Luca Abete biografia
Fonte Instagram
in

Luca Abete

La vita privata di Luca Abete

Luca Abete, all’anagrafe Gianluca, è un giornalista televisivo italiano nato ad Avellino il 2 ottobre 1973.
Dopo aver conseguito la maturità, inizia l’attività di animatore nei villaggi turistici della sua Regione, fino ad apparire sul piccolo schermo nel 2001. Si iscrive alla facoltà di Architettura ma, a soli due esami dalla fine, depone le armi.
Nel 2017 riceve, dall’Università di Parma, il titolo di professore ad honorem in Linguaggio del giornalismo.

Tra i suoi interessi spiccano la fotografia, l’arte e i mezzi di comunicazione. Apprezza, inoltre, la buona cucina ma non beve il caffè.
Ha ben cinque nipoti ed è molto legato alla famiglia.
Da un bel po’ di anni è in prima linea per l’impegno sociale, portando la sua parola in molte scuole e università italiane. Rispetto al tema, ha realizzato diversi spot e servizi, anche in collaborazione con UNICEF, Striscia la Notizia e MIUR.

Le misure di Luca Abete

Luca è alto 1.74 metri e pesa 68 kg. Conduce uno stile di vita dinamico e salutare; inoltre è appassionato da pallacanestro e, da sempre, segue questo sport.

Gli amori di Luca Abete

Sul profilo Instagram del giornalista spuntano numerose foto in compagnia di donne ma, a quanto pare, preferisce non pubblicare la sua vita sentimentale sui social. È dunque impossibile definirlo single così come impegnato: è un’incognita.

La carriera di Luca Abete

L’esordio di Luca Abete in televisione avviene nel 2001 dove, su Irpinia Tv, prende parte a Marameo Show, striscia quotidiana dedicata ai telespettatori più piccoli. Da questo momento in poi ottiene molto successo nella sua Campania fino al 2006, anno in cui appare in trasmissioni Rai e viene apprezzato anche da altre Regioni d’Italia.

Nel 2007 diventa ufficialmente inviato di Striscia la Notizia; qui inizia a farsi strada pian piano, all’inizio ottiene pochi servizi, poi questi aumentano con il passare del tempo. Il suo operato, infatti, è accompagnato dall’abbigliamento che lo contraddistingue: pantaloni marroni e giacca verde, in onore del suo cognome.
Le sue inchieste risultano scomode a molti, ragion per cui viene spesso aggredito.

È l’ideatore e testimonial del tour universitario #NonCiFermaNessuno, partito a settembre 2014 dall’Università La Sapienza di Roma conclusosi, dopo quindici tappe, nel 2015.
Il suo impegno viene molto spesso premiato, infatti ha ricevuto diversi premi tra cui quello di Miglior Inviato per Eva 3000 nel 2016.

Written by Antonella Elefante

Per qualsiasi tipo di informazione scrivere a: antonellaelefante7@gmail.com

Andrea Castrignano biografia

Andrea Castrignano

Tommaso Zorzi biografia

Tommaso Zorzi