Paolo Maldini biografia
Fonte Instagram
in

Paolo Maldini

La vita privata

Paolo Maldini nasce a Milano il 26 Giugno 1968.

Suo padre è Cesare, ex giocatore e allenatore di Milan e Nazionale, sua madre è Maria Luisa Mazzucchelli. Entrambi i genitori sono scomparsi nel 2016.

Paolo Maldini ha tre sorelle maggiori, Valentina, Monica e Donatella, e due fratelli minori, Alessandro e Piercesare.

Paolo Maldini dedica la sua vita al calcio fin da ragazzino tanto da non riuscire ad ottenere il diploma al Liceo Scientifico, a causa degli impegni in Serie A.

È proprietario del Miami Football Club.

Nel tracciare un bilancio della sua vita di uomo e giocatore, Paolo Maldini dice di essere estremamente felice di ciò che ha e di non aver mai potuto desiderare altro.

Le misure

Paolo Maldini è alto 186 cm e pesa circa 85 kg.

Alto, posato e con grandi occhi verdi, Paolo Maldini è passato alla storia non solo come grande difensore, ma anche come campione di bellezza e fair play.

Nel 2014 la testata Rede Globo, stila la classifica dei dieci giocatori più belli della storia dei mondiali e Maldini si piazza al quinto posto.

Gli amori di Paolo Maldini

Proveniente da una famiglia numerosa e serena, Paolo Maldini ha costruito una vita familiare altrettanto solida.

La sua compagna di vita è Adriana Fossa (Caracas, 1968), modella venezuelana di buona famiglia conosciuta alla discoteca Hollywood di Milano nel 1987.

Nel dicembre 1994 la coppia di sposa a Cassano D’Adda (MI) e ha due figli: Christian (1996) e Daniel (2001), entrambi calciatori.

La carriera di Paolo Maldini

Paolo Maldini è uno dei calciatiori più noti, longevi e stimati nel mondo, bandiera del Milan e della Nazionale Italiana. Un difensore eccezionale, senza eguali, un campione vero.

Nel club rossonero ha giocato dal 1985 al 2009, lavorando con diversi allenatori, di cui dice:

«Da chi ho imparato di più? Liedholm: i suoi insegnamenti sono stati preziosi. Anche Vicini, Sacchi e Capello mi hanno dato molto».

L’albo d’oro di Maldini come giocatore di club è prestigioso: sette scudetti (1988, 1992, 1993, 1994, 1996, 1999, 2004), tre coppe dei Campioni (1989, 1990, 1994), due Champions League (2003, 2007), due coppe Intercontinentali (1989, 1990), un Mondiale per club (2007).

Con 647 presenze detiene il record assoluto per la serie A.

In maglia azzurra esordisce nel 1988, diviene capitano dopo l’addio di Franco Baresi e colleziona 126 presenze. È vicecampione del mondo (USA 1994) e d’Europa (Paesi Bassi 2000).

Terzo nella classifica del Pallone D’Oro (1994).

Il 24 maggio 2009 gioca la sua partita d’addio con la maglia rossonera allo Stadio Meazza di Milano, meglio noto come San Siro, davanti a 70mila spettatori e con qualche contestazione della curva sud che lo lascerà amareggiato.

Dopo alcune voci su un ruo ritorno al Milan come dirigente, nel luglio 2018 viene ufficializzata l’entrata di Paolo Maldini nel team del canale calcistico DAZN come testimonial e commentatore della serie A.

Paolo Maldini gode del rispetto di compagni, allenatori e avversari, primo fra tutti Diego Armando Maradona, che lo considera il difensore più bravo degli ultimi trent’anni, così come Fabio Capello.

Carlo Ancelotti ricorda che è l’unico giocatore cui non ha mai dato una multa per ritardo.

Nel 2019 Paolo viene nominato Direttore Sviluppo Strategico Area Sport della AC MILAN.

Andrea Pirlo biografia

Andrea Pirlo

Salvatore Aranzulla biografia

Salvatore Aranzulla