Raimondo Vianello biografia
Fonte Instagram
in

Raimondo Vianello

  • Nome d'arte: Raimondo Vianello
  • Data di nascita: 7 maggio 1922 (domenica)
  • Data di morte: 15 aprile 2010
  • Età: 87 anni
  • Segno zodiacale: Toro
  • Professione: Attore, Conduttore Televisivo
  • Titolo di studio: Laurea in Giurisprudenza
  • Luogo di nascita: Roma
  • Luogo di morte: Milano
  • Altezza: 186 cm
  • Peso: 83 kg

La vita privata di Raimondo Vianello

Raimondo Vianello (Roma 7 Maggio 1922Milano 15 Aprile 2010) è figlio dell’ammiraglio Guido e della marchesa Virginia Accorretti, nonché nipote del poeta futurista Alberto e cugino del cantante Edoardo.

Passa l’infanzia e la giovinezza tra la città di Pola e la Dalmazia, manifestando una precoce passione per il calcio e lo sport in generale.

La famiglia sogna per lui una carriera da diplomatico e, per questo, Raimondo Vianello si laurea in giurisprudenza, senza però mai esercitare la professione.

Raimondo Vianello muore a 87 anni all’Ospedale San Raffaele di Milano per insufficienza renale.

La moglie Sandra lo seguirà pochi mesi dopo.

Piccoli e rari ritratti d’amore. #sandramondaini #raimondovianello

A post shared by Licia (@liciaippolito) on

Gli amori di Raimondo Vianello

Grande amore, compagna di vita e di lavoro di Raimondo Vianello è stata la collega Sandra Mondaini (1931-2010).

I due si conoscono nel 1958, ma sono entrambi impegnati: lei con un produttore, lui con una ballerina.

Poi, come racconta Sandra, la dichiarazione di lui:

«Dopo tre mesi di tournée, una sera, mentre eravamo tutti insieme al ristorante, Raimondo mi guarda e mi dice: “Lo sai che sono innamorato di te?”. Dopo di che si volta verso Gino Bramieri e comincia a parlare del più e del meno, come se non esistessi».

I due lasciano i rispettivi partner, e dopo tre anni di fidanzamento arriva il matrimonio (1962).

Dotato di innata e spietata ironia, così risponde Raimondo Vianello alla giornalista Emilia Costantini:

«Se esiste una cosa che avremmo voluto fare insieme e non siamo ancora riusciti a fare? Sì, il divorzio».

Il matrimonio e il sodalizio artistico di Raimondo Vianello e Sandra Mondaini li terranno insieme per tutta la vita.

La coppia non ha mai avuto figli. Ad accudirli ci ha pensato una famiglia di filippini che è diventata erede universale di tutti i beni di Sandra e Raimondo.

Le misure di Raimondo Vianello

Raimondo Vianello era alto 186 cm e pesava circa 83 kg.

La carriera di Raimondo Vianello

Come racconta lui stesso, Raimondo Vianello diviene attore:

«per combinazione. Il mio debutto con la Magnani, Cervi e Viarisio, mio maestro, doveva essere una parentesi. Non avevo, non ho la vocazione dell’attore. Io mi devo divertire, sulla scena e nella vita».

Debutta nella rivista satirica Cantachiaro n.2 di Garinei e Giovannini e negli anni Ciquanta lavora al cinema come caratterista accanto a Totò, Franco & Ciccio, Virna Lisi.

Dal 1951 fa coppia con Ugo Tognazzi, di cui serba bellissimi ricordi. Per sei anni fanno teatro insieme formando un duo eccezionale. Spesso improvvisano, provocando risa incontrollabili. La loro è stata definita una “complicità fantastica”.

TI VOGLIO BENE RAIMONDO TVB Ovunque tu sia raimondo Sei anche nel mio cuore. C'è qualcosa di meglio di questo ricordo? FIERO DI ESSERE RICORDATO DA FANS E Grullo Grulli Auguri a un beniamino nel cuore ❤ da anni 🎂 I hope to interview U in paradise Grullo Grulli Nati in questo giorno 7 MAGGIO Raimondo Vianello data di nascita: domenica 7 maggio 1922 (96 anni fa) data morte: giovedì 15 aprile 2010 Raimondo Vianello: La proverbiale mimica e l'ironia elegante hanno fatto di lui e dell'inseparabile Sandra Mondaini una delle coppie del cinema e della TV più amate dal pubblico italiano. Insieme alla moglie ha fatto la storia della tv italiana, la casa più famosa del piccolo schermo, più longeva del mondo dello spettacolo. Nato a Roma, visse per diverso tempo in Istria e Dalmazia, prima di ritornare in Italia dopo la guerra, dove si laureò in Giurisprudenza e coltivò la forte passione per il calcio in squadre di terza categoria. Formatosi come tanti nella rivista, entrò nel mondo del cinema negli anni Cinquanta, trovando in Ugo Tognazzi il partner ideale sul set e in TV. Dopo la conduzione in RAI di storici programmi come "Un due tre" e "Canzonissima", alla fine degli anni Sessanta cominciò a formarsi il celebre duo con la moglie Sandra, che riscosse il maggior successo grazie alla ventennale sit-com Casa Vianello (1988-2007), trasmessa sulle reti Mediaset. Conduttore del Festival di Sanremo 1998, fu per anni l'anima del programma sportivo Pressing (1991–1999 e dal 2000 al 2006 nella versione "Pressing Champions League), commentando con un pizzico di humour le vicende calcistiche. Morì a Milano nell'aprile del 2010, cinque mesi prima della scomparsa della moglie. #fattidelgiorno #birthday #auguri #buoncompleanno #compleanno #accaddeoggi #buongiorno #amarcord #memorabilia #amore #poesia #passione #entusiasmo #beniamini #beniamino #memorabilia #ricordi #ricordo #evento #cinema #attore #TV conduttore festivaldisanremo #programmasportivo #pressing #canzonissima #Raimondo #Vianello #RaimondoVianello sandramondaini #sandra #mondaini #cinema

A post shared by Grullo Grulli (@grullogrulli) on

La popolarità televisiva arriva per entrambi con il varietà RAI Un, due, tre (1953-1959), in cui si distinguono per le pungenti parodie.

Negli anni Sessanta e Settanta, in coppia con la moglie Sandra Mondaini, è protagonista dei grandi varietà della RAI: Studio Uno, Tante scuse, Noi no.

Dopo il passaggio alle reti Fininvest Sandra & Raimondo divengono il paradigma della coppia sposata con Casa Vianello (1988-2007) e i successivi spin-off. È questo il programma dei battibecchi-tormentone “Che barba, che noia” e “Sempre io e te, te ed io“, entrati nel parlare comune.

Da solo conduce il quiz Zig Zag (1983-1986), il programma sportivo Pressing (1991-1999) e il Festival di Sanremo (1998).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Daniele Pecci biografia

Daniele Pecci

Giovanni Floris biografia

Giovanni Floris