Serena Grandi biografia
Fonte Instagram
in ,

Serena Grandi

  • Nome d'arte: Serena Grandi
  • Soprannome: Vanessa Steiger
  • Data di nascita: 23 marzo 1958 (domenica)
  • Età: 60 anni
  • Segno zodiacale: Ariete
  • Professione: Attrice
  • Titolo di studio: Diploma di Scuola Superiore
  • Luogo di nascita: Bologna
  • Altezza: 170 cm
  • Account social: Instagram Facebook Twitter

La vita privata di Serena Grandi

Serena Grandi è il nome d’arte di Serena Faggioli, attrice nata a Bologna, il 23 Marzo 1958.

Sex symbol degli anni ottanta e novanta, Serena Grandi, nei primi anni della carriera, ha lavorato con lo pseudonimo Vanessa Steiger, in ruoli da maggiorata fisica.

L’attrice è divenuta icona del film erotico con l’interpretazione di Miranda (1985) nel film di Tinto Brass, il maestro del cinema erotico italiano.

Il film di Brass, ambientato nell’Italia degli anni cinquanta, è liberamente ispirato alla commedia La locandiera di Carlo Goldoni. Miranda, la versione romagnola di Mirandolina, da anni in attesa del marito disperso in guerra, intrattiene incontri con gli uomini che sono soliti frequentare la sua locanda.

Tra i partner dell’attrice, nel film compaiono Andrea Occhipinti, Franco Branciaroli e Franco Interlenghi.

Da programmatrice informatica ad attrice sexy

Il diploma di programmatrice informatica consentì a Serena Grandi di essere assunta in un laboratorio di analisi. Ma a lei l’abito da impiegata stava stretto per cui decise di rincorrere il sogno della carriera artistica, a Cinecittà.

Si trasferì a Roma e s’impegnò in corsi di recitazione e di dizione, anche con maestri americani.

Arrivarono così le prime parti in film comici: Pierino colpisce ancora (1982) di Marino Girolami con Alvaro Vitali, Sturmtruppen 2 (1982) di Salvatore Samperi, con Enzo Cannavale e Felice Andreasi.

Le misure di Serena Grandi

La fisicità giunonica di Serena Grandi non era certo fatta per passare inosservata.

Le sue misure erano 96 – 60 – 96 e superavano quelle della donna ideale, secondo lo standard creato dal cinema americano, 90 – 60 – 90. Serena ricordava, invece, l’italianità prosperosa di certe figure appartenenti alla regia di Federico Fellini, come la tabaccaia di Amarcord.

Gli amori di Serena Grandi

Serena Grandi nel 1987 sposò l’arredatore Beppe Ercole dal quale, nel 1989, ebbe Edoardo. Il matrimonio finì nel 1993. Beppe Ercole sposò nel 2004 l’attrice Corinne Cléry che gli è restata vicina sino alla morte, nel 2010.

Pino Daniele dedicò una canzone a Serena Grandi

Ho solo mal di te / In questa strana atmosfera serena / Questa sera di luglio / Il cielo pieno di stelle / E i tuoi occhi scrivono / Una canzone“.

Nessuna relazione tra i due, ma una sincera amicizia legò il cantautore Pino Daniele a Serena Grandi. Pino avrebbe tanto desiderato che l’attrice partecipasse al video per un suo album. Le dedicò la canzone Mal di te, inserita nell’album Che Dio ti benedica del 1993.

La carriera di Serena Grandi

Serena Grandi scrittrice

Un inaspettato esordio letterario per l’attrice Serena Grandi è avvenuto nel 2006 con l’uscita, per le edizioni Tullio Pironti, del romanzo L’amante del federale. È il diario di Emilia, una giovane prostituta che racconta la propria vita e i propri amori.

Serena Grandi: le fiction in Rai

Serena Grandi ha preso parte a numerose trasmissioni televisive molto piacevoli tra cui Sogni e bisogni, una miniserie del 1985 diretta da Sergio Citti su Rai 2, in cui l’attrice lavorò con comici italiani di grande risalto, Renato Pozzetto, Carlo Verdone, Gigi Proietti, Paolo Villaggio. Del cast fecero parte Ugo Tognazzi e Giulietta Masina.

……………

A post shared by Serena Grandi (@serena.grandi) on

Altra fiction messa in onda per Rai 1 fu Pazza famiglia (1995 e 1996), diretta e interpretata da Enrico Montesano. Le ragazze di Piazza di Spagna, andò in onda, invece, su Rai 2, per la regia di José María Sánchez. Recitarono con Serena, Romina Mondello, Vittoria Belvedere, Alice Evans.

Serena Grandi: le fiction su Canale 5

Nel 1990 Serena si aggiudica un Telegatto per l’interpretazione nella fiction Donna d’onore, diretta su Canale 5 da Stuart Margolin, una co-produzione italo-americana la cui protagonista è Carol Alt. Serena ha il ruolo di Addolorata Pertinace.

Trasmesse dalla stessa rete televisiva Piazza di Spagna (1992), di Florestano Vancini, Ladri si nasce (1997) di Pier Francesco Pingitore, Anni ’50 (1998), di Carlo Vanzina, con Ezio Greggio.

Serena Grandi al Grande Fratello Vip

Nel 2017 Serena è nel cast del Grande Fratello Vip. Eliminata in seconda puntata, attira su di sé l’attenzione con alcune rivelazioni choc riguardanti la sua vita personale. L’attrice viene sostituita proprio dalla sua rivale in amore Corinne Cléry. Durante la sesta puntata della trasmissione scatta fra le due una rissa verbale sull’ex marito. Tutto ha inizio da una battuta di Serena: “Spero che Corinne Clèry non si infili nel mio letto, come ha fatto in passato”. La Clèry si difende dicendo di aver conosciuto Giuseppe nel 1995 quando già la storia con Serena era finita.

Domenica live con @barbaracarmelitadurso e @corinne_clery

A post shared by Serena Grandi (@serena.grandi) on

Serena Grandi: Il cinema

Serena Grandi è solo una pin-up?

Ottime occasioni si presentarono a Serena Grandi per uscire dal ruolo di pin-up che ormai le si era stampato addosso. Furono i film girati nel 1987 a mettere in risalto il suo talento interpretativo: Teresa di Dino Risi in cui recita con Luca Barbareschi, Roba da ricchi di Sergio Corbucci, con Lino Banfi e Laura Antonelli, Le foto di Gioia di Lamberto Bava, con George Eastman.

Del 1990 è il film In nome del popolo sovrano, di Luigi Magni, in cui Serena Grandi ha il ruolo di Rosetta accanto ad Alberto Sordi.

Nel 1998 Serena tornerà a collaborare con Tinto Brass in Monella, e lavorerà con Stefano Accorsi, protagonista di Radiofreaccia, il film d’esordio nella regia di Luciano Ligabue.

Un’altra splendida interpretazione della Grandi è quella della zia Amabile nell’opera di Pupi Avati, Una sconfinata giovinezza (2010).

Nel 2013, La grande bellezza, il film di Paolo Sorrentino vincitore dell’Oscar al miglior film straniero nel 2014, offrirà a Toni Servillo e Serena Grandi il palcoscenico internazionale e gli onori della ribalta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Alena Seredova biografia

Alena Šeredová

Al Pacino biografia

Al Pacino