vera gemma bio
in

Vera Gemma

La vita privata di Vera Gemma

Vera Gemma è un’attrice e personaggio dello spettacolo nata il 4 luglio 1970 a Roma, sotto il segno del Cancro. Può vantare il fatto di essere figlia d’arte. Infatti il padre è Giuliano Gemma (scomparso nel 2013). Sua madre invece è Natalia Roberti, prima moglie dell’attore e stuntman, morta prematuramente nel 1995. Ha una sorella che si chiama Giuliana.

Vera Gemma ha confessato in diverse interviste di aver ricevuto un’educazione piuttosto severa ma anche di non aver mai avuto un carattere facile. Infatti, fin da adolescente era solita combinarne di tutti i colori tanto che un giorno i suoi genitori furono costretti a cacciarla via di casa per ridimensionare la sua indole ribelle e telefonarono ai suoi amici intimando loro di non accettarla a casa. In quel frangente, Vera Gemma venne ospitata solamente dalla famiglia Argento, tanto che il padre Giuliano dovette contattarli per rispedirla a casa.

Tuttavia, nonostante le sue origini “privilegiate”, Vera Gemma ha sempre tenuto a mente grazie agli insegnamenti del padre, che nella vita avrebbe dovuto perseguire la propria indipendenza, a prescindere dal suo cognome, non appoggiandosi mai a nessun uomo. Proprio come la showgirl ha sempre mostrato di fare.

È molto amica di Asia Argento. Di lei, la Gemma ha sempre parlato come di una “sorella acquisita” con cui ha condiviso tante gioie e dolori, nonostante il loro carattere forte in alcune circostanze le abbia sempre messe a dura prova.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vera Gemma (@veragemma17)

Nel 2011 Vera Gemma è diventata mamma di Maximus Giuliano, avuto con il musicista Henry Harris. In un’intervista a Il Mattino l’attrice ha rivelato di cercare di essere per il figlio un genitore più limpido e sincero possibile, sostenendo di essere sempre sé stessa anche con lui, e che lui la ama tantissimo per com’è nel profondo.

Piccola curiosità: mentre era incita di Maximus Vera ha pregato che il figlio avesse come qualità, tra le tante, anche la bellezza. Infatti, la showgirl ha dichiarato senza alcun filtro che è convinta che sia un importante aiuto nelle vita e per la società in cui siamo immersi.

Tra le altre curiosità è possibile riportare anche il fatto che il suo modello di bellezza sono le transessuali. La stessa Vera Gemma ha rivelato in un’intervista a Diva e Donna che le trova “affascinanti, esagerate, più donne delle donne” . Mentre un concetto che la identifica in tutto e per tutto è la libertà a cui la sua persona ed il suo personaggio è particolarmente legata. Infatti, a Mio Star ha rivelato di essersi chiesta molto spesso per quale motivo le reazioni nei suoi confronti fossero sempre molto eccessive, nel bene e nel male.

Vera Gemma ha trovato risposta nella considerazione secondo cui ciò derivi dal suo atteggiamento noncurante di pregiudizi e giudizi altrui. Ha infatti dichiarato nelle medesima intervista: “Pochi sono esseri umani liberi che non cercano approvazione e assoluzione. Ci vuole coraggio, non è così scontato”, un lato della showgirl che è uscito fuori anche durante l’esperienza all’Isola dei Famosi.

L’attrice si definisce una persona con un ottimo spirito di adattamento, risultato del periodo in cui il papà quando era ancora una bambina la portava con sé su “set polverosi” per una giornata intera e lei doveva cavarsela da sé. Tuttavia, alla rivista Grand Hotel ha dichiarato che il circo, molto amato anche dal genitore, è stata la sua più grande scuola di sopravvivenza, in cui ha passato parte della sua infanzia.

Le misure di Vera Gemma

Vera Gemma dovrebbe essere alta 173 cm circa per un peso ideale di 58 cm circa. Ha un fisico snello. Molti hanno sostenuto che il suo corpo fosse per lo più rifatto, soprattutto il viso.

In un’intervista a Spy del Febbraio 2020 la showgirl ha ammesso di essersi concessa delle punturine di acido ialuronico per distendere la pelle ma pur tuttavia di “non essere così rifatta”. In quel contesto, la Gemma ha espresso chiaramente la sua opinione sulla chirurgia plastica definendo il suo viso, già di base, “particolare” ma anche di non comprendere l’attenzione delle persone nei confronti della questione, la quale potrebbe essere rivolta a problematiche più importanti.

La morte prematura della mamma

Dopo la morte prematura della madre Natalia Roberti nel 1995, Vera Gemma ha dovuto affrontare la scomparsa del padre Giuliano, avvenuta a causa di un incidente stradale l’1 ottobre del 2013. In quell’occasione la showgirl aveva appena salutato il genitore.

Destino ha voluto che le ultime parole del regista fossero proprio di ringraziamento per il loro rapporto padre e figlia, usate come ultimo saluto all’aeroporto, prima di lasciarsi. Poco dopo, l’attrice ricevette una telefonata dalla moglie di Gemma per informarla che lui non c’era più.

Fu una scoperta devastante per Vera che, nonostante il rapporto tribolante degli anni dell’adolescenza, negli ultimi anni aveva un legame bellissimo e fortissimo con il padre. Su di lui ha speso solo belle parole definendolo come una persona molto umile, un genitore sempre presente e un esempio di verità e sincerità.

Così Giuliano Gemma ha lasciato la figlia all’età di 75 anni e la cosa che in quell’occasione ferì di più la famiglia della showgirl fu che l’attore dovette aspettare i soccorsi per più di un’ora, peggiorando la sua condizione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vera Gemma (@veragemma17)

Tatuaggi e significati

Vera Gemma ha diversi tatuaggi sul suo corpo, ognuno con un significato differente. L’ex naufraga dell’Isola dei famosi 2021, infatti, oltre a sfoggiare il suo fisico, ha dato modo ai suoi fans di mostrare anche i suoi tatoo.

Tra quelli visibili ritroviamo:

  • Il nome “Giuliano” nella parte interna dell’avambraccio destro, dedicato al papà con cui ha sempre avuto un rapporto speciale fino alla sua scomparsa nel 2013. La scritta, infatti, è stata impressa nella pelle dell’attrice subito dopo l’addio alla figura paterna.
  • Una scritta in thailandese sulla parte intera dell’avambraccio sinistro, che vuol dire “I believe in love” ovvero “Credo nell’amore”. Il significato è simbolico infatti fa riferimento all’amore nel senso generale del termine. È rivolto alle cose belle che la vita può offrire: l’arte, l’esperienze, ma anche tutte quelle emozioni che lasciano negli esseri umani degli strascichi profondi, nel bene e nel male. Tra le curiosità di questo tatoo c’è il fatto che è stato fatto da Vera Gemma durante la sua avventura a Pechino Express, proprio nella città di Bangkok, famosa per i suoi tatuatori.
  • Il nome del suo ex Edward Furlong, conosciuto nel set di Pupi Avati ‘I Cavalieri che fecero l’impresa. La storia del tatuaggio in questione e particolare. La Gemma e l’attore ebbero una relazione per tutta la durata delle riprese, finché lei non decise di imprimere il suo nome nella pelle. Peccato che, quando la showgirl decise di raggiungerlo negli USA, lui le rispose che non era per nulla una buona idea in quanto già fidanzato. Fu un colpo al cuore per Vera, che si era appena tatuata il nome di Furlong. E neppure a sua insaputa, dal momento che l’attore all’annuncio le aveva risposto pure: “Brava”
  • Un disegno sopra il polso sinistro.
  • Un disegno sul fianco sinistro, probabilmente dei fiori.

Gli amori di Vera Gemma

Dal lockdown del marzo 2020, scattato a causa della pandemia mondiale da Covid-19, Vera Gemma ha avuto una relazione con un ragazzo di 10 anni più giovane di lei, Jeda Filal. Per lei lui si è trasferito da Milano a Roma. La loro storia è iniziata con un corteggiamento da parte di lui durato ben 9 mesi. La coppia è sempre apparsa di fronte alle telecamere come solida e supportante, infatti Jeda ha dimostrato sempre molto amore e sostegno nei confronti dell’attrice anche di fronte alle telecamere dell’Isola dei famosi 2021, nonostante le critiche sulla differenza d’età da parte di molti.

A questo proposito la stessa Vera Gemma ha chiarito a Il Mattino: “L’importante è che l’amore sia vero, sincero, poi quato dura dura. Non c’è una regola in amore, non ho problemi di nessun tipo, mentre gli altri sono turbati e giudicano con grande facilità”. 

Nel corso del 2020 ha avuto una relazione con un domatore di tigri e di leoni. Mentre nel 2008 è stata fidanzata con il musicista Henry Harris, conosciuto mentre abitava a Los AngelesDalla loro unione nel 2011 è nato il figlio di Vera Gemma, Maximus Giuliano, a cui è estremamente legata.

Nel 2001 si è sposata con una cerimonia sforzosa a Roma con il noto ex campione di Kung-Fu Jamil ma qualche tempo dopo i due hanno deciso di dirsi addio. I due si erano conosciuti a Parigi Tra i suoi primi amori, invece, c’è Sergio Citti, scomparso nel 2016 e noto per aver interpretato diversi film di Pasolini.

Anche in quel caso la differenza d’età era notevole: lei 25 anni, lui 60. Vera Gemma dichiarò di essersi innamorata della sua mente e che anche la sua relazione era la dimostrazione di essere un’anima senza regola alcuna. Alla sua morte per lui regalò solo belle parole sottolineando tra i suoi pregi l’amore per la vita, la simpatia e l’intelligenza confessando che l’uomo le aveva insegnato ad essere sempre sé stessa e ad inseguire i suoi sogni.

Diversamente non fu per il suo ex Edward Furlong, che da giovane le spezzò il cuore rivelandole di essere fidanzato mentre lei le aveva espresso il desiderio di raggiungerlo negli Stati Uniti. In ogni caso Vera Gemma ha confessato in diverse interviste di “vivere per amore” e di aver provato tante volte questo sentimento bellissimo e anche in maniera molto intensa.

La carriera di Vera Gemma

Grazie alla professione del padre Giuliano Gemma, Vera ha vissuto a seguito del circo per un anno, imparando a domare tigri, leoni e a fare diversi numeri con i cavalli. Lì ha sperimentato la vita spartana sperimentando le condizioni più umili possibili: ha dormito in piccolissime roulotte, ha lavorato al freddo e al caldo e sotto la pioggia. Anche superata l’adolescenza, si è dedicata alla sua passione che le ha permesso di esibirsi in tutta Europa toccando diversi Paesi tra cui Russia, Ucraina e Bielorussia.

Negli anni giovanili l’attrice per circa un anno ha fatto la spogliarellista a Los Angeles. Un giorno entrò in un famoso locale di striptease, il The Body Shop. Lì è rimasta incantata dalle personalità che animavano il palcoscenico tanto da voler diventare una di loro. Così chiese un provino: il giorno seguente fece un colloquio e dieci minuti dopo era una delle ballerine del locale, nonostante il livello elevato di preparazione richiesto dal posto.

Una delle cose che Vera Gemma adorava di questo lavoro era la sensazione che le dava stare sul palco: sembrare un desiderio irraggiungibile, essere una dea.

È dei primi anni Novanta il suo debutto come attrice in teatro con Le impiegate, testo e regia di Claudio Carafoli (1993) per proseguire con Giù nei bassifondi, tratto da Enrico IV di Luigi Pirandello (1995);Hot Line (1995).

È stata anche autrice di testi teatrali. Sono da annoverare: Tifortri, in collaborazione con Claudio Insegno e Chiara Noschese (1992) e La luna e l’asteroide scritto assieme a Valerio Mastrandrea (1995).

Tra la fine degli anni Novanta e l’inizio degli anni 2000, invece, ha recitato in diverse pellicole cinematografiche tra cui fra cui La sindrome di Stendhal e Il cartaio (2004), entrambi diretti da Dario Argento; Ovosodo di Paolo Virzì (1997) e Scarlet Diva dell’amica Asia Argento (2000). Per la televisione ha fatto parte dell’episodio 1×03 in Linda e il brigadiere e della serie tv Le ragazze di Piazza di Spagna del 1997.

Celebre è anche il documentario scritto e diretto dalla stessa Vera sulla figura del padre Giuliano Gemma girato nel 2013 che porta il titolo di Giuliano Gemma: un italiano nel mondo. Quest’ultimo fu presentato in anteprima al Festival internazionale del film di Roma.

A questo si aggiunge il cortometraggio, tributo a Michael Jackson Blues for Michael del 2009 diretto insieme ad Antonella Fulci. Mentre tra il 2004 e il 2007 ha pubblicato due libri. Il primo, autobiografico, Le bambine cattive diventano cieche e il secondo, un thriller, Latin Lover.

Dal 2020 ha iniziato a dedicarsi attivamente alla televisione come partecipante a numerosi reality. È stata nel cast dell’ottava edizione di Pechino Express in coppia con la sua amica Asia Argento. Tuttavia, la figlia di Dario fu costretta a ritirarsi per un’infortunio al ginocchio e la showgirl continuò la sua avventura con l’influencer Gennaro Lillio.

Nell’estate dello stesso anno ha partecipato allo show di Costantino della Gherardesca nel ruolo di esperta di seduzione, Resta e vinci mentre nel 2021 si è distinta nella quindicesima edizione dell’Isola dei famosi, stringendo prima una forte amicizia con Awed e diventando poi una delle “Amazzoni” del reality con Myrea Stabile e Elisa Isoardi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vera Gemma (@veragemma17)

elisa visari bio

Elisa Visari

tomaso stanziani bio

Tommaso Stanzani