Simone Zaza biografia
Fonte Instagram
in

Simone Zaza

La vita privata di Simone Zaza

Simone Zaza è un calciatore italiano nato il 25 giugno 1991 a Policoro, in Basilicata. Cresce a Metaponto, frazione di appena mille abitanti del comune di Bernalda e luogo a cui rimane tutt’oggi molto legato. È figlio unico di Caterina e Antonio Zaza. Con i suoi genitori ha un rapporto speciale e si è sempre mostrato riconoscente nei loro confronti.

Simone ha confessato di avere una vera e propria mania per gli animali, come conferma sua madre in un’intervista:

Si innamora di tutti gli animali al punto da portare a casa girini, un pappagallo, un riccio, un furetto e un’iguana che una mattina esce dalla teca e gli si addormenta sulla sua guancia.

È proprietario di tre cani che vivono con i suoi genitori in Basilicata: un Amstaff di nome Baloo e due Bulldog inglesi, Emy e Ciro.

Dagli 8 agli 11 anni ha praticato il taekwondo, e solo in un secondo momento si è appassionato e dedicato completamente al calcio.

GRANDE EQUIPO 🦇 #amunt #lafolliarendesanidimente #laliga

A post shared by Simone Zaza (@simonezaza) on

Le misure di Simone Zaza

Zaza è alto 1,86 metri e pesa 84 chili.

I tatuaggi di Simone Zaza

Simone ha ereditato dai genitori la passione per i tatuaggi, suo padre, infatti, ne ha più di 10. Anche lui ne ha moltissimi, talmente tanti che ha smesso di contarli. Due di questi li ha copiati proprio da mamma e papà: Topolino e un angelo stilizzato. Su un avambraccio ha inoltre tatuato il viso di sua madre, per portarla sempre con sé, dice. Sul dito medio si è fatto scrivere Follia, termine a cui è particolarmente affezionato, essendo “la follia rende sani di mente” il suo motto. Anche sulle gambe ha una gran numero di tatuaggi, tra cui una bomba a mano sulla caviglia sinistra e, poco più in alto, le Tavole Palatine, simbolo del suo paese di provenienza, Metaponto.

Gli amori di Simone Zaza

Zaza è gelosissimo della sua sfera privata e preferisce tenerla ben lontano dai riflettori sempre accesi su chi fa parte del mondo del calcio.

Sappiamo aver avuto in passato una storia importante, durata quattro anni, con una ragazza della quale non si conosce l’identità. Da allora l’unica compagna nota al pubblico è stata la fashion blogger Chiara Biasi. I due si sono conosciuti nel 2015 tramite un’altra coppia, quella formata da Alice Campello, migliore amica di Chiara, e Alvaro Morata, compagno di squadra di Zaza ai tempi in cui entrambi militavano nelle fila della Juventus. La relazione è durata due anni: andati a convivere quasi da subito, la blogger lo ha seguito prima in Inghilterra e poi in Spagna, dove insieme hanno adottato un cagnolino, razza Spitz, di nome Leone. L’amore sembrava andare a gonfie vele fino al gennaio 2018, mese a cui risale l’ultima foto di coppia, a Dubai, pubblicata sui rispettivi profili social.

🌍

A post shared by Simone Zaza (@simonezaza) on

La carriera di Simone Zaza

Simone Zaza cresce come attaccante nella scuola calcio di Bernalda, la Stella Azzurra. Nel 2002 viene notato dall’Atalanta che, dopo 5 anni in una società gemellata di Pisa, lo accoglie nel suo settore giovanile. In questo periodo viene soprannominato Sammina, per il suo sinistro esplosivo.

Con la prima squadra di Bergamo esordisce in Serie A il 1° marzo 2009. Seguono le esperienze in Sampdoria, Juve Stabia, Viareggio e Ascoli fino al 2013, anno in cui il suo cartellino viene acquistato dalla Juventus e ceduto al Sassuolo. È con la maglia neroverde che segna di testa il suo primo gol in serie A. Nel 2015 entra ufficialmente a far parte del reparto attaccanti della Juventus, con cui partecipa alla conquista della Supercoppa italiana 2015, della Coppa Italia e del campionato 2015/16. Un suo gol all’88° nel match di ritorno con il Napoli spiana la strada verso la conquista dello scudetto.

Quello stesso agosto va in prestito al Wast Ham (squadra di Londra) fino a gennaio 2017, mese in cui entra nella rosa della società spagnola del Valencia.

Le buone doti realizzative gli valgono, in vista dell’amichevole contro l’Olanda, la convocazione nella Nazionale di Antonio Conte, con cui debutta il 4 settembre 2014. Nel 2016 è chiamato a vestire la maglia azzurra in occasione degli Europei in Francia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Steve Jobs biografia

Steve Jobs

Mariacarla Boscono biografia

Mariacarla Boscono