Enrico Ruggeri biografia
Fonte Instagram
in ,

Enrico Ruggeri

La vita privata di Enrico Ruggeri

Enrico Ruggeri nasce a Milano il 5 giugno 1957. I suoi genitori sono due nobili, ma tutto il patrimonio viene dilapidato dal padre. La madre si rinventa concertista e maestra. In un’intervista all’Huffington Post, Enrico Ruggeri ringrazia però il padre.

Mi ha trasmesso l’aristocratico disprezzo per il denaro tipico dei ricchi, più la collera e la determinazione tipiche dei poveri.

Già a quindici anni fonda il suo primo gruppo musicale: inizialmente chiamato Josafat, due anni viene cambiato in Champagne Molotov. Nel 1977 il gruppo viene fuso con la band Trifoglio, dando vita ai Decibel. 

Le misure di Enrico Ruggeri

Enrico Ruggeri è alto 176 centimetri e pesa 78 chili.

Enrico Ruggeri dimagrito

Nell’ottobre del 2014 viene ricoverato d’urgenza a causa di una diverticolite diventata peritonite. All’artista vengono asportati venticinque centimetri di intestino, ma lentamente si rimette in forze, tanto che l’anno dopo è già sul palco di Sanremo in qualità di ospite. In seguito all’operazione, Enrico Ruggeri è visibilmente dimagrito.

Gli amori di Enrico Ruggeri

Nel 1986 sposa Laura Ferrato, dalla quale nel 1990 ha il figlio Pier Enrico: i due si separano nel 1994. Dal 1994 ha una relazione con la cantante Andrea Mirò, dalla quale ha avuto Ugo Benedetto ed Eva Clara. Il primogenito Pier Enrico ha seguito le orme paterne ed è meglio conosciuto con il nome d’arte Pico Rama.

La carriera di Enrico Ruggeri

La carriera di Enrico Ruggeri inizia nel 1978, quando insieme ai Decibel incide il primo album, noto per aver procurato al gruppo una denuncia per vilipendio alla religione a causa della canzone Paparock. Già nel 1981 l’artista però affianca una carriera da solista a quella con la band. Nel 1980 si presenta per la prima volta al Festival di Sanremo insieme ai Decibel, portando in gara la canzone Contessa. Ci tornerà nel 1984, ma questa volta da solista, cantando Nuovo Swing.

Nel 1987 vinse il Festival di Sanremo insieme a Gianni Moradi ed Umberto Tozzi con la canzone Si puà dare di più, brano diventato parte della storia della musica italiana.

Ruggeri è uno dei pochi artisti italiani che negli anni ha sperimentato sound musicali diversi: dal rock con i Decibel, è passato a quello progressivo e successivamente all’indie, collaborando con artisti come Marta sui tubi, Boosta e Linea 77. Nel 2017 si riunisce con i Decibel, pubblicando l’album Noblesse Oblige. Nel 2018 partecipano al sessantottesimo Festival di Saremo con la canzone Lettere dal duca.

Ruggeri affianca la carriera canora a numerosi altri impegni come quello calcistico (gioca nella Nazionale Italiana cantanti, squadra impegnata nel sociale) e da conduttore. Nel 2006 conduce Il bivio – Cosa sarebbe successo se… mentre tra il 2009 e 2010 conduce Mistero. L’artista ha anche scritto diversi libri, tra cui romanzi e poesie. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Enzo Avitabile biografia

Enzo Avitabile

Sting biografia

Sting