Robert Downey biografia
Fonte Instagram
in

Robert Downey Jr.

La vita privata di Robert Downey Jr.

Robert Downey Jr. è un attore e produttore cinematografico statunitense. Nasce a New York il 4 aprile del 1965 da Robert Downey Sr. e Elsie Ann Ford. Entrambi i genitori lavorano nel mondo dello spettacolo, il padre come regista e la madre come attrice. Robert Downey Jr. ha anche una sorella maggiore, Allyson.

Fin da bambino partecipa ad alcuni film del padre, che all’età di 5 anni lo introduce alla carriera di attore. Con il padre ha però un rapporto piuttosto complicato a causa delle sue dipendenze. A soli 6 anni infatti ha il suo primo approccio alla marijuana grazie a lui e l’uso di droghe diventa per loro un modo di creare un legame.

Qualche anno dopo la sua famiglia si trasferisce a Londra, dove, all’età di 10 anni, studia danza classica. Nel 1978 i genitori divorziano e lui decide inizialmente di trasferirsi a Los Angeles con suo padre, dove inizia a frequentare il liceo. Dopo soli quattro anni decide però di abbandonare gli studi per tornare a New York dove si trova sua madre e perseguire la carriera di attore.

Le misure di Robert Downey Jr.

Robert Downey Jr. è alto 174 cm e pesa circa 78 kg.

Il problema della dipendenza

Robert Downey Jr. ha fatto uso di sostanze stupefacenti già da bambino in compagnia di suo padre, e questa esperienza l’ha portato a continuare per un lungo periodo della sua vita fino a portare a diversi arresti e tentativi di riabilitazione.

Il primo arresto avviene nel 1996, quando viene trovato in possesso di droghe pesanti. Dopo soli tre mesi avviene il secondo episodio. Questa volta viene condannato a tre anni di libertà vigilata, che viola per un mancato controllo con la conseguente reclusione per quattro mesi. Nel 1999 viene condannato a tre anni di carcere per aver nuovamente saltato un controllo, ma viene rilasciato solo un anno dopo su cauzione.

Dopo poco però tutto si ripete: viene arrestato una terza volta e anche la sua credibilità di attore è gravemente compromessa lasciandolo senza lavoro per un periodo abbastanza consistente. Nel 2003, dopo l’ennesimo periodo di riabilitazione, e grazie all’incontro con la sua futura moglie decide di smettere definitivamente con qualsiasi sostanza stupefacente.

I tatuaggi di Robert Downey Jr.

Robert Downey Jr. non ha molti tatuaggi sul suo corpo, i soli tre che ha hanno dei siginificati ben precisi per lui. Due di questi tatuaggi sono dedicati alla sua famiglia, più precisamente uno al figlio maggiore Indio e uno alla moglie Susan, e sono posizionati rispettivamente sulla spalla destra e su quella sinistra. Il primo rappresenta il nome del figlio incorniciato in un disegno maya, mentre il secondo mostra la scritta “suzie q”, soprannome di sua moglie.

Il terzo tatuaggio l’ha fatto in occasione dell’uscita del film Avengers: Infinity War, per celebrare i dieci anni di lavoro con i suoi colleghi Avengers ed è un simbolo stilizzato sull’avambraccio destro che rappresenta l’insieme dei simboli di tutti i supereroi della serie.

Gli amori di Robert Downey Jr.

La prima relazione importante dell’attore risale al 1984 con l’attrice e allora collega Sarah Jessica Parker. La loro storia dura fino al 1991, quando lei decide di interromperla a causa dei problemi dell’attore con la droga.

L’anno successivo Robert incontra Deborah Falconer, attrice e cantante americana, e dopo soltanto un mese e mezzo di frequentazione i due decidono di sposarsi. A un anno dal matrimonio nasce il suo primo figlio, Indio. La relazione tra i due prosegue tra alti e bassi fino al 2002, quando si separano definitivamente ancora una volta per la dipendenza di Downey Jr. Il divorzio ufficiale avviene nel 2004.

Dopo aver terminato il suo matrimonio, nel 2003 incontra Susan Levin, una produttrice cinematografica, e i due iniziano una relazione che a detta della ragazza è destinata a non durare dopo le riprese del film a cui stavano entrambi lavorando. L’attore invece è determinato e avanza una proposta di matrimonio. Dopo due anni, nel 2005 i due convolano a nozze. Il loro matrimonio è poi coronato da due figli: Exton Elias nato nel 2012 e Avri Roel nata nel 2014.

La carriera di Robert Downey Jr.

Il debutto e l’affermazione

Dopo aver partecipato ad alcuni film del padre da bambino, la vera e propria carriera di Robert Downey Jr. inizia nel 1983 a teatro. Nel 1985 approda in televisione al Saturday Night Live, ma purtroppo le opinioni negative sono numerose e l’esperienza non continua l’anno successivo. Seguono un paio di anni di ruoli minori, fino al 1987 quando ha i suoi primi ruoli da protagonista: prima nel film Ehi… Ci stai?, poi in Al di là di tutti i limiti. Quest’ultimo gli apre la strada per film sempre più importanti.

Nel 1992 arriva uno dei ruoli più importanti per la sua carriera, è infatti l’anno in cui interpreta Charlie Chaplin nel film biografico Chaplin. Per questo film l’attore si prepara accuratamente, imparando addirittura a suonare il violino e a giocare a tennis con la mano sinistra. Il suo impegno viene ripagato da una nomination all’Oscar come miglior attore protagonista e al Golden Globe come miglior attore in un film drammatico, e dalla vittoria del premio BAFTA come miglior attore protagonista.

Dopo una serie di ruoli minori tra 1993 e il 1996, cominciano i suoi problemi con la droga, che causeranno una battuta d’arresto alla sua carriera fino al 2000, quando appena uscito dal carcere viene scritturato dagli autori della serie tv Ally McBeal, nella quale recita al fianco di Calista Flockhart. Per questa serie vince un Golden Globe e viene nominato a un Emmy, ma il successo non basta per farlo smettere con la sua dipendenza e soltanto un anno dopo viene licenziato dalla serie a causa di una nuova condanna.

La rinascita di una stella

La risalita comincia nello stesso anno, grazie alla partecipazione a un videoclip per una canzone di Elton John, ma è lenta e faticosa. Solo nel 2003 cominciano a tornare proposte per ruoli abbastanza importanti, prima con Mel Gibson in The Singing Detective e poi in Gothika. Nel 2005 partecipa al film Kiss Kiss Bang Bang, che diventa un successo per la critica, e nel 2007 appare in Zodiac.

Il 2008 però è l’anno della vera rivincita di Robert Downey Jr., che ormai pulito dalle droghe viene scelto come protagonista per il film che segna forse il punto più alto della sua carriera: Iron Man. Nello stesso anno recita in Tropic Thunder, insieme a Ben Stiller e Jack Black. Il film è acclamato dalla critica e l’attore riceve nuovamente una candidatura al Golden Globe e una all’Oscar. Nel 2009 interpreta il ruolo del famoso investigatore nel film Sherlock Holmes, per il quale vince anche un Golden Globe.

Il 2010 e il 2011 sono gli anni dei sequel per l’attore, che è prima impegnato in Iron Man 2 e poi in Sherlock Holmes: Gioco di Ombre. Se per l’investigatore le avventure finiscono con il secondo film, per Tony Stark a.k.a Iron Man non è che l’inizio. All’uscita del primo film infatti Robert Downey Jr. aveva già firmato una collaborazione con Marvel per numerosi altri film. L’attore infatti riprende prima il suo ruolo in Avengers nel 2012, poi in Iron Man 3 nel 2013, e ancora dal 2015 al 2018 in Avengers: Age of Ultron, Captain America: Civil War, Spiderman: Homecoming e Avengers: Infinity War.

Non tutti sanno che parallelamente alla carriera di attore dal 2010, insieme alla moglie Susan, Robert Downey Jr. si occupa anche di produzione con la casa “Team Downey”. Il primo film prodotto da lui risale al 2014, dal titolo The Judge, del quale è anche il protagonista.

Patrizia Pellegrino biografia

Patrizia Pellegrino

Salvatore Angelucci biografia

Salvatore Angelucci