Violante Placido biografia
Fonte Instagram
in

Violante Placido

La vita privata di Violante Placido

L’attrice Violante Placido, figlia d’arte di Michele Placido e Simonetta Stefanelli è nata a Roma il 1°Maggio 1976.

Vissuta in famiglia con i fratelli Michelangelo e Brenno è andata a vivere da sola a diciotto anni quando i genitori si sono separati. Ha altri due fratelli, Inigo, nato dalla relazione del padre con Virginie Alexandre, e Gabriele nato dal matrimonio di Michele Placido con Federica Vincenti.

Violante, con qualche difficoltà, ha accettato le seconde nozze del padre con una giovane sua coetanea. Fornita di un’educazione democratica e aperta è riuscita a far tesoro anche delle esperienze più difficili, divenendo una donna forte e coraggiosa.

Ricorda di essere stata un’adolescente insicura e indecisa su quale dovesse essere il percorso della sua vita. Ha studiato negli Stati Uniti d’America, subendo il bullismo di alcuni compagni di classe. Ha praticato per anni l’equitazione a livello agonistico, partecipando persino al campionato nazionale e pensando di diventare una campionessa olimpica fino a che diverse cadute non la convinsero a smettere l’attività sportiva.

Riesce a prendere in mano una chitarra e a esibirsi in pubblico solo a 22 anni pur consapevole che la musica è la sua prima espressione artistica. Compone e canta con il nome d’arte Viola.

Gli esordi

Esordisce come attrice nel 1993 recitando a fianco del padre nel film drammatico Quattro bravi ragazzi di Claudio Camarca. Partecipa a Vite strozzate (1996) di Ricky Tognazzi. È Adelaide in Jack Frusciante è uscito dal gruppo (1996) in cui recita con Stefano Accorsi. Il film è diretto da Enza Negroni e tratto dal  romanzo di Enrico Brizzi. La pellicola è accolta con entusiasmo, specie dai più giovani.

Ma Violante va in crisi, si ferma per tre anni, chiedendosi se il cinema possa o meno diventare la sua strada maestra. Parte per Los Angeles, USA, dove apprende il metodo di recitazione Stanislavskij.

Torna in Italia e sul set di L’anima gemella (2002) di Sergio Rubini, candidata al Nastro d’argento come miglior attrice, finalmente scopre di essere nata per il cinema e per la televisione.

Per la televisione infatti diventa la Fata dai capelli turchini nel rifacimento della favola di Carlo Collodi, miniserie intitolata Pinocchio, per la regia di Alberto Sironi, ruolo che Luigi Comencini nel suo sceneggiato aveva riservato a Gina Lollobrigida.

Le misure di Violante Placido

Violante Placido è alta 165 cm. e pesa 50 kg. Tiene molto a mantenere la fresca bellezza ereditata dalla madre ma non è favorevole ai regimi militari, in nessun ambito dell’esistenza.

Mi piace l’idea del benessere psicofisico non della perfezione. Amo lo Yoga: Power Yoga e Bikram yoga, che si fa in una camera surriscaldata e fa perdere un sacco di liquidi

Un’occasione da non perdere

Nel 2016 a Violante Placido viene proposto di interpretare Moana Pozzi, la mitica pornostar degli anni Ottanta prematuramente scomparsa nel 1994 a trentatrè anni.

La scelta è importante e Violante accetta la sfida, divenendo la protagonista di Moana, film diretto da Alfredo Peyretti, subentrato a Cristiano Bortone, che andrà in onda su Sky Cinema 1.

Il giudizio del pubblico e della critica è risultato più che lusinghiero. Violante appare credibile e autentica nella pelle di Moana, una donna per certi versi rivoluzionaria, fuori da ogni forma di schematizzazione.

Superata la prova, Violante Placido, ricordando i sogni che faceva da bambina, comprenderà che si sono ormai realizzati.

Da quando avevo otto anni il mio mito è Marilyn Monroe. Ho sempre giocato con la mia femminilità, essere sexy mi viene naturale.

Gli amori di Violante Placido

L’attrice ha confessato di aver molto sofferto per amore e di aver rimandato per anni la maternità, temendo di non essere pronta ad affrontare la responsabilità di crescere un figlio. Poi nel 2013 è nato Vasco, frutto della relazione con il regista Massimiliano D’Epiro.

Naturalmente tutto è cambiato nella vita dell’attrice. Violante Placido è diventata una donna matura, sicura di sé, entusiasta del suo bambino che sta crescendo solare e comunicativo.

La carriera di Violante Placido

Tre i film in cui Violante Placido è stata diretta dal padre: Ovunque sei (2004), Il cecchino (2012), 7 minuti (2016).

L’attrice si è distinta poi in due pellicole del 2003, Ora o mai più di Lucio Pellegrini e ne Gli indesiderabili di Pasquale Scimeca .

In Che ne sarà di noi (2004) di Giovanni Veronesi veste i panni di Carmen, mentre ne Il giorno + bello (2005) di Massimo Cappelli recita con Fabio Troiano nel ruolo di Nina.

Del 2007 sono La cena per farli conoscere diretto da Pupi Avati con Diego Abatantuono e Vanessa Incontrada, e Lezioni di cioccolato (2007) di Claudio Cupellini con Luca Argentero e Neri Marcorè.

Le partecipazioni internazionali

Violante Placido, scoperta anche dal cinema internazionale, nel 2010 ha l’opportunità di recitare in The American, diretto da Anton Corbijn, con George Clooney. Girano tra l’altro una famosa scena di sesso.

Ero preoccupata. Ma il regista Anton Corbijn ci ha lasciato soli in una stanza, per trovare la concentrazione. Se non hai battute, lavori solo sul linguaggio del corpo, è un attimo che le scene di sesso diventino patinate, finte. George è stato molto bravo a spezzare la tensione e ce la siamo cavata con uno o due ciak.

Con Nicholas Cage, Violante recita nel ruolo di Nadya in Ghost Rider – Spirito di vendetta, diretto da Mark Neveldine e BrianTaylor. Si tratta del sequel di Ghost Rider (2007), tratto dall’omonimo fumetto della Marvel che ha come protagonista Johnny Blaze.

Volete sapere cosa ha scoperto Violante Placido sulle due star americane con cui ha lavorato? Eccovi accontentati:

Nicola Cage è un cavallo pazzo. Non è facile stare sul set con lui, è molto preso dal personaggio. Non esiste nessuno, ti trova sulla sua strada e ti si mangia. Però, quando è tranquillo, è senza pelle, anche se non gli chiedi niente, ti racconta vita morte e miracoli della sua vita, dei suoi figli. Mentre Clooney è impenetrabile.

Violante e la Musica

Violante Placido ha già inciso due album, Don’t Be Shy… (2005) e Sheepwolf (2013). Ha sostenuto vari concerti ma è ancora in attesa di realizzare la sua aspirazione più profonda, diventare una cantautrice di successo nel mondo del rock, stile Suzanne Vega. Ci arriverà sicuramente!

Intanto nel 2017 è stata chiamata a far parte della giuria degli esperti al Festival di Sanremo.

Marta Perego biografia

Marta Perego

Michele Placido biografia

Michele Placido