John Travolta biografia
in

John Travolta

La vita privata di John Travolta

John Travolta nasce il 18 febbraio 1954 a Englewood, nel New Jersey. Suo padre, Salvatore, ha origini siciliane ed è un giocatore di football semiprofessionista. Sua madre, Helen Cecilia, di origini irlandesi, recita e canta prima di diventare un’insegnante di liceo.

John, l’ultimo di sei figli, frequenta la Dwight Morrow High School ma abbandona lo studio a 17 anni per dedicarsi alla sua passione: i musical. Ciò lo condurrà verso una carriera ricca di soddisfazioni, una di queste sarà danzare con la Principessa Diana Spencer durante una cena alla Casa Bianca il 9 novembre 1985. Un altro evento significativo nella vita di John sarà recitare al fianco di sua figlia Ella in un film del 2010, Daddy Sitter.

'I don't believe in regrets, I believe the future is in your tomorrows' -me

A post shared by John Travolta (@officialjohntravolta) on

John Travolta e Scientology

John cresce in una famiglia di cattolici praticanti. Tuttavia, mentre sta girando il film The Devil’s Rain in Messico, decide di convertirsi a Scientology dopo aver letto il libro Dianetics. Ha solo 21 anni, ma questo “credo” è destinato a durare a lungo. Quando decide di sposarsi, nel 1991, lo fa davanti ad un ministro di Scientology, ma si trova costretto a ripetere la cerimonia perché il matrimonio con Scientology non è suscettibile di riconoscimenti legali.

Gli amori di John Travolta e la morte del figlio Jett

John è nel pieno del suo successo quando incontra Diana Hyland. È il 1976: i due si incontrano sul set di un film, trovando l’amore. L’anno dopo la loro relazione è stroncata da un cancro al seno che mette fine alla vita della giovane donna. Il 5 settembre 1991 John Travolta sposa l’attrice e modella statunitense Kelly Palzis Preston.

Da questo matrimonio nascono Jett, Ella Bleu e Benjamin. Pare che già all’età di due anni Jett soffra della sindrome di Kawasaki, malattia che può causare dei problemi cardiaci. Nel dicembre 2009, durante le vacanze natalizie alle Bahamas, il figlio primogenito di John Travolta perde la vita a causa di una convulsione epilettica. Le circostanze sono comunque poco chiare, e John viene accusato di non aver saputo gestire il presunto autismo del figlio.

I successi di John Travolta

John Travolta muove i primi passi nel mondo del musical a 16 anni, quando partecipa ad un tour per gli Stati Uniti grazie allo spettacolo teatrale Grease. Ma è con La febbre del sabato sera che diventa l’idolo dei giovani degli anni Settanta.

È il 1977 e solo un anno dopo il protagonista della disco music viene chiamato a interpretare Danny Zuko in Grease, stavolta al cinema e non più al teatro. Il successo è travolgente, la fama inaspettata. La colonna sonora di Grease viene venduta in tutto il mondo, superando i 25 milioni di copie. Segue un altro successo: Staying Alive, seguito de La febbre del sabato sera. Quando John rifiuta di recitare in due film, poi divenuti famosissimi, Ufficiale gentiluomo e American gigolò, lascia il posto al giovanissimo Richard Gere consentendogli l’accesso al mondo del cinema.

love this picture! #travoltasaturday

A post shared by John Travolta (@officialjohntravolta) on

Il successo di John Travolta inizia così a vacillare e le pellicole in cui compare non riscuotono grande entusiasmo, fino a quando, nel 1994, viene contattato da Quentin Tarantino per recitare in Pulp Fiction, film che gli procura una candidatura agli Oscar. La sua carriera inizia nuovamente a decollare e prende parte a film dai cast importanti come Mad-City – Assalto alla notizia, Due facce di un assassino e La figlia del generale.

È l’aviazione la seconda passione di John Travolta

Nel 2010 un terremoto catastrofico distrugge Haiti. John Travolta, al bordo del suo Boeing 707, trasporta beni di prima necessità per la popolazione colpita dal terremoto. Il Boeing è solo uno dei tre aerei che possiede l’attore: gli altri sono un Gulfstream e un Learjet, velivoli a cui tiene molto, vista la sua grande passione per l’aviazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Marilyn Monroe biografia

Marilyn Monroe

Roberto Bolle biografia

Roberto Bolle