Peppe Servillo biografia
in

Peppe Servillo

La vita privata di Peppe Servillo

Peppe Servillo, terzo di quattro fratelli, nasce ad Arquata Scrivia, paesino del basso Piemonte, il 15 ottobre 1960. In quell’anno la famiglia Servillo, ha da poco lasciato Caserta per trasferirsi a Novi Ligure, al confine con la Liguria, con il maggiore dei 4 figli, Nando, e Toni, di appena un anno.

Pare che il trasferimento sia dipeso dal lavoro del padre, direttore della Cementir. Fino all’età di tre anni Peppe cresce nella casa di Via Cavour 8, vicino alla stazione ferroviaria. Nel novembre 1963 i Servillo fanno ritorno in Campania, dove la sorella di Peppe, Paola, ricoprirà il ruolo di assessore alla Cultura presso il Comune di Caserta.

Peppe Servillo: il rapporto con suo fratello Toni

Toni Servillo, vincitore dell’Oscar grazie a La Grande Bellezza, è più grande del fratello Peppe solo di un anno. I due crescono insieme a Caserta, frequentando la stessa comitiva di amici e gli stessi artisti. L’amore comune per il teatro li porta spesso a lavorare insieme. Uno degli spettacoli che li vede protagonisti è Le voci di dentro del 2014, rappresentazione dell’opera teatrale di Edoardo De Filippo, in cui Toni è anche regista. I due fratelli girano i teatri di mezza Europa, portando in giro pezzi teatrali che sino dimostrazioni dell’arte della commedia napoletana. Recitano addirittura al Barbican Centre di Londra. Pare che la passione per lo spettacolo teatrale sia da rinvenire nella loro famiglia, in cui ognuno è appassionato di opera, cinema e teatro.

Il successo di Peppe Servillo con gli Avion Travel

Peppe Servillo è il frontman degli Avion Travel dal 1980. Il gruppo si fa conoscere dagli Italiani nel 1987, quando vince il Festival di Sanremo Rock con il singolo Sorpassando. Nel 1996 firma la colonna sonora di Hotel paura, film di Renato De Maria, mentre l’anno dopo gli Avion Travel si aggiudicano il Premio della critica e della giuria di qualità al Festival di Sanremo con il brano Dormi e sogna.

Il Festival li premia ogni volta che salgono sul palco sanremese: nel 2000 gli Avion Travel si piazzano al primo posto con la canzone Sentimento. I loro pezzi sono spesso scelti come colonne sonore di film italiani, come La guerra vista dalla luna (di Sergio Rubini) e La notte di San Donnino. Nel 2010 il gruppo di Peppe Servillo vince la Targa Tenco nella categoria Interpreti, con il disco L’amico magico. È il 30 marzo 2017 quando viene a mancare una delle colonne portanti del gruppo: il chitarrista Fausto Mesolella. Verso la fine dello stesso anno viene annunciata la partecipazione di Peppe Servillo al Festival di Sanremo, stavolta in compagnia di Enzo Avitabile, e non del suo storico gruppo.

I successi di Peppe Servillo al cinema

Una delle prime esperienze da attore risale al 1998, quando Peppe Servillo recita nel cortometraggio Tipota, diretto da Fabrizio Bentivoglio. Nel 2007 compare insieme a suo fratello Tony nel film Lascia perdere Johnny, mentre nel 2013 recita in Song’e Napule. Uno dei film più apprezzati dalla critica, tra quelli che vedono la presenza di Peppe, è Indivisibili, di Edoardo De Angelis (2016), vincitore del David di Donatello nel 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Giovanni Caccamo biografia

Giovanni Caccamo

Roby Facchinetti biografia

Roby Facchinetti