Marion Cotillard biografia
in

Marion Cotillard


Notice: Undefined variable: arrBD in /var/www/clients/client4/web70/web/wp-content/plugins/envireit-personaggi/envireit-personaggi.php on line 598

Notice: Undefined variable: arrBD in /var/www/clients/client4/web70/web/wp-content/plugins/envireit-personaggi/envireit-personaggi.php on line 643
  • Nome d'arte: Marion Cotillard
  • Segno zodiacale: Bilancia
  • Professione: Attrice
  • Titolo di studio: Diploma Scuola d'Arte Drammatica di Orleans
  • Luogo di nascita: Parigi - Francia
  • Altezza: 169 cm
  • Peso: 57 kg
  • Account social: Instagram

La vita privata di Marion Cotillard

Marion Cotillard nasce a Parigi (Francia) il 30 Settembre 1975, figlia di Niseema Theillaud e Jean-Claude Cotillard, entrambi attori. Ha due fratelli minori gemelli, Guillaume e Quentin. Si descrive come una ragazzina timida e insicura. In una intervista del Marzo 2018, rilasciata al settimanale Io Donna, parla del movimento #metoo e delle molestie subite nell’ambiente del cinema da lei e da molte sue colleghe e amiche. È molto attenta alle problematiche dell’ambiente ed è testimonial per Greenpeace.

Le misure di Marion Cotillard

Marion Cotillard è alta 169 cm e pesa 57 kg. Con il suo viso dai lineamenti delicati, gli occhi azzurri e la pelle luminosa, si è imposta nel cinema internazionale come bellezza semplice e autentica. È testimonial della Maison Dior.

Gli amori di Marion Cotillard

La prima relazione nota (1998-2000) è quella con il collega Julien Rassam. Nonostante il gossip hollywoodiano la indichi come motivo scatenante della crisi tra Angelina Jolie e Brad Pitt, Marion Cotillard è felicemente sposata dal 2007 con il regista francese Guillaume Canet, ex marito dell’attrice tedesca Diane Kruger.

La coppia ha due figli: Marcel (2011), così chiamato in onore di Marcel Cerdan, il pugile amato da Edith Piaf, e Louise (2017).

La carriera di Marion Cotillard

Cresciuta in una famiglia di artisti, Marion Cotillard entra nel mondo dello spettacolo fin da bambina. Debutta nel cinema nei primi anni Novanta con i film L’histoire du garçon qui voulait qu’on l’embrass  (1993) di Philippe Harel, Il pianeta verde (1998) di Coline Serreau e la trilogia Taxxi di Gérard Krawczyk.

L’occasione nel cinema statunitense giunge con un piccolo ruolo in Big Fish (2003) di Tim Burton e il prestigio nazionale con Una lunga domenica di passioni (2004) che le vale il Premio Cèsar come migliore attrice. Seguono Mary di Abel Ferrara e Un’ottima annata di Ridley Scott.

Nel 2006 il trionfo con il ruolo di una icona della cultura francese: la cantante Edith Piaf. Ne La vie en rose (2006) di Olivier Dahan Marion Cotillard conquista pubblico e critica e diviene una celebrità internazionale con un Oscar come Miglior Attrice Protagonista. Le si spalancano così le porte di Hollywood e alterna grandi produzioni americane a cinema d’autore europeo.

Nel 2009 è nel musical Nine di Rob Marshall e in Nemico Pubblico – Public Enemies di Michael Mann. Successivamente gira con Christopher Nolan Inception (2010) e Il cavaliere oscuro – Il ritorno (2012). È poi diretta da Woody Allen in Midnight in Paris e dal compagno Guillame Canet in Piccole bugie tra amici. Lavora con Steven Soderbergh in Contagion e con i fratelli Dardenne in Due giorni, una notte

Ultimi film girati: Allied – Un’ombra nascosta di Robert Zemeckis, Mal de pierres di Nicole Garcia e It’s Only the End of the World di Xavier Dolan, I fantasmi d’Ismael di Arnaud Desplechin.

Agnese Nano biografia

Agnese Nano

Rachel Zoe biografia

Rachel Zoe