elisa esposito bio
in

Elisa Esposito – La prof del Corsivo

La vita privata di Elisa Esposito

Elisa Esposito è una web influencer nata sulla piattaforma social TikTok. È originaria di Milano, dove vive, e Novella2000 riporta come data di nascita il 24 luglio 2002. In questo caso, se così fosse, dovrebbe essere del segno zodiacale del Leone.

Ha fatto successo sul web ed è diventata un vero e proprio fenomeno per i suoi sketch su internet in cui parla “in corsivo”. La moda, già presente da diversi anni nella zona lombarda ma mai diventata così nota, prende in giro il modo di esprimersi delle ragazze milanesi in accento e parole.

Sulla sua vita privata si sa veramente poco. Novella2000 riporta che prima di diventare virale sui social ha frequentato la scuola di estetista. Sul suo profilo Facebook poi ha scritto che ha studiato presso l’ITT Artemisia Gentileschi.

Il suo sogno è quello di partecipare ad un reality e di sbarcare dunque nel mondo della tv.

Le misure di Elisa Esposito

Non si conoscono le misure esatte di Elisa Esposito. È possibile però eventualmente fare una stima. L’influencer di TikTok potrebbe essere alta 170 cm circa per un peso ideale di 55 kg circa. La ragazza dispone di un fisico a clessidra, con molte curve morbide ma toniche.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisa Esposito (@eli.espositoo)

Tatuaggi e significati

La professoressa del Corsivo sembra avere un solo tatuaggio visibile sul corpo: un serpente che si attorciglia al polso sinistro.

Gli amori di Elisa Esposito

Non si conoscono gli amori passati di Elisa Esposito. Da un punto di vista personale la ragazza sembra essere molto riservata. Tuttavia, il gossip vuole che al 2022 lei abbia un fidanzato di cui però non si conosce né il nome né il volto.

La carriera di Elisa Esposito

Dopo aver frequentato la scuola di estetista, Elisa Esposito ha iniziato ad aprile diversi profili social come Instagram e TikTok. Il tutto è avvenuto durante la quarantena. In alcune interviste ha dichiarato che in quel periodo si annoiava, dunque ha deciso di buttarsi sul web e fare alcuni video parlati. Ma come nasce il corsivo?

Sotto i suoi video parlati, molti commenti gli facevano notare che il suo accento era molto simile al corsivo, già in voga nei gruppi delle ragazze milanesi. Così ha deciso di stare al gioco e di creare dei veri e propri contenuti social che rispecchiassero questa realtà. Subito i video sono diventati virali e il suo personaggio ha diviso l’opinione pubblica: chi crede che possa nuocere alla società, in quanto promulgatore di ignoranza, e chi la prende così com’è, un personaggio comico e ironico.

Lei stessa, in alcune interviste, ha dichiarato di sentirsi in imbarazzo delle volte a “parlare corsivo” e che tanti genitori le hanno scritto dicendo che i loro figli hanno iniziato a parlare in quel modo. Ma lei ha sempre specificato di scherzare, e che nella vita reale non parla assolutamente in quel modo.

Piccola curiosità: come funziona il corsivo? Le vocali finali chiuse delle parole chiuse vengono allungate e le tonalità delle sillabe cambiano radicalmente, ottenendo un tono di voce acuto e inusuale. Il risultato è una cantilena che all’orecchio risulta come una caricatura dell’accento milanese. La base del linguaggio è amïo, una parola inventata proprio dai giovani per dire “amo” o “amore”. Da qui poi si è sviluppata una vera lingua nuova con frasi tipiche dalla cadenza che ricorda il milanese

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisa Esposito (@eli.espositoo)

soraia allam ceruti

Soraia Allam Ceruti

noemi bocchi bio

Noemi Bocchi