Maurizio Mattioli biografia
Fonte Instagram
in

Maurizio Mattioli

La vita privata

Maurizio Mattioli è nato il 3 giugno 1950, a Gorga, vicino Roma. E’ un attore, doppiatore e comico italiano, noto in particolare per i suoi ultimi ruoli all’interno delle fiction “Un ciclone in famiglia” e “I Cesaroni”.

Cresciuto nella zona di Monte Mario, a Roma, fin da ragazzino amava raccontare barzellette ed era bravo a trascinare e far sorridere il suo pubblico. Presto ha messo in pratica il suo talento comico entrando a far parte della compagnia Il Bagaglino, fondata nel 1965 da Pier Francesco Pingitore.

E’ un accanito tifoso della Roma ed ama gli animali, in particolare i cani.

Gli amori

L’attore Maurizio Mattioli è vedovo dal 2014. Sua moglie era Barbara Divita: nel 2007, la donna è stata vittima di un grave incidente stradale, che l’ha resa paralizzata. La coppia era sposata da ben 37 anni ed ha avuto due figlie. L’attore ha manifestato il suo dolore, ospite al programma “Verissimo“, nel 2014, affermando:

“Gli ultimi sono stati dei giorni di agonia tremendi, avrei spaccato il mondo pur di non farla soffrire. Il lavoro ha aiutato a distrarmi, la sera quando torno a casa la saluto ancora. Mi dilania tornare a casa e non trovare nessuno, il letto vuoto.”

Le misure

Maurizio Mattioli è alto 182 cm.

La carriera

Maurizio Mattioli ha esordito al cinema negli anni ’70 in film minori di genere comico, poliziesco o appartenenti al filone della commedia sexy all’italiana e nei cosiddetti cinepanettoni. Nel corso della sua carriera ha avuto modo di collaborare con numerosi registi noti, tra i quali ricordiamo Neri Parenti, Carlo Vanzina, Pier Francesco Pingitore, Paolo Genovese, Maurizio Casagrande, Stefano Reali ed altri. Maurizio Mattioli è stato molto attivo sia al cinema sia in tv; in particolare è ricordato per le fiction: “I ragazzi della 3 C” (1987) di Claudio Risi; la serie tv “I ragazzi del muretto” (dal 1990 al 1996) di Felice Farina; “Anni ’50” (1998) ed il sequel “Anni ’60” (1999), di Carlo Vanzina; “O la va o la spacca” (2004) di Francesco Massaro; “Un ciclone in famiglia“, di Carlo Vanzina (dal 2004 al 2008); “I cesaroni“, di Francesco Vicario (2006, 2012, 2014); “Immaturi – La serie”, di Rolando Ravello (2018).

Per quanto riguarda la sua presenza sul grande schermo, tra i film più celebri a cui Mattioli ha preso parte,ricordiamo: “Napoli spara!” (1987) di Mario Caiano; “Fratelli d’Italia” (1989) di Neri Parenti; “Rossini, Rossini!” (1991) di Mario Monicelli; “Vacanze di Natale ’95” e “Fantozzi – Il ritorno” di Neri Parenti; “Immaturi” ed il sequel “Immaturi – Il viaggio” di Paolo Genovesi (2011, 2012). La sua ultima apparizione al cinema è nel 2018, nel film “Un figlio a tutti i costi” diretto da Fabio Gravina.

Con la compagnia teatrale Il Bagaglino, l’attore è ricordato per le sue parodie, in particolare quella di Bill Clinton. Inoltre, ha recitato in teatro nello spettacolo “Rugantino“, sotto la direzione artistica di Enrico Brignano, dal 2010. Continua il suo lavoro in teatro nel 2018, impegnato nello spettacolo “E qua so’ io” di Giuseppe Manfridi.

Come doppiatore, Maurizio Mattioli ha partecipato ai film d’animazione “Z la formica”, “La gang del bosco” ed altri; mentre al cinema ha doppiato Danny Glover in “L’uomo della pioggia”, James Gandolfini in “Get Shorty” ed altri.

Emily Osment biografia

Emily Osment

Gina Gherson biografia

Gina Gershon