Marina Confalone biografia
Fonte Facebook
in

Marina Confalone

  • Nome d'arte: Marina Confalone
  • Data di nascita: 2 giugno 1951 (sabato)
  • Età: 67 anni
  • Segno zodiacale: Gemelli
  • Professione: Attrice
  • Luogo di nascita: Napoli
  • Altezza: 170 cm
  • Peso: 64 kg
  • Account social: Facebook

La vita privata

Marina Confalone nasce a Napoli, il 2 giugno 1951. Come i più celebri attori napoletani, ha esordito nella compagnia di teatro del maestro Eduardo De Filippo. In seguito ha interpretato ruoli al cinema. In particolare, è ricordata per la sua partecipazione ai due film basati sul personaggio di “Bellavista“, al fianco di Luciano De Crescenzo.

Suo padre era un cartolaio di ascendenze nobiliari, mentre la madre era un esercente cinematografica. In un’intervista recente (aprile 2017, Repubblica) afferma che il padre si oppose fermamente al suo desiderio di diventare un’attrice di teatro, fino al punto di non parlarsi per ben 18 anni. Nella stessa intervista ammette di aver rinunciato ad occasioni d’oro ed a collaborazioni preziose a causa della sua insicurezza.

Eppure, Marina Confalone, nonostante tutto, vanta una carriera di tutto rispetto: una “gavetta” invidiabile al fianco dei più grandi maestri di cinema e teatro, e preziosi riconoscimenti.

Gli amori

Marina Confalone non si è mai espressa apertamente sulla sua vita famigliare e ha fornito pochissimi accenni alla sua vita privata.

Le misure

L’attrice Marina Confalone ha una discreta altezza di 170 cm e pesa 64 kg.

La carriera

Ha esordito in teatro, a 23 anni, prima con la compagnia di Carmine Servino. In seguito, sotto la guida di Eduardo De Filippo, debutta ne “Il coraggio di un pompiere napoletano”, originariamente di Eduardo ScarpettaDal 1975 al 1977, recita in commedie celebri, quali “Natale in casa Cupiello”, “De Pretore Vincenzo”, “Gli esami non finiscono mai”, “Quei figuri di tanti anni fa” e molte altre.

Resa famosa e molto amata dal pubblico per l’indole ironica dei personaggi interpretati, ha recitato in numerosi film, diretti da grandi registi italiani, quali Federico Fellini, Mario Monicelli, Steno, Lina Wertmuller, e molti altri.

Nell’arco della sua carriera cinematografica ha vinto ben 4 David di Donatello: tre come attrice non protagonista (per “Così parlò Bellavista”, “Arriva la bufera” e “La seconda volta“) ed uno come attrice protagonista (nel 2002, per “Incantesimo napoletano“). Per “Così parlò Bellavista”, la Confalone ha ricevuto anche un Natro d’Argento, nel 1985.

L’ultima sua apparizione al cinema risale al 2013, nel film di Giorgio Farina, intitolato “Amiche da morire“.

Sebbene abbia lasciato Eduardo, non ha mai abbandonato il teatro, donando al suo pubblico interpretazioni memorabili, tra le quali vogliamo ricordare il monologo “Mamma”, scritto da Annibale Ruccello.

Di recente, il 16 febbraio 2017, l’attrice è andata in scena con una prova aperta de “La relazione accademica” di Franz Kafka, nell’aula della facoltà di Chimica dell’Università Federico II.

L’attrice, appassionata ed instancabile, è tuttora attiva ed impegnata nel portare alto il nome del teatro.

Maurizio Ferrini biografia

Maurizio Ferrini

Vincenzo Mollica biografia

Vincenzo Mollica