Giorgia biografia
Fonte Facebook
in

Giorgia

La vita privata di Giorgia

Giorgia, figlia d’arte, all’anagrafe Giorgia Trodani, nasce a Roma, quartiere Monteverde, il 26 Aprile 1971 da Elsa e da Giulio Todrani, musicista e cantante del duo Juli&Julie.

Con il padre, diventato famoso con il nome di Alan Soul, fondatore, leader e voce del gruppo musicale Io vorrei la pelle nera, sin da bambina respira soul, jazz e rhythm and blues. Ascolta Aretha Franklin e Billie Holiday, che diventano i suoi idoli.

A 16 anni guidata dal tenore Luigi Rumbo Giorgia inizia lo studio tecnico della musica, formazione che durerà dieci anni.

Nel frattempo si diploma presso un Liceo Linguistico della capitale con il massimo dei voti.

La sua carriera artistica ha subito nel corso degli anni alcuni momenti d’arresto che Giorgia coraggiosamente è riuscita a superare, vincendo le proprie paure e debolezze.

Ambientalista convinta la cantante è molto impegnata nel sociale, in difesa del territorio, degli animali, dei bambini e delle famiglie in difficoltà.

Le misure di Giorgia

Giorgia ha un fisico esile e delicato ma nelle sue misure, 160 cm x 50 kg, si nasconde un temperamento combattivo e vitale. “È fantastica perché non ha paura di rischiare. Quando canta, ha una luce dentro”, ha detto di lei il compositore-attore statunitense Herbie Hancock con il quale si è esibita in un tour europeo.

Gli amori di Giorgia

La morte di Alex Baroni – Un dolore senza fine per Giorgia

Il 13 Aprile 2002 si spegneva a Roma il cantautore Alex Baroni in seguito all’incidente stradale del 19 Marzo 2002.

Le due date ogni anno rinnovano in Giorgia il dolore per la perdita di Alex, suo compagno dal 1997 al 2001.

Benché la relazione fosse terminata restavano ancora tanti pensieri da scambiarsi. Ogni anno Giorgia ne rivolge uno al giovane talento prematuramente scomparso inviandogli un’intensa dedica.

Nel 2004 Giorgia incontra il ballerino e musicista Emanuele Lo che fa parte del cast del talent Amici di Maria De Filippi. Inizia tra loro una bella storia d’amore coronata dalla gioia immensa per la nascita di Samuel nel 2010, il loro primo figlio.

Samuel un amore senza fine per Giorgia

La cantante ha confidato ai suoi fans quanto sia stato difficile giungere alla maternità. Ha subito due aborti spontanei che l’hanno condotta sull’orlo della disperazione, poi, quando non pensava più di poter avere un figlio, a sorpresa è arrivato Samuel.

La carriera di Giorgia

Giorgia la collezionista di dischi d’oro, dischi di platino e World Music Awards

Giorgia esordisce giovanissima nel mondo dello spettacolo con il padre. Le prime occasioni per avere visibilità sono i jingle, piccoli brani musicali pubblicitari.

Nel 1992 il cantautore Zucchero la chiama a partecipare come corista all’album Miserere. Con lei c’è anche il giovane Andrea Bocelli.

La cantautrice si afferma nel panorama musicale italiano per le caratteristiche della splendida voce, dotata di una grande estensione, quasi quattro ottave, di un timbro cristallino, di tanta versatilità e di un vibrato eccellente.

L’esordio decisivo avviene nel 1993 a Sanremo Giovani con la canzone Nasceremo, un brano scritto da lei e dai suoi primi collaboratori. La vittoria le consentirà di partecipare con E poi al Festival di Sanremo 1994, nella sezione Nuove proposte. Si classificherà al settimo posto.

Il 1995: l’anno della rivincita per Giorgia

Con il brano Come saprei, Giorgia oltre alla vittoria del Festival edizione 1995 si aggiudica ben quattro premiPrimo Posto Big, Premio della Critica (dal 1996 Premio della Critica Mia Martini), Premio Autori, e Premio Radio e TV.

Da allora la sua carriera è stata in continua ascesa e non esiste album o singolo che non abbia conquistato almeno un riconoscimento dalla critica e dal pubblico, tanto da far pensare che l’artista ami collezionare dischi d’oro, dischi di platino e World Music Awards.

Considerata l’erede di Mina e la Whitney Houston italiana, la cantautrice si è esibita con prestigiose star internazionali tra cui Luciano Pavarotti.

Nel corso del programma Pavarotti & Friends, interpretò un brano dei Queen, Who Wants to Live Forever e duettò con Pavarotti in un classico della musica partenopea, Santa Lucia luntana.

Canterà inoltre con Michael Mc Donald, Lionel Ritchie, Sting, Bryan Adams, Elton John.

Nel 1999 durante il Lucca Summer Festival, Ray Charles, il re del soul, le ha fatto il grande onore di cantare insieme Georgia on my mind, il brano musicale che ha ispirato i suoi genitori a chiamarla Giorgia.

La collaborazione con l’amico Pino Daniele

Affettuosissima la collaborazione con il cantautore napoletano Pino Daniele conosciuto nel 1997 e sfociata in Mangio Troppa Cioccolata, terzo album di Giorgia registrato in studio.

Nel singolo Vento di Passione del 2007, inserito nell’album Spirito Libero-Viaggi di voce 1992-2008, pubblicato nel 2008, i due artisti cantano in coppia.

Nel 2017, al Teatro Palapartenope di Napoli, in occasione del tour per il suo album Oronero  Giorgia ha reso omaggio all’amico e maestro cantando Che male c’è. Poi ha salutato il pubblico che applaudiva entusiasta con queste parole: “Così si fa. È tutta energia che arriva, perché l’anima non finisce mai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Harrison Ford biografia

Harrison Ford

Mario Biondi biografia

Mario Biondi