Jimmy Fontana biografia
in

Jimmy Fontana

La vita privata

Enrico Sbriccoli, in arte Jimmy Fontana, è nato a Camerino (Macerata) il 13 novembre 1934. E’ stato un cantante, compositore e attore italiano, attivo soprattutto negli anni ’60.

Jimmy Fontana dimostra fin da giovanissimo il suo talento musicale, imparando a suonare da autodidatta il contrabbasso. Dopo aver conseguito il diploma in ragioneria, si trasferisce a Roma, dove si iscrive alla facoltà di Economia e commercio. Si esibisce in pubblico con vari gruppi jazz, fino ad unirsi alla Flaminia Street Jazz Band. In seguito costituisce un suo gruppo, che chiama “Jimmy Fontana and His Trio“, composto da Raffaele Giusti al pianoforte, Sandro Santoni al contrabbasso, e Leonello Bionda alla batteria. Dagli anni ’60, Jimmy Fontana comincia ad affacciarsi sul mondo della musica leggera, regalandoci grandi successi come “Il mondo” e “Che sarà”.

Jimmy Fontana si è spento all’età di 78 anni, a Roma, l’11 settembre 2013.  Il cantante sera stato impegnato in esibizioni live in tutta Italia, fino a pochi giorni prima della sua morte. Suo figlio ha dichiarato:

“La sua scomparsa è dovuta ad un’improvvisa febbre alta per un’infezione conseguente ad un problema che aveva ad un dente, c’è stato un abbassamento di pressione e qualcosa nel fisico, non più di bambino, ha ceduto.”

Gli amori

Jimmy Fontana era sposato con Leda. Insieme hanno avuto quattro figli: Luigi (anch’egli noto cantante, compositore, musicista ed arrangiatore), Paola, Andrea e Roberto.

La carriera

Nel 1960, Jimmy Fontana vince il Burlamacco d’Oro, un concorso musicale a Viareggio, con la canzone “Bevo”. L’anno successivo partecipa per la prima volta a Sanremo, presentando il brano “Lady Luna“, affiancato da Miranda Martino. Nel 1965, ottiene un primo grande successo, ad Un disco per l’estate, con la canzone “Il mondo“. Lo stesso periodo esordisce al cinema come attore, nei film musicarelli, un genere molto in voga nel periodo. Tra questi, ricordiamo: “Viale della canzone”, “008 Operazione ritmo”, “Io bacio, tu baci” e la commedia “La voglia matta”. Altre canzoni di successo degne si menzione sono: “La mia serenata” (1967), “La nostra favola” (1968) e “L’amore non è bello” (1970). L’anno successivo scrive la musica della canzone “Che sarà”, portata poi al successo da I ricchi e poveri. Seguirà un breve allontanamento dalla scena musicale, nel corso del quale Jimmy Fontana si ritira a Macerata, dove gestirà un bar. Nel 1979 ritorna con “Identikit” e “Bambola Bambina“, utilizzate rispettivamente per le sigle delle serie “Gli invincibili” e “La donna bionica”. Nel 1982 torna al Festival di Sanremo con il brano “Beguine” e tenta il rilancio il gruppo I Superquattro, composto da Gianni Meccia, Nico Fidenco e Riccardo Del Turco. Nel 1984 partecipa la sua ultima volta a Sanremo, nel gruppo musicale Squadra Italia, con il brano “Una vecchia canzona italiana”.

Brenda Lodigiani biografia

Brenda Lodigiani

Hugh Laurie biografia

Hugh Laurie