Noemi biografia
Fonte Instagram
in

Noemi

La vita privata di Noemi

Noemi è il nome d’arte di Veronica Scopelliti, cantante nata il 25 gennaio 1982 a Roma. Suo padre Armando è un musicista, infatti le trasmette la passione per la musica e per il pianoforte che Noemi inizia a suonare a 7 anni; a11 anni comincia a prendere lezioni di chitarra. Si diploma nel 2001 al liceo classico e decide di iscriversi al DAMS (corso di Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo), presso l’Università degli studi Roma Tre.

Nel 2006 si laurea con una tesi dal titolo “Un corpo per Roger Rabbit” con 110 e lode, voto confermato al termine della laurea magistrale in regia televisiva e cinematografica. Prima di diventare famosa per le sue canzoni, Noemi realizza alcuni cortometraggi e lavora come sceneggiatrice.

L’aspetto di Noemi

Quando è sul palco viene spesso analizzata la sua silhouette. Nel 2016 girano addirittura delle voci sull’ipotetica gravidanza, solo perché Noemi ha qualche chilo in più. La cantante romana si prodiga spesso affinché le donne si accettino così come sono, affinché non prendano come modello le ragazze che su Instagram mostrano un corpo senza difetti.

Il suo è, anzi, un inno alla bellezza vera, quella fatta di imperfezioni. Nel testo di Vuoto a perdere afferma di essere cresciuta, di avere le sue nuove consapevolezze, cellulite inclusa. Il suo accertarsi così com’è non è incompatibile con il prendersi cura di sé: Noemi pare pratichi il crossfit, un tipo di fitness che comprende il sollevamento pesi, ginnastica ritmica, pliometria e corsa.

I successi di Noemi

Raggiunge la fama nel 2008, partecipando alla seconda edizione del talent show X Factor, in cui arriva seconda per il premio della critica. Il brano Briciole, pubblicato nel 2009, le fa vincere il disco d’oro e le procura un posto nella Billboard 100 europea.

Questo è anche l’anno in cui la cantante romana apre un concerto dei Simply Red. Nel 2010 duetta con Fiorella Mannoia nel singolo L’amore si odia e partecipa al Festival di Sanremo con Per tutta la vita, conquistando la quarta posizione. L’anno dopo la canzone Vuoto a perdere, certificata disco di platino e colonna sonora del film Femmine contro maschi, le frutta una candidatura al Nastro d’argento per migliore canzone originale. Nel 2012 viene scelta per le musiche di Ribelle, film d’animazione targato Walt Disney e nello stesso anno il pezzo Sono solo parole arriva terzo al Festival di Sanremo.

Alcune canzoni del 2014 le consentono ancora di scalare le classifiche europee e Noemi viene chiamata per ricoprire il ruolo di coach in The Voice of Italy. Grazie a Cuore d’artista, album uscito nel 2016, vanta collaborazioni con i Negramaro, Ivano Fossati e Gaetano Curreri degli Stadio.

Noemi e Gabriele Greco

Nel 2008 nella band di Noemi c’è un nuovo bassista, Gabriele Greco, classe 1984. Non è solo un musicista del gruppo, lui è il suo nuovo fidanzato, chiamato a riempire un posto lasciato vuoto da un altro bassista. Inizialmente Veronica, alias Noemi, non è convinta di questa scelta, per il principio che amore e lavoro debbano essere vissuti separatamente.

Ma Greco si dimostra legatissimo a lei fuori dal palco, mentre sul palco è un musicista professionista che non soffre per la maggiore visibilità della sua fidanzata. Inoltre lavorare insieme permette ai due di non vivere separatamente durante i vari tour della cantante romana. Nel novembre 2017 Noemi viene paparazzata insieme al suo papà, mentre gira per Roma dopo aver prenotato la Chiesa per il giorno in cui lei e Greco convoleranno a nozze.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stefano Rubino biografia

Renzo Rubino

Margherita Zanatta biografia

Margherita Zanatta