo con la canzone Eppure mi hai cambiato la vita e arriva al terzo posto nella categoria Big. In quel periodo esce anche il quarto album, Domani, da cui estrae il singolo Libero, utilizzato nella colonna sonora del telefilm di Canale 5, I Liceali, mentre nel 2009 pubblica l’album Barabba.

Anche nel 2010 si presenta a Sanremo con il brano Non è una canzone, ma non raggiunge la finale, venendo eliminata nel corso della quarta puntata: nello stesso periodo esce anche il sesto album, Ancora Barabba. Nel 2013 esce l’album L’inizio mentre nel 2015 pubblica il disco Via delle Girandole 10. Nell’anno 2017 presenta a Sanremo il singolo Portami Via, che raggiunge il settimo posto: nello stesso anno esce l’album Pace.

Nel 2018 Fabrizio Moro vince il Festival di Sanremo con il brano Non mi avete fatto niente, cantato in duetto con Ermal Meta. Il cantante dedica la vittoria al figlio Libero.

La loro partecipazione a Sanremo verrà ricordata anche per la momentanea sospensione della gara resasi necessaria per verificare il rispetto del regolamento: la canzone è stata poi giudicata “nuova” e i due cantanti hanno proseguito la gara, esibendosi il giorno successivo a quello previsto dalla scaletta, fino ad arrivare alla vittoria.

NON Mi AVETE FATTO NIENTE @_festivalsanremo2018 @fabriziomoropage @ermalmetamusic

A post shared by Fabrizio Moro (@fabriziomoropage) on

Accanto alla carriera musicale, Fabrizio Moro ha affiancato anche una breve esperienza televisiva come professore al talent Amici nel 2015: nel 2016, tramite lo stesso programma, presenta il singolo Un’altra vita, che viene poi assegnato all’alunna Elodie. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costantino Vitagliano biografia

Costantino Vitagliano

Nicolas Cage biografia

Nicolas Cage