Carolina Kostner biografia
Fonte Instagram
in

Carolina Kostner

Vita privata di Carolina Kostner

Carolina Kostner è una pattinatrice artistica su ghiaccio, nata l’8 febbraio 1987 a Bolzano. Non è l’unica atleta in famiglia, anzi, molti dei suoi parenti più stretti sono stati tra i protagonisti dello sport invernale italiano. Sua madre Patrizia, che oggi dispensa consigli tecnici a Carolina, fu anch’essa pattinatrice e a sua volta allenata dalla madre. Il padre, Erwin, fece parte da giovane della nazionale di hockey su ghiaccio, così come il più piccolo dei fratelli Kostner, Simon, nato nel 1990, che, contrariamente all’altro fratello (Martin, classe 1986), ha seguito le orme del padre ed è hockeista professionista. Inoltre, anche la sciatrice alpina pluripremiata Isolde Kostner ha legami di parentela con Carolina, della quale è madrina di Cresima.

Nel 2001, a causa di una slavina che distrusse il palaghiaccio di Ortisei, comune in cui la Kostner risiedeva e si allenava, si trasferì a Oberstdorf, dove visse in collegio. In Germania lavorò sotto la guida di Michael Huth, tutt’oggi suo allenatore.

Prima delle gare è solita ascoltare in cuffia Mozart, che la tranquillizza e al tempo stesso carica. Nutre una profonda ammirazione per il celebre ballerino Roberto Bolle.

Carolina conosce la bellezza di cinque lingue: oltre che l’italiano, il tedesco e il ladino, parlate abitualmente in Alto Adige, chiacchiera fluentemente anche in inglese e in francese.

Le misure di Carolina Kostner

L’atleta è alta 1,69 metri e pesa 55 chili. Carolina è attentissima all’alimentazione, convinta che una dieta sana ed equilibrata sia fondamentale, specialmente per gli sportivi come lei. Si è più volte definita un’ottima cuoca e una buona forchetta.

Gli amori di Carolina Kostner

Carolina ha un carattere riservato e preferisce tenere per sé i dettagli della sua vita amorosa.

Alex Schwazer

L’unica sua relazione finita sotto il riflettori fu quella con l’ex marciatore olimpico Alex Schwazer, cominciata nel 2008 e, purtroppo, ricordata soprattutto per lo scandalo doping che investì la coppia, allora tra le più ammirate dello sport italiano.

Nel 2012, alla vigilia delle Olimpiadi di Londra, la pattinatrice mentì all’ispettore anti-doping per coprire il fidanzato: Carolina sostenne, per amore, che egli non fosse in casa al momento della visita dell’ispettore ma, poche settimane più tardi, Alex risultò positivo al test. Il loro rapporto non sopravvisse allo scandalo: la situazione tra i due si fece complicata, e terminò definitivamente nei primi mesi del 2014.

Nonostante abbia dimostrato in tribunale la sua estraneità ai fatti e di non avere mai sospettato, sino a quel giorno, dell’uomo con cui stava da quattro anni, la sentenza per lei fu durissima: le accuse di copertura e complicità le costarono ben 16 mesi di squalifica. In questa occasione molti furono gli sportivi a schierarsi dalla sua parte, una tra tutti la sua amica e tuffatrice olimpica Tania Cagnotto. La nuotatrice Federica Pellegrini non fu altrettanto comprensiva nei suoi confronti, criticando il fatto che lei fosse rimasta accanto al fidanzato nonostante il doping.

L’autrice Gaia Piccardi ha pubblicato un libro dal titolo Per Amore. Storia di Carolina (e Alex) in cui racconta dal suo punto di vista la triste faccenda che colpì i due innamorati.

I flirt successivi

Oltre a quella con Schwazer, nessun’altra storia fu confermata pubblicamente dalla Kostner. Anni prima le era stato attribuito un flirt con il pattinatore svizzero Stephane Lambiel, mentre nel 2014 il gossip la volle legata sentimentalmente a Tomas Verner, a sua volta pattinatore della Repubblica Ceca.

Sembrerebbe aver intrapreso, nel 2018, una relazione con il suo osteopata di fiducia, Fabrizio Vittorini, con il quale il feeling è evidente nelle foto che raramente i paparazzi sono riusciti a scattargli. Lo stesso anno dichiara in un’intervista che la volontà di mettere su famiglia e avere figli è ancora lontana.

La carriera di Carolina Kostner

Carolina Kostner si avvicina al pattinaggio alla tenera età di 4 anni e contemporaneamente si dedica allo sci alpino, che abbandona definitivamente a 12 anni. Trasferitasi in Germania per allenarsi, nel 2001 compete per la prima volta in una gara internazionale e ne conquista la vittoria. Lo stesso anno ottiene il titolo di campionessa italiana juniores ed esordisce con la categoria senior. Da allora è un crescendo di medaglie, titoli e soddisfazioni culminati con il bronzo alle Olimpiadi invernali di Sochi del 2014. In particolare la Kostner vanta in carriera 9 medaglie d’oro ai campionati nazionali, 5 primi posti nelle competizioni Europee e il gradino più alto del podio in occasione dei Mondiali di Nizza del 2012. Senza contare i preziosi secondi e terzi posti, internazionali e non.

Nonostante gli innumerevoli successi, la brillante carriera di Carolina ha subito degli arresti. Uno su tutti la squalifica di 16 mesi (poi ridotta a 12) a seguito della vicenda Alex Schwazer, per cui ha ripreso a pattinare nel gennaio 2016. Inoltre, un grave infortunio alla caviglia la tenne ferma nel 2006. Anche il 2009 fu un anno deludente per l’atleta, la quale si trasferì a Los Angeles per superare il brutto periodo che l’aveva portata a soffrire di attacchi di panico.

Jason Statham biografia

Jason Statham

Sossio Aruta biografia

Sossio Aruta