Freddie Mercury biografia
in

Freddie Mercury

La vita privata di Freddie Mercury

Freddie Mercury, pseudonimo di Farrokh Bomi Bulsara nasce il 5 settembre 1946 a Stone Town, nell’isola di Zanzibar, in Tanzania; i suoi genitori, Bomi e Jer, appartengono all’etnia parsi e sono originari dell’India. Trasferiti in Africa per motivi di lavoro del padre, cassiere della segreteria di stato per le colonie, hanno anche un’altra figlia, Kashmira (nata nel 1952).

All’età di otto anni Freddie Mercury inizia a frequentare la St Peter’s Boy School, un collegio britannico nei pressi di Mumbai, in India. Sin dalla tenera età Freddie dimostra talento per gli sport e una spiccata dote artistica, specialmente in ambito musicale: è in questa scuola che impara a suonare il pianoforte e si esibisce per la prima volta nel canto.

Nel 1964, a causa di tensioni politiche, la sua famiglia deve lasciare Zanzibar e si stabilisce a Feltham, sobborgo londinese, dove Freddie prosegue i suoi studi, prima all’Isleworth Polythechnic e poi laureandosi al Ealing Art College di Londra. Proprio qui conosce Tim Staffell, allora cantante e bassista del gruppo Smile, nel quale suonano anche i futuri colleghi Brian May e Roger Taylor. Più tardi, dopo lo scioglimento di questo primo gruppo e l’incontro con il bassista John Deacon (1971), formerà il gruppo dei Queen, con cui raggiungerà il successo mondiale.

La malattia di Freddie Mercury

Tra il 1987 e il 1988, Freddie Mercury decise di confidarsi con le persone a lui più vicine, tra cui gli altri componenti dei Queen, rivelando loro che gli era stato diagnosticato il virus dell’HIV e che era quindi malato di AIDS. Mercury era convinto che molti avrebbero comprato i suoi dischi solo per pietà, una volta venuti a conoscenza della malattia, così per diversi anni mantenne nascosta la vicenda.

La malattia, tuttavia, aveva iniziato un rapido decorso che lo stava prosciugando fisicamente e non gli permetteva più nemmeno di recarsi in studio di registrazione: così, il 22 novembre 1991, anche provato dai continui pettegolezzi sul suo conto, Freddie Mercury diffuse un comunicato in cui confermava la sua malattia, e poco tempo dopo, il 24 novembre 1991, morì a causa di una broncopolmonite e delle complicazioni della sua malattia. Aveva 45 anni.

Gli amori di Freddie Mercury

Freddie Mercury ha avuto diverse relazioni con amanti uomini, la più importante delle quali è stata sicuramente quella con il suo ultimo compagno di vita, il parrucchiere Jim Hutton, a cui ha lasciato una consistente parte di eredità e ha anche comprato un appezzamento di terra nella sua città natale, in Irlanda.

Un’altra importante relazione è stata quella con Mary Austin, sua intima amica, con cui ha vissuto per diversi anni e ha anche intrattenuto una relazione sentimentale: a lei sono state affidate le sue ceneri, che secondo le volontà di Mercury sono state sepolte in un luogo ancora oggi segreto.

La carriera di Freddie Mercury

Studente al college, Freddie Mercury entra in contatto con diverse piccole band, ma la più influente per lui sarà appunto quella degli Smile, in cui partecipa come secondo cantante; dopo che il loro singolo lanciato negli Stati Uniti non raggiunge il successo sperato, il leader Tim Staffell abbandona il gruppo e così Freddie, insieme al batterista Roger Taylor e al chitarrista Brian May, nel 1970 forma la band Queen.

Solo nel 1971 si aggiunge anche John Deacon, bassista, e sempre in quell’anno partono per un primo tour in Cornovaglia. I primi album coincidono con il coming out del leader, che insieme al chitarrista si esibisce agli spettacoli truccato e con abiti stravaganti: molto spesso le loro performance diventano veri e propri spettacoli teatrali, e le canzoni trattano temi inerenti al fantastico. Nel 1975 i Queen pubblicano l’album A Night At The Opera, che li lancia definitivamente sulla scena mondiale e contiene uno dei loro pezzi più famosi, Bohemian Rhapsody. Durante gli anni Ottanta Mercury cambia look, tagliandosi i capelli e facendosi crescere i baffi; intanto decide con il gruppo una breve pausa, dovuta all’insuccesso dell’album Hot Space; torneranno sulle scene nel 1985 con l’album The Works.

Mercury si dedica inoltre ad alcuni progetti solisti, oltre che di beneficienza, come il famoso concerto Live Aid. Nel 1986 esce il nuovo album A Kind of Magic, che condurrà la band in uno spettacolare tour mondiale, il loro spettacolo più riuscito, e che, data la malattia di Freddie Mercury, sarà anche l’ultimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Willa Holland biografia

Willa Holland

Elettra Lamborghini biografia

Elettra Lamborghini