Carmen Villani biografia
Fonte Instagram
in

Carmen Villani

La vita privata di Carmen Villani

Carmen nasce a Ravarrino, in provincia di Modena, il 21 Maggio 1944 in una famiglia modesta. Già da piccola sogna il mondo della musica al quale si accosta grazie al fratello Foliero che la accompagna alle feste paesane nelle balere e alla sorella Renata che le cuce i vestiti di scena.

Dopo svariati successi in campo musicale, fa il suo debutto nel cinema grazie al marito Mauro Ivaldi, sposato a 22 anni, regista di spot pubblicitari prima, di film poi. Il loro matrimonio, dal quale nacque una figlia, durerà fino alla morte del marito nel 1984. In seguito Carmen decide di ritirarsi a vita privata. Vi fa ritorno nel 2005 contribuendo alla stesura di un musical, mentre l’anno successivo inizia ad insegnare canto in alcune scuole. Decide comunque di trasferirsi nella Tuscia per stare vicino alla figlia.

Le misure di Carmen Villani

Il fisico di Carmen e il suo portamento hanno fatto girare la testa a molti adolescenti degli anni ’70. Fu il marito a intravedere la possibilità di sfruttare la sua sensualità nel cinema e lei stessa dichiarò, durante un’intervista, di non provare alcuna vergogna nel girare scene erotiche, affermando:

Non ho pancia. Le gambe mi pare che vadano bene…

Tatuaggi e significati

Carmen Villani non ha tatuaggi.

Gli amori di Carmen Villani

Carmen Villani si è sposata all’età di 22 anni con il regista Mauro Ivaldi. Staranno insieme fino alla morte di lui nel 1984.

La carriera di Carmen Villani

La carriera musicale di Carmen Villani inizia già a 15 anni quando vince il Festival delle voci di Castrocaro con il brano Quando una ragazza. Superato il provino con la Bluebell Records, incide due 45 giri, ma è durante un’esibizione dal vivo che la sua voce swing viene notata da Fred Buscaglione ed entra a far parte del suo gruppo, gli Asternovas.

Dopo la morte di lui avvenuta improvvisamente, la sua carriera subisce un arresto e sfuma la possibilità di partecipare a Canzonissima. La svolta avviene nel 1962 quando canta la colonna sonora del film Un uomo da bruciare.

Contemporaneamente è ospite di trasmissioni televisive a sfondo musicale come Strettamente musicale e Il paroliere questo sconosciuto, senza però mai smettere di cantare. Nel 1963 partecipa al Cantagiro, l’anno successivo a Un disco per l’estate, mentre nel ’65 sfuma la possibilità di partecipare a Sanremo. Nel 1966 esce Bada Caterina, probabilmente la sua interpretazione più famosa. Nel 1967 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo, per poi ripresentarsi per tre anni successivi a partire dal 1969.

Conquista il piccolo schermo prima al fianco di Raffaele Pisu nella trasmissione Che domenica amici, poi ne La domenica è un’altra cosa e infine con Pippo Baudo In Domenica con noi. 

Nel 1971 riceve il Premio Simpatia per essersi distinta in ambito sociale.

A partire dagli anni ’70, Carmen Villani in seguito a problemi alle corde vocali, abbandona la carriera musicale per dedicarsi al cinema, diretta in svariate occasioni dal marito Mauro Ivaldi. Il film La supplente fa di lei una delle principali interpreti della commedia erotica all’italiana. Altri film che la vedono protagonista sono L’amica di mia madre (1975), Ecco lingua d’argento (1976), Grazie tante arrivederci (1977), L’anello matrimoniale (1979), Lady Lucifera (1980) che lei considera una delle sue migliori interpretazioni ma venne trasmesso solamente in Spagna.

Marcelo Brozovic biografia

Marcelo Brozović

Alex Sandro biografia

Alex Sandro