Patrizia Pellegrino biografia
Fonte Instagram
in

Patrizia Pellegrino

La vita privata di Patrizia Pellegrino

La showgirl Patrizia Pellegrino è nata il 28 Luglio 1962 a Torre Annunziata, città metropolitana di Napoli, situata in un magico lembo di terra tra il Vesuvio e il mare Tirreno, dipinta dal paesaggista Oswald Achenbach e cantata da Johann Wolfgang von Goethe nel suo testo di memorie Viaggio in Italia.

“Pranzammo a Torre Annunziata con la tavola disposta proprio in riva al mare. Tutti coloro erano felici di abitare in quei luoghi, alcuni affermavano che senza la vista del mare sarebbe impossibile vivere”.

(Johann Wolfgang von Goethe, Viaggio in Italia 13 Marzo 1787)

Splendida come la terra che le ha dato i natali, Patrizia Pellegrino, sostenuta dalla famiglia, entra giovanissima nel mondo dello spettacolo, affermandosi come attrice e conduttrice televisiva.

Debutta nel cinema in Onore e guapparia (1977) di Tiziano Longo nella parte di Assunta Esposito.

Seguiranno una serie di cosiddetti “film di cassetta” mirati a mettere in luce più l’avvenenza dell’attrice che le sue capacità artistiche, ancora acerbe, data la giovane età.

Divenuta professionista, Patrizia Pellegrino dirà di non amare le pellicole girate in gioventù.

“Ho sempre pensato che qualsiasi esperienza cinematografica avrebbe potuto fare curriculum e in seguito “lanciarmi” nel cinema d’elite. Purtroppo questo non è accaduto e quindi oggi credo che alcuni film non avrei dovuto accettarli”.

Le misure di Patrizia Pellegrino

Alta 165 cm per circa 55 kg di peso, Patrizia Pellegrino ha un fisico armonioso dotato di sex appeal. Si mantiene in forma praticando palestra.

L’adozione di Gregory

Patrizia Pellegrino nel libro Per avere Gregory (1997) pubblicato da Ugo Mursia Editore nella collana Luci e ombre racconta la sua avventura per ottenere l’adozione di Gregory, un bambino orfano nato in Russia, a San Pietroburgo.

Al tempo l’attrice era sposata con il primo marito, il conte Pietro Antisari Vittori, ed aveva perso il primo figlio, Riccardo, morto una settimana dopo la nascita.

L’intenso desiderio di maternità spinse l’attrice, sostenuta dal marito, ad intraprendere il difficile iter delle adozioni internazionali. Dopo due anni di attesa la coppia ottenne Gregory che oggi lavora nel catering.

Subito dopo l’adozione, Patrizia rimase incinta di Tommaso e, l’anno successivo, di Arianna. Il ragazzo studia Sociologia, Arianna Lingue.

Gli amori di Patrizia Pellegrino

In gioventù la Pellegrino ebbe una love story con il principe Alberto di Monaco. La relazione durò circa otto mesi. La coppia s’incontrava segretamente nella romantica Venezia. Poi l’attrice posò in topless per Playboy e il sogno di diventare principessa purtroppo s’infranse.

Il primo matrimonio di Patrizia Pellegrino si concluse con il divorzio. Nel 2005 l’attrice è convolata a seconde nozze sposando l’imprenditore Stefano Todini.

Una suggestiva cerimonia con rito civile si è svolta nella piccola chiesa romana sconsacrata di Caracalla ed ha visto riuniti un gran numero di vip, amici degli sposi. I tre figli dell’attrice hanno portato all’altare le fedi. La sposa indossava un abito bianco e rosso firmato Aimée. Rosso anche il bouquet di rose.

Il matrimonio con Todini si è concluso nel 2013 a causa, pare, dell’infedeltà dell’industriale.

Dal 2016 l’attrice ha una relazione con il manager assicurativo Giampaolo Embrione.

Buon compleanno Amore mio 💕#compleanno #love #vita @giampaoloembrione

A post shared by Patrizia Pellegrino (@patpellegrino) on

La carriera di Patrizia Pellegrino

In televisione Patrizia Pellegrino diviene famosa come conduttrice accanto a Corrado Mantoni che la lancia in RAI nella trasmissione Gran Canal (1981). La soubrette canta Beng, la sigla del programma.

In seguito presenta Chewing gum show (1983) con Maurizio Micheli, e si esibisce in diversi balletti. Per circa cinque anni lavora a Sereno Variabile, il programma di Osvaldo Bevilacqua. Nel 2004 è tra i naufraghi de L’isola dei famosi.

L’amore per il teatro

Il luogo artistico in cui Patrizia Pellegrino si trova oggi più a suo agio è il teatro, dove finalmente può mettersi in luce anche interpretando ruoli drammatici e impegnati.

Ha inoltre intrapreso la difficile professione di produttrice cinematografica e spera di realizzare la sua più grande aspirazione: recitare in una fiction di valore diretta da un/a grande maestro/a.

“Il teatro ha qualcosa di particolarmente magico che la TV ed il cinema non hanno, ha il contatto con la verità, la profondità dei sentimenti. Cinema e televisione sono più costruiti, a parte i reality che sono abbastanza veri, però non c’è mai lo sforzo di un attore che dà il massimo per il pubblico. In teatro invece c’è dentro tutta la nostra anima”.

Elisa D'Ospina biografia

Elisa D’Ospina

Robert Downey biografia

Robert Downey Jr.