Alain Delon biografia
Fonte Facebook
in

Alain Delon

  • Nome d'arte: Alain Delon
  • Soprannome: Faccia d'Angelo
  • Data di nascita: 8 novembre 1935 (venerdì)
  • Età: 84 anni
  • Segno zodiacale: Scorpione
  • Professione: Attore
  • Luogo di nascita: Sceaux- Alta Senna - Francia
  • Altezza: 177 cm
  • Peso: 71 kg
  • Account social: Instagram Facebook

La vita privata di Alain Delon

Alain Delon, bello da farti star male

Chiunque abbia incontrato Alain Delon agli albori della carriera è rimasto folgorato dalla sua bellezza. Le donne lo hanno adorato, gli uomini rispettato. Alain Delon, detto Faccia d’Angelo, è stato l’uomo più bello e sexy della Francia, e forse del Mondo.

Alain Delon – Una vita da ribelle

Alain Fabien Maurice Marcel Delon, in arte Alain Delon, nasce in Francia, nel Comune di Sceaux, in Alta Senna, l’8 Novembre 1935 da Fabien Delon (1904-1977), direttore del Règina, piccolo cinema di quartiere, e da Edìth Arnold (1911-1995), commessa di farmacia.

Leggenda vuole che il bisnonno paterno dell’attore, abbia sposato Marie Antoinette Evangelista la cui famiglia, d’origine corsa, era legata da parentela con i Bonaparte. Certo da questo ramo familiare Delon ha ereditato il carattere deciso e il piglio altero.

Nel 1939 i genitori divorziano. Il piccolo, di appena quattro anni, viene dapprima affidato ad una famiglia adottiva, poi ad un collegio cattolico. Quando la mamma si risposa, Alain va a vivere con lei e con il patrigno.

La serenità non contraddistingue nè la sua infanzia né l’adolescenza. Alain comincia a condurre una vita da ribelle. Il senso di abbandono e la mancanza di amore provati in questo periodo segneranno l’artista per il resto della vita.

A quattordici anni lascia la scuola e nel 1935 chiede di arruolarsi nel corpo di spedizione della marina francese con destinazione sud-est asiatico, guerra d’Indocina. Congedato, tornerà in Francia nel 1956, e dovrà svolgere i lavori più umili per sopravvivere.

Saranno gli attori Brigitte Auber e Jean Claude Brialy a condurlo verso il mondo del cinema, la sua salvezza.

Gli amori di Alain Delon

“Le donne sono sempre state il centro e la guida della mia vita. È nei loro occhi che ho cercato ogni volta l’approvazione di me stesso”.

Delon non ha autorizzato la pubblicazione di molte biografie, anzi ha dato filo da torcere a chi si è azzardato a provarci, scrivendo della sua vita privata senza essersi prima consultato con lui.

Parla di tutte le donne importanti della sua vita nel libro Les femmes de ma vie, prima autobiografia ufficiale dell’artista uscita in Francia nel 2011, per le edizioni Didier Carpentier.

Alain Delon – Il primo grande amore

Alain Delon conosce il suo primo, e forse unico, grande amore sul set del film L’amante pura (1958), in cui, diretto da Pierre Gaspard-Huit, affronta anche il primo vero ruolo da protagonista.

Lei è Romy Schneider, indimenticabile interprete di Sissi – La giovane imperatrice, film del 1956 diretto da Ernst Marischka.

Romy Schneider e Alain Delon sono giovani e innamorati. Diventano ben presto la coppia più amata del cinema francese. Sono anni di intensa passione a cui fa seguito, nel 1964, la rottura.

Romy è il grande amore della mia vita, l’amore dei miei vent’anni. Io m’affacciavo al cinema, lei era la star internazionale”.

Risale al 1982 la tragica morte di Romy Schneider, distrutta dal dolore per la perdita del figlio David, rimasto ucciso mentre scavalcava un cancello sormontato da lance acuminate.

A Romy, distesa sul letto di morte, Alain ha dedicato una struggente lettera d’amore.

Alain Delon – Il primo e il secondo matrimonio

Nel 1964, Alain Delon sposa Nathalie Barthelemy, divorziata e madre di una bambina. La giovane modella è incinta di Anthony Delon che nascerà a Los Angeles, il 30 Settembre 1964. Alain e Nathalie divorzieranno nel 1968.

Delon inizia una relazione con l’ attrice Mireille Darc che durerà fino al 1983, senza sfociare nel matrimonio. Mireille Darc si è spenta a Parigi il 28 Agosto 2017.

Dopo un breve liason con l’attrice Anne Parillaud, nel 1988 Alain Delon sposa la modella olandese Rosalie van Breemen dalla quale avrà due figli, Anouchka Delon nata nel 1990 e Alain-Fabien Delon, nato nel 1994. Il matrimonio finisce nel 2001 con il divorzio.

Alain Delon diventa nonno

Il figlio Anthony ha reso Alain Delon nonno di Loup Delon (4 Febbraio 1996) e di Liv Delon (25 Agosto 2001). Da una precedente relazione Anthony, nel 1986 ha avuto la figlia Alyson Le Borges, che il padre non ha voluto riconoscere.

Anche Alain ha un figlio non riconosciuto. Lo ha avuto dalla cantante Nico. L’11 Agosto 1962 nacque Christian Aaron Boulogne. Fu cresciuto dalla madre di Alain, Édith che gli dette il cognome del suo secondo marito.

La carriera di Alain Delon

Gli esordi cinematografici di Alain Delon

L’esordio di Alain Delon avviene con Godot (1957) del regista e sceneggiatore francese Yves Allègret. Lo stesso anno Alain conosce Jean-Paul Belmondo di cui diventerà grande amico.

Con Bébel lavorerà in film famosi tra cui Borsalino (1970), diretto da Jacques Deray. Nonostante l’amicizia, i due attori resteranno sempre accaniti competitor in campo professionale.

Delon è diventato famoso con Delitto in pieno sole, il film di René Clément del 1960.

Alain Delon interpreta Alain Delon

Delon interpreta Delon. Come potrebbe essere altrimenti? Abituato ad essere protagonista assoluto nella vita e sul set, Alain non tollera arrivare secondo.

Brigitte Bardot, attrice cult francese che fu il suo alter ego femminile in tema di fascino, dichiarò che con Alain sarebbe potuta nascere la love story del secolo, se l’attore non fosse stato così preso da se stesso e dagli splendidi occhi blu che possiede, da tenere in continuo risalto, sotto i riflettori.

Come non perdonare una buona dose di narcisismo ad Alain Delon che ha soggiogato critica e spettatori con la sua carica magnetica?

In suo favore parlano i film: L’eclisse (1962) diretto da Michelangelo Antonioni, con Monica Vitti; Rocco e i suoi fratelli (1960) di Luchino Visconti, con Renato Salvatori, Annie Girardot; Il Gattopardo (1963) di Luchino Visconti, con Claudia Cardinale, Burt Lancaster; La prima notte di quiete (1972) di Valerio Zurlini, con Sonia Petrova, Giancarlo Giannini, Lea Massari, Alida Valli.

Alain Delon – La quintessenza della bellezza

La Maison Dior, per rilanciare il profumo maschile Eau Savage, nel 2013 sceglie proprio Alain Delon stile anni sessanta, simbolo di giovinezza imperitura, proponendo le immagini dell’attore filmate ne La piscina di Jacques Deray, film girato a Saint Tropez nel 1968.

Ma Delon recita anche? Si! Benissimo! Parola di Giulio Cesare, Ave me!, indiscusso protagonista di Asterix alle Olimpiadi (2008) di Thomas Langmann.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tania Cagnotto biografia

Tania Cagnotto

Veronica Mazza biografia

Veronica Mazza