Carlotta Ferlito biografia
Fonte Instagram
in

Carlotta Ferlito

La vita privata di Carlotta Ferlito

Carlotta Ferlito è una ginnasta olimpica italiana nata il 15 febbraio 1995 a Catania. La sua è una famiglia di sportivi: suo padre Massimo, che oggi è imprenditore edile, ha fatto parte della Nazionale di pallanuoto, suo nonno paterno è stato un calciatore di serie A, mentre quello materno pilotava macchine da corsa ad alti livelli. La Ferlito ha poi due fratelli maggiori, Gianpaolo e Ludovica, entrambi appassionati di sport acquatici. Sua madre Roberta è invece farmacista.

A partire dal 2016 ha un chihuahua di nome Tyson.

Carlotta soffre d’asma. Questa patologia le impedì di praticare da bambina il nuoto sincronizzato insieme alla sorella e, contemporaneamente, la indirizzò verso la ginnastica artistica, all’età di 5 anni. Da adolescente ha studiato da privatista in modo da poter organizzare al meglio il suo tempo, in gran parte occupato dagli allenamenti quotidiani e dalle gare. Odia la matematica ma ama le lingue, ha ottenuto infatti la maturità linguistica e, se mai decidesse di proseguire gli studi iscrivendosi all’Università, frequenterebbe la facoltà di Psicologia.

Ѐ una fan sfegatata di Justin Bieber. Parlando di atlete, ha dichiarato di ispirarsi alle campionesse italiane Tania Cagnotto e Federica Pellegrini.

Tifa la Juventus.

Le misure di Carlotta Ferlito

La Ferlito è alta 1,57 metri e pesa 51 chili, misure ideali per la sua disciplina. Nel 2017 ha ritoccato chirurgicamente il naso, leggermente storto per colpa di un incidente avuto con la sorella, che le dava problemi di respirazione.

MONDAY 🌹

A post shared by Carlotta Ferlito® (@carlyferly) on

Gli amori di Carlotta Ferlito

Durante la prima stagione del docu-reality di MTV Ginnaste – Vite Parallele, andata in onda nel 2011, l’abbiamo vista vicina a Nicola Bartolini, anche lui ginnasta e protagonista del programma. I due giovanissimi si sono lasciati poco dopo, pur rimanendo in ottimi rapporti.

Dall’aprile 2013 ha una relazione con un altro collega, Matteo De Martini, classe 1996, conosciuto in palestra a Milano. La coppia ha vissuto un periodo di crisi nel 2015, superato definitivamente l’anno successivo.

💌 come avete passato questa domenica? 💓

A post shared by Carlotta Ferlito® (@carlyferly) on

I tatuaggi di Carlotta Ferlito

Carlotta ha dichiarato di apprezzare i tatuaggi, sempre che non diventino troppi e confusi. In occasione delle sue prime Olimpiadi, si è tatuata sull’avambraccio i cinque cerchi olimpici. L’anno successivo, si è rivolta a un famoso tatuatore di Los Angeles perché le scrivesse sul polso Happiness, termine inglese che significa Felicità. Sul braccio ha un angioletto in forma stilizzata che rappresenta il suo Angelo Custode, tatuato durante un periodo di difficoltà. Infine ha una parola in greco antico sul costato.

La carriera sportiva di Carlotta Ferlito

Quando Carlotta si avvicina alla ginnastica, gareggia per la società siciliana Katana. Tre anni dopo il suo esordio è già convocata regolarmente dalle Nazionali giovanili. Per amore del suo sport, a soli dodici anni, si trasferisce da sola da Catania a Lissone (e poi a Milano), dove frequenta alcune delle migliori palestre italiane.

I primi successi internazionali arrivano alle Gymnasiadi di Doha del 2009 ma sono i giochi olimpici giovanili di Singapore 2010 a consacrare Carlotta tra le migliori: si aggiudica tre medaglie, risultando l’atleta azzurra più medagliata della manifestazione.

Dal 2010 in poi ottiene buoni risultati sia a livello nazionale che internazionale: si aggiudica più volte il titolo di campionessa italiana e conquista medaglie in alcune delle edizioni di Campionati Europei e World Cup.

Nel 2012, a diciassette anni, realizza il suo sogno partecipando ai Giochi olimpici di Londra, dove però non otterrà risultati degni di nota. Nel 2016 fa nuovamente parte della squadra chiamata a gareggiare alle Olimpiadi di Rio. Neanche in Brasile sale sul podio, ma conclude la competizione individuale al dodicesimo posto, davanti a tutte le altre ginnaste italiane.

Il suo attrezzo preferito è la trave.

Dolcezze! 💓 non vi ho detto nulla prima perché non amo fare rumore per niente, ma finalmente posso annunciarvi che; finiti i tre mesi di registrazione del programma, circa un mesetto fa sono tornata in palestra ad allenarmi! Non sono ancora pronta su tutti gli attrezzi, (in un solo mese non sono riuscita a fare i miracoli😂) ma gareggerò comunque nel mio preferito, la trave, questo weekend ad Arezzo. Amo mettermi in gioco e non volevo aspettare un giorno in più per rimettermi in pari. Non voglio smentire, far ricredere o dimostrare niente a nessuno, lo faccio solo per me stessa, indipendentemente da quale sarà il risultato. Vi ringrazio in anticipo per il supporto che solo voi sapete darmi! Vi voglio bene ❤️ Ps. Quanti di voi hanno mai fatto ginnastica?

A post shared by Carlotta Ferlito® (@carlyferly) on

Le esperienze televisive di Carlotta Ferlito

Il risalto mediatico della Ferlito è dovuto principalmente alle tre edizioni di Ginnaste – Vite parallele di cui è diventata, involontariamente, protagonista indiscussa. Le telecamere hanno seguito costantemente Carlotta e altre ginnaste durante allenamenti, gare internazionali, selezioni e impegni scolastici, nel periodo che intercorreva tra i Mondiali di Tokyo 2011 e gli Europei di Mosca 2013. Ma la partecipazione al programma fu un’arma a doppio taglio. Se da un lato la popolarità cresceva e i fan si moltiplicavano, dall’altro una pioggia di critiche la colpiva.

Nel mio mondo molte persone guardavano male le mie partecipazioni televisive, per esempio al reality di MTV. Dicevano che ero interessata soltanto alla notorietà, che volevo fare la diva. Poi, alcune di quelle stesse persone, negli anni successivi sono andate a fare il reality che criticavano. A chi mi definiva la diva ho risposto a Rio: sono la prima ginnasta italiana.

Queste parole furono lette da molti come una frecciatina nei confronti della compagna di squadra Vanessa Ferrari, con la quale è noto non scorra buon sangue. La Ferrari, che in passato si era mostrata contraria alle apparizioni televisive, prese parte invece alla quinta stagione del programma, e preferì non replicare pubblicamente a Carlotta.

Volendo concentrarsi a tempo pieno sulla carriera sportiva, decide di abbandonare il reality di MTV. Carlotta Ferlito conta più di 700 mila followers sui social: apre quindi il suo canale Youtube, in modo da permettere loro di continuare a seguire le sue vicende, ma rispettando i suoi tempi e spazi.

All’inizio non ci facevo caso, ma puntata dopo puntata mi rivedevo in tv e ha finito per influire sulla ginnastica. Ti preoccupi di quello che pensano di te, di come appari, se piangi, se ti mostri per quello che sei. In un’età che già semplice non è. La visibilità però mi ha aiutata a crescere e prendere consapevolezza di me molto presto. Dal mio corpo all’accettazione delle critiche. Oggi comunque ho deciso di gestirla io: ho un canale Youtube in cui continuo a condividere i miei momenti in palestra. Ma solo con la regia in mano la telecamera è diventata un mezzo veramente divertente.

Nel 2018 partecipa come concorrente alla seconda edizione del talent show di Sky Dance Dance Dance, rivelando ottime abilità anche nel ballo. Lei e il suo compagno Frank Chamizo vengono eliminati alla fine della quinta puntata, suscitando polemiche da parte di molti telespettatori in disaccordo con la decisione dei giudici.

La Ferlito è inoltre autrice di tre libri: Cosa penso mentre volo e Vola con me: il mio diario, di carattere biografico, e Carlotta Style: trucchi di bellezza, consigli di stile e altri segreti, in cui dispensa consigli di moda, shopping e make up.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Andrea Barzagli biografia

Andrea Barzagli

Marco Simoncelli biografia

Marco Simoncelli