Leo Messi biografia
Fonte Instagram
in

Lionel Messi

La vita privata di Lionel Messi

Leo Messi è il nome con cui è diventato famoso Lionel Andrés Messi Cuccittini, il calciatore d’origine argentina, naturalizzato spagnolo, nato a Rosario in provincia di Santa Fe il 24 Giugno 1987.

Messi gioca con il Barcellona nei ruoli di centrocampista e attaccante.

È capitano della nazionale argentina, con la quale è stato vice campione del mondo ai Mondiali in Brasile nel 2014 e del campionato Sudamericano negli anni 2007, 2015, 2016. Con L’Argentina ha conquistato la medaglia d’oro ai Giochi olimpici di Pechino del 2016. Paragonato a Diego Armando Maradona, suo connazionale, Leo Messi è un marcatore velocissimo e spietato, uno dei più grandi della storia del calcio.

Leo nasce da Jorge Horacio Messi, operaio in un’acciaieria e da Celia María Cuccittini, donna delle pulizie. Ha due fratelli maggiori e una sorella. Vanta origini italiane poichè il suo trisavolo Angelo Messi emigrò in Argentina partendo da Recanati, cittadina italiana in provincia di Macerata, nota per aver dato i natali a Giacomo Leopardi.

Nominato Cittadino illustre e Ambasciatore di Rosario, Leo Messi viene considerato Patrimonio storico-sportivo dell’umanità, alla stregua di Pelè, ed è il calciatore più pagato al mondo.

Su Leo Messi il regista Alex de la Iglesia ha girato un film biografico, presentato in anteprima a Rio de Janeiro nel 2014, in cui sono state utilizzate immagini esclusive dell’infanzia e dei goal più esaltanti dell’attaccante.

Bienvenido a instagram fide.. @angeldimariajm

A post shared by Leo Messi (@leomessi) on

Una carriera costruita con tenacia e determinazione

Soprannominato la Pulga, ossia la Pulce per la sua costituzione esile e per le caratteristiche tecniche che lo portano a colpire la rete sorprendendo gli avversari grazie alla velocità dell’azione, Leo Messi ha costruito la propria carriera con tenacia e determinazione.

La malattia di cui ha sofferto Lionel Messi

Lionel Messi ha sofferto di ipopituitarismo, un’anomalia dell’ipofisi che causa ritardo nella crescita, statura bassa e massa muscolare limitata.

Ha solo undici anni quando la malattia viene diagnosticata. Le squadre giovanili in cui gioca non sono in grado di pagare le cure, ma il Barcellona, interessato al talento di Leo lo ingaggia e lo aiuta a curarsi.

Nel 2007 il giocatore ha creato la Fundación Leo Messi mirata a sostenere le cure mediche di bambini poveri.

È ambasciatore Unicef dal 2010.

Gli amori di Lionel Messi

Il 1 Luglio 2017 Leo Messi ha sposato la fidanzata Antonella Roccuzzo dalla quale ha avuto i figli Thiago (2013)  Mateo (2016) e Ciro (2018). La cerimonia di nozze con rito civile è avvenuta in un hotel di Rosario, la città in cui entrambi gli sposi sono nati e cresciuti, alla presenza di circa duecentosessanta invitati.

Molti i giocatori presenti alla cerimonia con le loro compagne: Cesc Fàbregas, Xavi HernándezCarles Pujol, l’uruguaiano Luis Suárez, Ezequiel Lavezzi, Javier Mascherano, El Kun, Neymar, Dani Alves, e Gerard Piqué con Shakira.

Gli sposi non hanno chiesto regali ma una donazione alla Ong Techo Argentina. Purtroppo non sono stati raccolti molti fondi e il caso ha suscitato non poche polemiche.

A post shared by Leo Messi (@leomessi) on

I tatuaggi di Lionel Messi

Lionel Messi colleziona vittorie e tatuaggi. Nel 2016 la foto dell’enorme tattoo sulla gamba sinistra, un parastinchi griffato con il numero 10, ha fatto il giro del web. Sul polpaccio del fuoriclasse troviamo le mani del figlio Thiago, sul braccio destro il volto di Cristo, un particolare archtettonico de la Sagrada Famìlia e una rosa. Sulla spalla sinistra compare un tatuaggio dedicato alla madre.

La carriera di Lionel Messi

Lionel Messi ha ottenuto per ben cinque volte il Pallone d’oro negli anni 2009, 2010, 2011, 2012 e 2016.

La sua visibilità mondiale è tale che ha sponsor d’eccezione, tra cui Adidas e Herbalife. Il suo volto compare nei videogiochi per playstation Pro Evolution Soccer e FIFA.

La tecnica Messi per arrivare al goal

Mancino, superveloce, Leo Messi cambia direzione di movimento in brevissimo tempo. Gioca su entrambe le fasce del campo cercando spesso l’azione solitaria in contropiede.

Il piede d’oro di Lionel Messi

Nel 2011, in Giappone, viene messa in vendita la riproduzione del piede sinistro di Lionel Messi: 25 Kg di oro massiccio per un valore di quattro milioni di euro che sono stati devoluti alle vittime del terremoto e dello Tsunami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Eleonora Daniele biografia

Eleonora Daniele

Riccardo Fogli biografia

Riccardo Fogli