Manuel Agnelli biografia
Fonte Instagram
in

Manuel Agnelli

La vita privata di Manuel Agnelli

Manuel Agnelli è nato a Milano, il 13 marzo 1966. E’ conosciuto dal pubblico come front-man degli Afterhours, gruppo musicale di alternative rock, e più recentemente come giudice nelle edizioni 2016 e 2017 del talent show X-Factor.

La madre Mirella, diplomata all’Accademia delle Belle Arti, era un’insegnante, oltre a dirigere una casa di prima accoglienza a Magenta. Il padre Italo era presidente dell’Associazione commercio e turismo ad Abbiategrasso. Manuel ha due sorelle: Silvia e Brunella.

Erede degli interessi umanitari e della sensibilità di sua madre, attualmente è testimonial di Save the children ed è un attivo sostenitore dei diritti dei bambini.

Cresce a Corbetta, in provincia di Milano. Prende lezioni di pianoforte e in seguito si diploma all’Istituto Tecnico Agrario Statale, di Novara. Da adolescente ascolta e si lega alla musica punk, gettando i semi dai quali germoglierà la sua identità artistica. Proveniente da una famiglia dallo status sociale medio-alto, ha avuto la possibilità di viaggiare all’estero, in particolare in Germania. In seguito, ha affiancato il padre allo studio di commercialista, prima di realizzare i suoi progetti musicali.

Le misure

Manuel Agnelli ha una discreta presenza, con la sua altezza da 1.77 m ed il fisico asciutto nei suoi 75 kg. Nonostante le sue misure non siano “esaltanti”, non nasconde un certo fascino: fin dagli esordi con gli Afterhours, è stato molto ammirato dalle sue fans, per il suo “sguardo tenebroso” ed il capello lungo che è divenuto ormai tratto distintivo del suo look.

Gli amori

Manuel Agnelli è legato sentimentalmente da lungo tempo con Francesca Risi ed insieme hanno una figlia di nome Emma. Nonostante entrambi siano piuttosto gelosi della propria privacy, la coppia sembra aver raggiunto una maggiore visibilità in seguito alla partecipazione di Manuel ad X Factor. In un’intervista, Manuel Agnelli confida anche di aver conosciuto Francesca in una libreria di Milano.

La carriera

Nel 1985 fonda la band Afterhours, di cui Manuel è voce solista e chitarrista. Il loro primo album di successo è “All the good children go to hell” (1987), che si colloca tra i dieci migliori album italiani degli anni ’80.

Nel 1989 fonda l’etichetta discografica “Vox Pop”, insieme ai colleghi del gruppo “La Crus”. Benché di breve durata, la casa discografica produsse circa 90 album, appartenenti perlopiù al genere emergente sulla scena musicale indipendente ed alternativa italiana.

Nel 1990, con During Christine’s Sleep, gli Afterhours ottengono i primi riconoscimenti internazionali, citati dalla rivista statunitense Alternative Press.

La prima apparizione televisiva risale al 1993, nel programma Rai, intitolato “Tortuga“, dove eseguono una cover di Piero Ciampi, “Il vino”, insieme ai “La Crus”.

Nel 1999, conquistano il pubblico italiano con “Non è per sempre“, a cui seguirono album altrettanto conosciuti ed apprezzati, tra i quali ricordiamo: “Ballate per piccole iene”, “Quello che non c’è”, “I milanesi non ammazzano il sabato”, etc.

Nel 2001 fonda il “Tora! Tora! Festival” che proseguirà per altre 5 edizioni, ospitando band del calibro di “Marlene Kuntz” e “Subsonica”. Grazie alla realizzazione di questo evento, Manuel Agnelli è premiato dal “Meeting delle etichette indipendenti”. Nel 2009, Manuel ottiene un ulteriore riconoscimento dal MEI, come “Miglior produttore dell’anno”.

Lo stesso anno partecipa per la prima ed unica volta al Festival Sanremo, con gli Afterhours, presentando la canzone “Il paese è reale”. Gli anni ’00 sono costellati da numerose collaborazioni e produzioni di artisti del calibro di Cristina Donà, Pacifico, Perturbazione etc. Duetta con Mina nel brano “Adesso è facile“, ancora nel 2009.

Nel 2013, realizza un altro festival culturale itinerante, che prende il nome da uno dei primi album della band, ovvero “Hai paura del buio?” del 1997. Vi prenderanno parte numerose band ed artisti, come Daniele Silvestri, Negroamaro, Marte sui tubi etc.

Gli ultimi progetti

Nel giugno 2016, gli Afterhours pubblicano l’album “Folfiri o Folfox”, mentre nel 2017 festeggiano 30 anni di carriera con una raccolta intitolata “Foto di pura gioia“, in cui la band reinterpreta i suoi più grandi successi dall’87 ad oggi.

Recentemente, Manuel Agnelli ha doppiato il protagonista del film “Caravaggio – L’anima e il sangue“, presente nelle sale cinematografiche il 19, 20 e 21 febbraio 2018.

Il 22 febbraio parte “Ossigeno“, il suo programma televisivo, in onda su Rai Tre. Cinque puntate tratteranno di temi ispirati da ospiti del calibro di Paolo Bonolis, Claudio Santamaria, Vasco Brodi ed altri.

Intanto, sembra riconfermata la presenza di Manuel Agnelli alla XII edizione di X Factor, nella giuria al fianco di Fedez, Mara Maionchi ed infine la new entry, Asia Argento.

Alberto Sordi biografia

Alberto Sordi

Ivana Spagna biografia

Ivana Spagna