Antonello Venditti biografia
Fonte Facebook
in

Antonello Venditti

La vita privata di Antonello Venditti

Antonello Venditti nasce a Roma l’8 Marzo 1949 e cresce nel quartiere Trieste.

Il padre Vincenzino Italo, di origini molisane, è funzionario statale e diventerà viceprefetto di Roma. La madre Wanda Sicardi è insegnante di greco e latino al liceo.

Buono studente, frequenta il famoso Liceo Classico “Giulio Cesare” e si laurea in Filosofia del Diritto.

Accanito fumatore, è tifoso sfegatato della Roma.

Diverse le amicizie con artisti illustri, tra cui Francesco De Gregori, Rino Gaetano, Lucio Dalla, Carlo Verdone.

Gli amori di Antonello Venditti

Antonello Venditti ha celebrato le donne in moltissime canzoni ma ha sempre mantenuto un certo riserbo sulla sua vita sentimentale.

L’unico matrimonio è con Simona Izzo (1976-1979) con cui ha il figlio Francesco Saverio (1976).

La cronaca rosa dell’epoca narra di un grande amore che, una volta finito, ha lasciato un profondo vuoto in Venditti, tanto da spingerlo a trasferirsi dall’amata Roma a Milano.

In seguito, negli anni Ottanta, ha una relazione di sette anni con la conduttrice Monica Leoffredi, della quale entrambi hanno sempre preferito non parlare in pubblico.

Nel 2014 il settimanle DiPiù pubblica alcune foto di Antonello Venditti in compagnia della conduttrice Eliana Miglio, insieme a Fiumicino, e ipotizza una liason. La voce non è stata commentata dai diretti interessati.

Le misure di Antonello Venditti

Antonello Venditti è alto 174 cm per 70 kg circa di peso. Venditti ha raccontato:

«Sono nato di otto mesi, pesavo un chilo e quattro. Nel 1949 non esisteva l’incubatrice: quelli come me li buttavano via. Mi salvò un sogno. A mia madre apparve Francesco Saverio, un santo. Le disse solo: “Wanda, lui vivrà” e così si ritrovò tra le mani questo sgorbio. Sono figlio unico e sono vissuto per essere seviziato da mia madre. Da ragazzino ero grasso come un maiale, pesavo 94 chili, mi chiamavano “cicciabomba” e per uno che chiamano così è finita, sei quello che non inviteranno mai alle feste».

La carriera di Antonello Venditti

Appartenente alla cosiddetta “scuola romana”, Antonello Venditti ha venduto 30 milioni di dischi nel corso di una carriera quarantennale. Ha pubblicato 48 album, di cui 20 in studio, 16 raccolte, 8 live.

Le sue canzoni hanno segnato l’immaginario pop italiano, tanto da ispirare film (Notte prima degli esami, il sequel Questa notte è ancora nostra, In questo mondo di ladri) e parodie (Grande racordo anulare di Corrado Guzzanti).

Talento precocissimo, suona e compone al piano fin da bambino e scrive la sua prima canzone, Sora Rosa, a 15 anni.

Alla fine degli anni Sessanta debutta suonando al Folkstudio, leggendario locale romano del discografico Giancarlo Cesaroni. Tra i musicisti ingaggiati c’è anche Francesco De Gregori, con cui Venditti forma il duo Theorius Campus e pubblica l’album omonimo (1972) che contiene la celeberrima Roma Capoccia.

Il successo arriva nel 1975 con Lilly e il brano Compagno di scuola, cui seguono Ullalà (1976) e i grandi successi Sotto il segno dei Pesci (1978) con Bomba o non bomba Sara, Buona Domenica (1979).

Negli anni Ottanta e Novanta Antonello Venditti consolida la sua popolarità e il suo status di amatissimo cantautore pop. Esce l’album Cuore (1983), con Ci vorrebbe un amico Notte prima degli esami.

Nello stesso anno tiene un concerto al Circo Massimo in occasione del secondo scudetto della AS Roma Calcio e registra il suo primo live contenente l’inedito Grazie Roma, poi divenuto inno della tifoseria gialorossa.

Seguono In questo mondo di ladri (1988) con Ricordati di me e Ma che bella giornata di soleBenvenuti in paradiso (1991) e Prendilo tu questo frutto amaro (1996).

Che fantastica storia è la vita (2003), Dalla pelle al cuore (2007).

Antonello Venditti è tra i pochi cantautori italiani a non aver mai partecipato a Sanremo come concorrente. Invitato da Fabio Fazio, vi ha preso parte come superospite nel 2000.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mino Reitano biografia

Mino Reitano

Katia Ricciarelli biografia

Katia Ricciarelli