Tiger Woods biografia
Fonte Instagram
in

Tiger Woods

La vita privata di Tiger Woods

Eldrick Tont Woods, meglio noto come Tiger Woods, nasce il 30 Dicembre 1975 a Cypress, in California.

Figlio unico del “Berretto Verde” Earl Woods, tenente colonnello in pensione dell’esercito statunitense, e di Kultida, originaria della Thailandia, Tiger è considerato, dagli appassionati di sport e dagli addetti ai lavori, il più forte golfista professionista al mondo e di sempre.

Bambino prodigio

La carriera sportiva di Woods, sotto la guida del padre, inizia in tenera età. Mini sacca per le mazze e cappellino rosso mostra tutto lo straordinario talento sul campo verde già a tre anni. È proprio il padre a soprannominarlo Tiger, in onore di un suo amico e commilitone caduto durante la guerra in Vietnam.

Studente alla Stanford University, Tiger partecipa e vince a numerosi tornei collegiali e amatoriali.

Nel 1992, all’età di 16 anni, gioca il suo primo torneo da professionista, il Los Angeles Open.

Il successo e la fama internazionale arrivano con la vittoria degli U.S. Masters di Augusta (1996), a soli 21 anni e con il punteggio record di 270. Sport Illustrated lo definisce lo sportivo dell’anno e la famosa marca di abbigliamento sportivo Nike decide di sponsorizzarlo. Sarà il primo di una lunghissima serie di contratti multimilionari.

A post shared by Tiger Woods (@tigerwoods) on

Il “Tiger slam”

Fredda, calcolatrice e spietata la Tigre del green è imbattibile. Vince praticamente tutto il possibile e colleziona record impressionanti. Con 52 vittorie nei tornei Pga, 14 Tornei Major, 4 dei quali vinti consecutivamente, Tiger Woods entra a gamba tesa nella storia del golf e ne diventa il Re incontrastato.

Ora metterò i quattro trofei tutti insieme sul tavolo della mia cucina.

Tutto sembra andare per il meglio fino alla notte del 27 Novembre 2009 quando il mondo si accorge che il campione non è poi così perfetto come sembra. Con la sua Cadillac si schianta contro un idrante, a Isleworth, nei sobborghi di Orlando.

Gli amori di Tiger Woods

L’incidente scuote l’opinione pubblica e segna l’inizio di un periodo difficile e molto doloroso per il golfista. Porta in luce inoltre i molti scheletri nell’armadio della sua vita sentimentale fino a quel momento tenuti magistralmente nascosti. Il cecchino delle buche a cui, sommerso da soldi e fama, dall’esterno sembra non mancare nulla ha invece una grande debolezza: le donne.

Nel 2010 la modella svedese Elin Nordegren con la quale è sposato dal 2004, nel 2010, chiede il divorzio a causa dei continui tradimenti di lui con escort e pornostar. 40 è il numero di amanti stimate tra presunte e confermate. Nonostante le patetiche scuse di Tiger, Elin prende i due figli Sam Alexis Charlie Axel e si trasferisce in una nuova casa.

Lo scandalo a luci rosse è un vero boomerang anche per la sua carriera sportiva che scende velocemente in picchiata, molti sponsor lo abbandonano e Tiger inizia ad avere numerosi problemi fisici, una lesione al tendine di Achille e dolori fortissimi alla schiena per i quali sarà più molte costretto a subire interventi chirurgici.

Il 28 Maggio del 2017 Tiger ritorna a far parlare di sé. E non per meriti sportivi. Viene infatti arrestato in Florida, a Palm Beach, per guida in stato d’ebrezza. Il giorno dopo, rilasciato su cauzione, si è giustificato così:

Quello che è successo è stata una reazione inattesa a una prescrizione medica. L’alcool non c’entra nulla. Non mi sono reso conto quanto il mix di medicinali potesse influenzarmi così fortemente.

Le misure di Tiger Woods

Cappellino, maglietta rossa, sorriso smagliante, fisico asciutto e longilineo (185 cm di altezza) Tiger Woods è stato il primo afroamericano a dominare le scene di uno sport che prima del suo arrivo era fatto di soli bianchi.

La carriera di Tiger Woods

Dopo quasi dieci anni lontano dai campi da golf e un lungo periodo di riabilitazione la tigre ritorna a ruggire nel Luglio 2018 al 147° Open Championship, a Carnoustie, il torneo più antico e prestigioso della storia del golf che rappresenta per ogni atleta il passaggio diretto per la leggenda. Tiger viene battuto però dall’italiano Francesco Molinari che conquista l’ambita coppa, la Claret Jug e che dirà:

È qualcosa di speciale essersi imposti qui e soprattutto averlo fatto contro colleghi così prestigiosi, ad esempio Tiger Woods. Lui è probabilmente il miglior giocatore di sempre e io sono cresciuto da teenager ammirandolo in televisione mentre dominava il nostro sport. È stato davvero incredibile aver vinto e il fatto che sia venuto a farmi i complimenti, mi ha reso molto orgoglioso.

Nel 2017 Tiger perde anche il primato di atleta più ricco al mondo (capitale stimato di 800 milioni di dollari) sconfitto dall’inarrestabile tennista Roger Federer (83,5 milioni di sterline).

Andrea Lucchetta biografia

Andrea Lucchetta

Pierre Cosso biografia

Pierre Cosso