Luisa Ranieri biografia
Fonte Instagram
in ,

Luisa Ranieri

La vita privata di Luisa Ranieri

Bravissima e bellissima donna di spettacolo, Luisa Ranieri è nata a Napoli il 16 Dicembre 1973. Nessuna parentela con l’interprete della canzone napoletana, Massimo Ranieri.

L’attrice ha esordito nel ruolo di Chiara con Leonardo Pieraccioni, nel film da lui diretto e interpretato nel 2001, il Principe e il Pirata. L’ascesa di Luisa Ranieri è continuata con lo spot Nestea in cui Luisa con la frase “tormentone” “Anto’, fa caldo” ha dato voce, magnificamente, alla bellezza mediterranea, morbida e languida.

È nata una diva! Hanno affermato in molti, a cui sembrò di rivedere in lei la malia irresistibile della giovane Sofia Loren. Entrambe napoletane, le due attrici, sembrano avere la recitazione nel sangue.

Natali umili e una storia familiare complessa e formativa, di quelle che ti costringono a maturare in fretta hanno caratterizzato l’infanzia di Luisa Ranieri. Dopo soli otto anni di matrimonio disastroso a causa dei continui litigi per la morbosa gelosia del marito, la mamma di Luisa Ranieri decide di lasciarlo e di portare con sé i tre piccoli figli.

Sarà un altro uomo a fare da padre a Luisa e ai suoi fratelli ma la vicenda non verrà facilmente archiviata dalla futura attrice. Solo lavorando molto su se stessa e sottoponendosi alla psicoanalisi capirà, infine, i motivi che resero il padre incapace di prendersi cura della famiglia.

È vero che Luisa Ranieri voleva farsi suora?

Chi l’avrebbe mai detto che una donna tanto bella abbia meditato di farsi suora? Durante l’adolescenza, una sensibilità esagerata e molta timidezza portarono Luisa Ranieri a rifugiarsi nella religione e a desiderare di farsi suora. La mamma, comprendendo che il desiderio non proveniva da autentica vocazione ma solo dai disagi che la ragazzina stava attraversando, aiutò la figlia a trovare la sua vera strada.

Gli amori di Luisa Ranieri

Nel 2005 Luisa Ranieri è sul set di una miniserie televisiva diretta da Riccardo Milani, che ha per tema un fatto storico risalente alla seconda guerra mondiale, l’eccidio avvenuto sull’isola di Cefalonia. Lavora con Luca Zingaretti, il protagonista de Il Commissario Montalbano e tra i due interpreti scocca la scintilla. Nasce una relazione profonda cui seguirà la separazione dell’attore dalla prima moglie, la giornalista e scrittrice Margherita d’Amico.

Dopo la nascita della prima figlia, Emma, avvenuta il 9 Luglio 2011, Luisa Ranieri e Luca Zingaretti decidono di convolare a nozze e compiono il grande passo il 23 Giugno 2012. Si uniscono con rito civile presso una sontuosa dimora nobiliare, il Castello di Donnafugata a Ragusa in Sicilia, spesso teatro di set cinematografici. Il 27 Luglio 2015 nasce Bianca, la secondogenita della coppia.

I due attori non avranno più occasione di lavorare insieme sino al 2014 quando si ritroveranno insieme nel film Maldamore di Angelo Longoni, con Claudia Gerini, Ambra Angiolini e Alessio Boni.

Luisa Ranieri e la sua idea fissa

Luisa Ranieri, moglie e madre meravigliosa e ineccepibile, ha però un difetto, un’idea fissa, diventata una vera ossessione: compra e colleziona scarpe, d’ogni genere, purché siano di ottima fattura. Lei se ne intende. Infatti sostiene di aver appreso ogni segreto sulla realizzazione di calzature di qualità da un fidanzatino che lavorava nel settore.

Acquista scarpe nuove e le nasconde al “Commissario”, suo marito, che non si accorge di niente. Ha riempito le scaffalature della cantina con più di duecento modelli unici. Come riesce a gabbare nientemeno che Montalbano?

Luisa getta le scatole e infila le scarpe in borsa, poi le fa sparire in cantina. Vuoi che il Commissario Montalbano non l’abbia scoperto? Finge di non sapere!

La carriera di Luisa Ranieri

I film che caratterizzano la carriera di Luisa Ranieri sono tutti di qualità elevata, girati con registi di valore e con partner famosi.

Interpreta la madre di Maria Goretti nel 2003, nella miniserie omonima andata in onda su Rai 1 per la regia di Giulio Base.

Viene diretta da Michelangelo Antonioni ne il Filo pericoloso delle cose, un episodio di Eros, film collettivo girato nel 2004. Nello stesso anno partecipa alla miniserie televisiva di Riccardo Milani, intitolata La omicidi, in cui recita con Massimo Ghini.

Al 2005 appartengono due eventi speciali: ottiene il ruolo di Maria Callas nella miniserie Callas e Onassis diretta da Giorgio Capitani e andata in onda su Rai 5, collabora su Rai 1 con Adriano Celentano in Rockpolitik, in cui si recita a soggetto, seguendo le intuizioni del “molleggiato”.

Nel 2012 e nel 2013 Luisa Ranieri conduce su Rai 3 una trasmissione basata sul racconto di vicende di cronaca nera, Amore criminale e nel 2014 è madrina del Festival del Cinema di Venezia.

Su Rai 1, nel 2016, interpreta l’imprenditrice umbra Luisa Spagnoli, a cui si deve, tra l’altro, l’invenzione del bacio Perugina.

7 Comments

Leave a Reply
  1. La trovo fantastica padrona di se sul set.e’ un carattere di farsi valer,ed e’ molto bella e simpatica.

  2. Bravissima e bellissima. Complimenti anche per la vita privata . Una donna molto equilibrata.

  3. a me piace troppo ha un bel modo di fare ,molto riservata anche quando la intervistano insomma è una come noi che la guardiamo

  4. concordo anch’io con tutti questi bei aggettivi bravissima, bellissima,ottima persona ed è un piacere vederla recitare spero torni presto in tv e non ha bisogno del cognome da sposata per avere successo!Bravissimi tutti e due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Snoop Dogg biografia

Snoop Dogg

Russel Crowe biografia

Russel Crowe