Giovanni Floris biografia
Fonte Youtube
in

Giovanni Floris

La vita privata di Giovanni Floris

Giovanni Floris è un giornalista italiano diventato famoso come conduttore di Ballarò, il talk show politico in onda su Rai 3 dal 5 Novembre 2002, ideato dallo stesso Floris e da Paolo Ruffini.

Figlio di Bachisio Floris, scrittore e autore televisivo e dell’insegnante Pergentina Pedaccini, Giovanni Floris è nato a Roma il 27 Dicembre 1967.

Dopo aver frequentato il Liceo Classico Torquato Tasso si è laureato in Scienze Politiche alla LUISS di Roma, discutendo una tesi in Sociologia politica dal titolo “Capitale e lavoro: dallo scontro alla coooperazione conflittuale?” in cui analizzava le relazioni industriali nel nostro Paese.

Grazie a questo lavoro si aggiudicò il premio Mondoperaio, ed iniziò la collaborazione con Gino Giugni e Luciano Pellicani, esperti del mondo del lavoro e dell’economia.

Strinse contatti con le riviste Mondoperaio, Nuova rassegna Sindacale, Lavoro &Informazione. In seguito collaborerà con il Messaggero, l’Espresso, l’Avanti!.

Vinse il concorso d’accesso alla scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia. Studiò per due anni nella città umbra e divenne giornalista professionista, potendo finalmente fare il lavoro che aveva sempre sognato.

Nel 1996 venne assunto dal Giornale Radio Rai dove svolse le funzioni di redattore economico e di inviato. Ebbe la conduzione di BaobabSenza Rete, Radioanch’io.

Più fai danni sociali e più ti chiamano ai talk televisivi #dimartedi

A post shared by Attilio Iannuzzo (@attilioiannuzzo) on

Gli anni trascorsi come inviato nel mondo

Molti, fruttuosi e formativi gli anni trascorsi come inviato nei principali Paesi del mondo. Giovanni Floris vanta un curriculum estero davvero inusuale. Ha avuto modo di conoscere i Paesi dell’Unione Europea nel momento dell’entrata in vigore dell’euro. Poi i Paesi asiatici: Cina, Giappone, Thailandia, Indonesia, durante la crisi delle Tigri Asiatiche tra il 1997 e il 1998.

Seguì lo sviluppo del movimento no global, fino ai fatti di Genova che si trovò a raccontare in diretta.

L’estate del 2001 presso la sede di New York

L’11 Settembre 2001 Giovanni Floris è a New York quando avviene la tragedia delle Torri gemelle.

Erano tre giornalisti a fornire informazioni per l’intera struttura Rai. Furono quattro giorni di turni massacranti e di stress emotivo senza precedenti fin quando non giunsero a dare manforte altri colleghi.

In seguito Floris sarà nominato corrispondente per la RAI dagli Stati Uniti d’America. A comunicargli la nomina in campo fu lo stesso Direttore della testata giornalistica Rai 3 mentre il giornalista si trovava a Washington comandato a raccontare il terrorismo all’antrace.

Anzi, era sotto cura anti antrace, essendosi avvicinato troppo ad una lettera tossica, quando ricevette la notizia che riportava la sua sede di lavoro a New York. Nel 2002 Giovanni Floris tornerà in Italia, chiamato a dirigere Ballarò.

Le misure di Giovanni Floris

Giovanni Floris è alto 180 centimetri e pesa 78 chilogrammi. Fin da giovanissimo è appassionato di calcio e si mantiene in forma praticando questo sport, calcetto e Judo.

Gli amori di Giovanni Floris

Il conduttore televisivo è sposato con Beatrice Mariani dalla quale ha avuto i figli Valerio e Fabio.

La carriera di Giovanni Floris

Dopo dodici anni di conduzione a Ballarò la carriera di Giovanni Floris è proseguita con il talk-show Dimartedì su LA7, in prima serata.

La trasmissione, iniziata in sordina, è cresciuta nel tempo sino a superare l’audience della trasmissione antagonista su Rai 3, passata alla conduzione di Massimo Giannini.

Giovanni Floris ha costruito una squadra di collaboratori validi. Ha affidato la copertina della trasmissione ai comici: Maurizio Crozza, Maurizio Lastrico, Luca e Paolo e Gene Gnocchi (2017).

Anche la sigla è particolarmente azzeccata. Si tratta di Sixteen Tons di Tennessee Ernie Ford. In trasmissione, nel corso degli anni, è stata interpretata da musicisti diversi, tra cui Vinicio Capossela, Tosca D’Aquino e Salvatore Accardo.

Giovanni Floris e la scrittura

Il giornalista, particolarmente interessato al cinema e alla saggistica, è anche un ottimo scrittore di romanzi.

Anche #GiovanniFloris prossimamente su #TheBookLover con il suo "Quella notte sono io"

A post shared by #Thebooklover (@thebooklover_it) on

Ha scritto Storie di bimbi senza storia,TU6, Una cosa di centrosinistra, Monopoli, Risiko: i veri problemi degli Italiani, Le finte guerre della politica, Mal di Merito, La fabbrica degli ignoranti, Separati in patria, Zona retrocessione, Decapitati, Oggi è un altro giorno.

Nel 2014 ha realizzato il suo primo romanzo, Il Confine di Bonetti, poi sono venuti La prima regola degli ShardanaQuella notte sono io e nel 2018, Ultimo Banco.

Raimondo Vianello biografia

Raimondo Vianello

Benedetta Porcaroli biografia

Benedetta Porcaroli