Enrico Mentana bbiografia
Fonte Instagram
in

Enrico Mentana

La vita privata di Enrico Mentana

Enrico Mentana nasce a Milano il 15 Gennaio 1955.

Il padre Franco è giornalista sportivo di origini calabresi. Lavora come inviato per la Gazzetta dello Sport. La madre Lella, calabrese, è di origini ebraiche.

La passione per la politica nasce sui banchi di scuola, quelli del liceo classico che Enrico frequenta con buoni risultati. Entra a far parte di un gruppo anarchico, poi passa al Partito Socialista Italiano di cui il Gruppo Giovani dal 1977 al 1979.

Iscritto alla facoltà di Scienze Politiche all’Università di Milano, non si è mai laureato.

Enrico Mentana è tifoso appassionato dell’Inter. Non ha mai preso la patente di guida.

Gli amori di Enrico Mentana

La prima relazione importante è con Fulvia Di Giulio da cui ha il figlio Stefano (1987).

Enrico Mentana si lega poi a Letizia Lorenzini Delmilani e dall’unione nasce una figlia di nome Alice (1994).

Nel 2012 sposa a Villa Brancadoro di Casette D’Ete (AP), nell’attuale residenza di Diego Della Valle suo testimone insieme a Fedele Confalonieri, Michela Rocco di Torrepadula, già Miss Italia e conduttrice di LA7, da cui ha due figli: Giulio (2006) e Vittoria (2007). La coppia di separa nel 2013 con strascichi dolorosi e gossip sui social.

Il tweet di lei

Mio marito la domenica va a Venzia con F.F.. Si sa le bugie hanno le gambe corte, mentre io resto qui a lavare i piatti.

fa il giro del web e la macchina del gossip si attiva per stanare la misteriosa nuova compagna del giornalista.

Enrico Mentana mantiene un certo riserbo e dichiara:

Posso solo dire che sto con una donna che amo.

Trattasi di Francesca Fagnani, giornalista di Ballarò. Nel 2015 il settimanale Chi cattura un bacio della coppia all’uscita di un locale di Roma. Nel marzo 2018 la coppia conferma la relazione e lei rivela al giornale Oggi che con Enrico manca il romanticismo ma non le attenzioni reciproche. Condividono il momento della colazione e il piacere di guardare alla TV le loro serie preferite.

Le misure

Enrico Mentana è alto 175 cm.

La carriera di Enrico Mentana

Dei suoi esordi professionali Enrico Mentana dice: 

Naturalmente io ho sempre pensato di fare il giornalista. Per via di mio padre e del mio amore, della mia ammirazione per lui. Nel 1973, a diciott’anni, entrai alla Gazzetta dello Sport come correttore di bozze. Il primo articolo che corressi era di mio padre. Non c’era neanche un errore.

Nel 1980 è assunto in RAI nella redazione esteri del TG1. Nel 1982 diventa giornalista professionista e lavora nei programmi Speciale TG1Altri particolari in cronaca. Gli anni Novanta lo vedono fondatore e direttore, a soli 37 anni, del primo telegiornale delle tv commerciali in competizione diretta con la RAI, il TG5 (1992-2005).

L’eloquio dal ritmo serrato e il piglio energico gli fanno guadagnare il soprannome di “Mitraglietta“.

In questi anni ricopre spesso il ruolo di moderatore dei confronti in occasione delle elezioni politiche: Berlusconi-Occhetto (1994), Berlusconi-Prodi (1996). Con Maurizio Costanzo conduce I tre tenori, programma tributo a Bongiorno, Corrado e Vianello (1998) e Gassmann, Sordi e Vitti (1999).

Successivamente torna in Mediaset come ideatore e conduttore di Matrix (2005-2009) e pubblica Passionaccia per Rizzoli.

Nel 2010 passa a La7 dove diviene direttore del TG e si fa valere per la lunghissima permanenza in video in occasione delle maratone elettorali. L’hashtag #maratonamentana su Twitter fa boom di cinguettii. Conduce il programma di approfondimento Bersaglio mobile.

Nel 2015 pubblica La memoria rende liberi. La vita interrotta di una bambina nella Shoah.

Scusi lei…

Forse non tutti lo sanno ma Enrico Mentana ha interpretato il ruolo di giornalista anche nella  pellicola Superfantozzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Marco Columbro biografia

Marco Columbro

Gad Lerner biografia

Gad Lerner