Marilyn Monroe biografia
in

Marilyn Monroe

  • Nome d'arte: Marilyn Monroe
  • Data di nascita: 1 giugno 1926 (martedì)
  • Data di morte: 5 agosto 1962
  • Età: 36 anni
  • Segno zodiacale: Gemelli
  • Professione: Attrice, Cantante
  • Titolo di studio: Scuola di recitazione Actors Lab
  • Luogo di nascita: Los Angeles
  • Luogo di morte: Brentwood
  • Altezza: 166 cm
  • Peso: 60 kg

La vita privata di Marilyn Monroe

Marilyn Monroe nasce come Norma Jeane Mortenson Baker Monroe a Los Angeles il 1º giugno 1926. Pare che la madre abbia scelto quei nomi per le sue attrici preferite: Norma Talmadge e Jean Harlow. La piccola Norma cresce senza padre e viene affidata ripetutamente a diverse famiglie, a causa della malattia mentale di sua madre.

Ciò fino a quando Norma viene affidata ad una amica di famiglia, Grace McKee, una donna che lavora come archivista nell’industria del cinema e che le fa apprezzare i film hollywoodiani. Nel 1935 Norma viene però trasferita in un orfanotrofio in cui vive fino all’età di 12 anni, per poi essere affidata a diverse famiglie, infine nuovamente a Grace.

Frequenta prima la Emerson High School e poi il Van Nuys High School. Innamoratasi di un giovane vicino di casa, James Dougherty, viene convinta da Grace a sposarlo. Norma ha 16 anni quando abbandona la scuola e si dedica alla vita casalinga.

Le misure di Marilyn Monroe

Pare che l’icona pin-up di Hollywood incarni le forme della donna perfetta: le sue misure sono 96, 58, 91, vicinissime a 90, 60, 90. È considerata la prima sex symbol, la prima “influencer”. Basti pensare che è uno dei soggetti più ritratti da Andy Wharol e più ripresi dai fotografi professionisti degli anni Cinquanta. La sua sensualità viene messa in risalto con il primo numero di Playboy. Nel dicembre 1953 la rivista viene pubblicata per la prima volta e sulla copertina compare Marilyn Monroe, nuda, distesa su un letto di velluto rosso.

Gli amori di Marilyn Monroe

Dopo il primo matrimonio, conclusosi nel 1946, Marilyn si risposa per ben due volte. La prima con Joe Di Maggio, noto giocatore di baseball, mentre la seconda volta con lo scrittore Arthur Miller. Durante i due matrimoni le vengono attribuiti diversi flirt e numerose presunte relazioni, come quelle con Frank Sinatra, con il giornalista Robert Slatzer e con Marlon Brando. Mentre è ancora sposata con Miller, compare su tutti i giornali la notizia del tradimento con l’attore francese Yves Montand, conosciuto sul set di Facciamo l’amore. La spina nel fianco della pin-up più famosa del mondo è però il Presidente degli Stati Uniti d’America, John Fitzgerald Kennedy. I due hanno una relazione molto intensa cui mette fine lui, probabilmente per la responsabilità politica di dover restare al fianco della moglie. L’ ultimo amante di Marilyn è proprio il fratello del Presidente, Robert Kennedy.

Il successo: Norma diventa Marilyn Monroe

È il 1945 quando Norma viene fotografata per la prima volta da un fotografo professionista, e gli scatti considerati “hot” diventano la causa del divorzio col marito. La ragazza comincia così a lavorare come modella, riscuotendo successo grazie alla sua bellezza. Nel 1946 firma anche il suo primo contratto con una casa cinematografica e il regista Ben Loyd le consiglia di sostituire il nome con un altro più melodioso. Norma diventa Marilyn Monroe.

Inizia così un corso di recitazione all’Actors Lab di New York e prende parte a diversi film. Ma la sua carriera subisce un crollo, quando la Fox decide di non rinnovarle il contratto per le sue scarse doti recitative. Così Marilyn si mette a lavoro: studia recitazione da Natasha Lytess e prende lezioni di dizione da Fred Karger. Tuttavia la sua carriera non decolla. Solo nel capodanno del 1948 arriva la svolta: il talent scout Johnny Hyde le procura le parti in Giungla d’asfalto e in Eva contro Eva. Seguono alcuni film discreti ma è il 1952 l’anno fortunato di Marilyn Monroe: compare in diversi film importanti come Il magnifico scherzo con Cary Grant e La tua bocca brucia.

Nel 1953 è ormai un’attrice molto nota e viene contattata per recitare in Gli uomini preferiscono le bionde e in Niagara. Dal 1953 al 1956 è in vetta alla classifica dei giovani attori con più successo della Quigley Poll. Una delle scene più famose vede Marilyn in abito bianco che svolazza al vento nel film del 1955, Quando la moglie è in vacanza. Riuscirà anche a vincere un Golden Globe per il film A qualcuno piace caldo.

La morte prematura di Marilyn Monroe

Nel 1961, a causa del rapporto passionale, ma al contempo conflittuale, con i fratelli Kennedy, la Monroe viene ricoverata in un ospedale psichiatrico per esaurimento nervoso.
Alle 3:30 del 5 agosto 1962 Ralph Greenson viene chiamato dalla governante di Marilyn, spaventata perché l’attrice non apre la porta. Ralph ritrova il cadavere di Marilyn Monroe nella sua casa di Brentwood, Los Angeles. La giovane donna ha 36 anni e, deceduta da qualche ora, tiene la cornetta in mano ed è priva di vestiti. Si parla di suicidio. Purtroppo le cause della morte sono ancora oscure. Alcuni parlando di una telefonata alla Casa Bianca, ma le registrazioni sono state cancellate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pino Daniele biografia

Pino Daniele

John Travolta biografia

John Travolta