Riccardo Fogli biografia
Fonte Facebook
in

Riccardo Fogli

La vita privata di Riccardo Fogli

Riccardo Fogli è nato a Pontedera in provincia di Pisa il 21 Ottobre 1947. Vive a Campiglia Marittima, in provincia di Livorno, nella sua proprietà di Madonna di Fucinaia, con la moglie Karin Trentini e la figlia Michelle Mary.

Il cantante ha raccontato la sua vita nel libro Un uomo che ha vissuto, storie di tutti i miei giorni (2017) edito dalla casa editrice Sperling& Kupfer, scritto in collaborazione con Tommaso Labranca.

La storia di Riccardo Fogli inizia quando alle scuole medie l’insegnante di musica si accorge delle sue straordinaria capacità di leggere le note. Riccardo, sostenuto dal papà Dante e dalla mamma Meri, inizia a studiare con il maestro Santarmecchi, a Montecarvoli, pagando duecentocinquanta lire l’ora. Intanto lavora come gommista in un’officina meccanica.

Impara a suonare il basso elettrico, uno strumento ritmico che gli consente di controllare la voce. Esordisce come frontman e bassista degli Smilzi, una rock band formatasi a Piombino nel 1961, che cambierà il nome il nome in The Slenders&Tony Rio per presentarsi nel 1965 al Festival degli sconosciuti di Ariccia.

Oggi Buongiornoooo Cosi'😊 Sanremo 1973/74 😘😘😘 #instagram #likes #followme #facebook

A post shared by Riccardo Fogli (@riccardofogliofficial) on

La grande occasione: Riccardo Fogli con i Pooh

L’occasione di fare il grande salto nella musica leggera italiana capita a Riccardo in occasione di una esibizione con il suo gruppo al Piper-Club di Milano. Viene notato dai Pooh, guidati allora da Valerio Negrini e Mauro Bertoli. Loro hanno bisogno di un bassista mentre il gruppo degli Slenders si sta disgregando. I Pooh acquistano Riccardo Fogli al prezzo delle rate ancora da pagare del furgone con cui gli Slenders lavorano.

Qualche Anno fa😁 #Pooh #ieri #ricordi #vecchigiornali

A post shared by Riccardo Fogli (@riccardofogliofficial) on

Riccardo inizia a lavorare con i Pooh nel 1966. L’avventura durerà soltanto sette anni, colmi di successo, e sarà determinante per la formazione e per il futuro del cantante.

La canzone che di quel periodo della sua vita Riccardo Fogli ama di più è Piccola Katy (1991), un brano ispirato a un fatto realmente accaduto, che egli ha inserito nel suo repertorio personale, e che non manca mai di eseguire in occasione dei tour che compie in ogni parte del mondo.

I Pooh infatti dedicarono la canzone alla giovane Ketty Marzari di Schio, che all’età di ventuno anni fu coinvolta in un incidente stradale restando in coma. La donna ha trascorso il resto della sua vita in stato vegetativo, assistita dalla madre. É deceduta nel 2016.

Gli amori di Riccardo Fogli

Riccardo Fogli è un uomo attraente e l’amore l’ha colpito più di una volta. Per amore ha trascurato, a volte, la carriera.

Riccardo Fogli nel 1972 sposa Virginia Maria Minnetti, in arte Viola Valentino ma nel 1973 s’innamora perdutamente di Nicoletta Strambelli, in arte Patty Pravo. Lascia la moglie e i Pooh, proprio nel momento in cui il complesso sta raggiungendo il culmine della notorietà.

Torna dalla moglie Viola ma il matrimonio si scioglie definitivamente nel 1993, quando Riccardo scopre di aspettare un figlio dall’attrice Stefania Brassi. Nasce Alessandro Sigfrido Fogli.

La storia d’amore con Karin Trentini somiglia più a una favola che a un evento reale. Karin, molto più giovane di Riccardo, conosce il futuro marito grazie ai genitori, fan di Ricky, che la costringono ad assistere ad un concerto del cantante. Nasce una passione profonda, che cresce negli anni, coronata dal matrimonio avvenuto il 12 Luglio 2010 e dalla nascita di una splendida bambina, Michelle Mary.

La carriera di Riccardo Fogli

Riccardo Fogli: La rottura con i Pooh

Riccardo Fogli non rinnega niente del suo passato.

Fossi stato più maturo e consapevole non avrei lasciato i Pooh, ha dichiarato in un’intervista. Con ognuno di loro mi sento ancora legato come fossimo fratelli. Ma l’amore per Nicoletta superava ogni altro sentimento e il manager dei Pooh temeva che la mia storia d’amore potesse mettere a repentaglio la carriera del complesso.

Dopo la rottura con i Pooh Riccardo comincia ad esibirsi come cantante solista e la risalita per lui non sarà semplice. Solo nel 1982 riuscirà a vincere il Festival di Sanremo con il brano Storie di tutti i giorni.

La reunion per i cinquant’anni di carriera dei Pooh

Nel 2016 è avvenuto l’incontro tra i componenti dello storico complesso. Riccardo Fogli ha partecipato alla reunion in occasione dei cinquant’anni di carriera dei Pooh. Si è trattato di un evento leggendario e commovente. I musicisti si sono ritrovati affiatati e vicini come se non si fossero mai lasciati.

Il 7 Aprile 2018 al Mediolanum Forum di Milano, e il 9 Aprile 2018 al Palalottomatica di Roma si terrà il concerto Insieme di Roby Facchinetti e Riccardo Fogli.

Facchinetti e Fogli si ritroveranno a cantare insieme sul palco otto inediti, tutti su musica di Facchinetti, e tre brani storici delle rispettive carriere, incisi già in disco. Nel 2018 partecipano insieme al Festival di Sanremo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leo Messi biografia

Lionel Messi

Paola Perego biografia

Paola Perego