Snoop Dogg biografia
Fonte Instagram
in

Snoop Dogg

La vita privata di Snoop Dogg

Calvin Cordozar Broadus, conosciuto come Snoop Dogg, nato a Long Beach in California, il 20 Ottobre 1971, è un rapper e cantante americano che ha venduto trentacinque milioni di album nel mondo. Snoop è un noto fumatore di marijuana, il re indiscusso del freestyle e un’icona immortale dell’hip-hop della West Coast.

I genitori sono Vernall Varnado, veterano del Vietnam, cantante e postino e Beverly Broadus. Soprannominato sin dall’infanzia “Snoopy” entra giovanissimo a far parte del coro del Golgotha Trinity Baptist Church e inizia a rappare alle scuole superiori. A Long Beach diventa membro della gang dei Crips e iniziano per lui i primi problemi con la giustizia.

Vita Privata di Snoop Dogg

Nel 1997 Snoop sposa la sua compagna di liceo Shante Taylor Broadus con cui ha tre bambini: Cordé, Cordell e Cori. Nel 2004 la coppia è sull’orlo del divorzio e Snoop inizia una relazione extraconiugale con Chavonne Hodges. Quattro anni dopo, inaspettatamente, Snoop e sua moglie Shante rinnovano i voti matrimoniali.

I Tatuaggi di Snoop Dogg

Snoop Dogg, dalla fisicità di giocatore di pallacanestro (1,90 m per 73 kg) ha un solo tatuaggio nel braccio sinistro raffigurante il volto di una donna.

La carriera di Snoop Dogg

La carriera discografica di Snoop Dogg inizia nel 1992, quando viene scoperto da Dr. Dre che lo invita a collaborare nei suoi album Deep Cover e The Chronic. Lo stesso Dre produce nel 1993 il primo album da solista di Snoop Dogg intitolato Doggystyle e edito dalla casa discografica Death Row Records. L’album è un successo, vende quasi un milione di copie nella prima settimana di uscita e conquista cinque Dischi di Platino. Il suo secondo album è Tha Doggfather (1996) che si aggiudica un altro Disco di platino nel 1997.

Nel 1998 Snoop Dogg firma un contratto con l’etichetta discografica di Master P, la No Limit Records con la quale pubblica gli album Da Game Is to Be Sold, Not to Be Told (1998), No Limit Top Dogg (1999) e Tha Last Meal (2000). Duetta con Anthony Kiedis dei Red Hot Chili Peppers,  nella canzone Scar Tissue dell’album Californication (1999).

Snoop fonda una propria etichetta nel 2000, la Dogg House Records. Tutti i suoi album, Tha Last Meal, The MasterpieceTha Blue Carpet Treatment, Snoop Dogg Presents The Big Squeeze  sono caratterizzati da quel gangsta flow che contraddistingue le rime di Snoop.

Snoop Dogg e il cinema

Nel 2004 fa il suo ingresso anche nel mondo del cinema interpretando Huggy Bear nel remake della serie tv Starsky & Hutch con Ben Stiller e Owen Wilson.

Un amore indiscusso per lo sport

Snoop è uno sfegatato tifoso di molte squadre sportive professionistiche e universitarie tra cui Los Angeles Lakers, Los Angeles Dodgers, Pittsburgh Steelers e gli USC Trojans.

Inoltre si diletta come allenatore dei Pomona Steelers, squadra di football composta da ragazzini in cui gioca il suo secondogenito, Cordell, e suo nipote Nigel.

Ball up

A post shared by snoopdogg (@snoopdogg) on

La conversione Rastafari

Nel 2012, dopo un viaggio in Jamaica, Snoop si converte alla religione Rastafari e diventa così “Snoop Lion”. Registra un nuovo album, nel 2013Reincarnated e un film documentario con lo stesso titolo raccontando la sua esperienza spirituale in Jamaica. 

L’assassinio che cambiò la vita di Snoop

È la sera del 25 Agosto 1993, quando Snoop viene coinvolto nell’omicidio di Philip Woldermariam, membro di una gang, rischiando una condanna all’ergastolo.

Sembra che quella sera Woldermariam si trovasse a cena con gli amici quando iniziò un alterco con Snoop e i suoi bodyguard. Tra minacce e invettive parte una pallottola che colpisce uccidendolo   Woldermariam.

Snoop Dogg si consegna alle autorità e viene accusato di omicidio volontario. I suoi avvocati  riescono ad ottenere un’assoluzione di non colpevolezza nel febbraio del 1996, dopo tre anni di processo. La difesa infatti riesce a dimostrare che l’omicidio era stato compiuto per legittima difesa, anche se il caso solleva non poche polemiche.

Frasi celebri di Snoop

Noto come il re del freestyle, una delle frasi celebri di Snoop è :

qualunque cosa tu faccia devi essere il migliore e perfezionare la tua arte, anche se si tratta di girare gli hamburger al Mac Donalds.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Alexandra Daddario biografia

Alexandra Daddario

Luisa Ranieri biografia

Luisa Ranieri