Veronica De Simone
Fonte Instagram
in

Veronica De Simone

La vita privata di Veronica De Simone

Veronica De Simone è nata a Massa il 23 novembre 1989. Ha acquisito notorietà dopo essere arrivata finalista al talent show The Voice e dopo aver partecipato al Festival di Sanremo nel 2014 come una delle nuove proposte.

Purtroppo si sa molto poco su di lei e mantiene la sua vita privata lontana dai riflettori, ma si è saputo che il 14 dicembre 2017 ha dato alla luce sua figlia che ha deciso di chiamare Libera. Attualmente vive ancora a Massa dov’è cresciuta.

Le misure di Veronica De Simone

Non si conoscono la sua altezza e il suo peso.

Felicità #RadioStopFestival #summer #live @ Marina di Cecina

A post shared by Maverick (@veronicadesimone) on

La sua esperienza a The Voice

Veronica De Simone si era presentata alle blind audition del talent show cantando At Last di Etta James. Durante la sua esibizione, si sono girati tutti e quattro i coach: Riccardo Cocciante, Raffaella Carrà, Piero Pelù e Noemi. A quel punto Veronica ha scelto il proprio coach, Raffaella Carrà.

Nella fase Battle, Veronica ha sfidato e battuto Daphne Nisi nella canzone Run baby run di Sheryl Crow, e così è arrivata ai Live Show, dove tramite il televoto è stata scelta dal pubblico per ben 3 puntate, cantando le canzoni You are not alone, Cuore e Minuetto.

Alla puntata della finale Raffaella Carrà ha affidato a Veronica il brano Chiamami ancora amore di Roberto Vecchioni. Poi al momento degli inediti Veronica si è esibita con Nati liberi, canzone si cui ha composto la musica e di cui ha scritto il testo lei stessa.

Al momento del giudizio, nonostante la sua coach Raffaella Carrà le abbia attribuito 60 punti in più, il televoto del pubblico ha ribaltato la situazione facendo perdere Veronica per un solo punto di differenza dall’altro semifinalista, Manuel Foresta.

Tatuaggi e significati

I suoi tatuaggi più visibili sono quelli di due mandala, uno su ciascuna spalla. Anche sull’avambraccio destro sopra il polso ha un grande tatuaggio in stile mandala. Sul polso destro, invece, ha una scritta in arabo.

Sul braccio destro, inoltre, ha anche altri tatuaggi tra cui il disegno di un trifoglio, 3 simboli (un missile e due cuori, uno nero e uno rosso) e infine una frase di Eddie Vadder dei Pearl Jam: “Quando capisci di essere te stesso devi avere uno spazio più grande per esprimerti”.

Il tatuaggio più grande è sicuramente quello sulla schiena: un altro mandala in stile indiano che gli copre la parte superiore della schiena.

Gli amori di Veronica De Simone

A novembre 2013 ha iniziato una relazione, ma non si sa l’identità del suo fidanzato, né se si tratti del padre di sua figlia.

La carriera di Veronica De Simone

Quando era una giovane ragazza aveva abbandonato gli studi, poi all’età di 16 anni li ha ripresi e si è iscritta all’Istituto Superiore d’Arte. Lì un suo insegnante l’ha invitata a partecipare a un concorso di musica facendo parte di un gruppo. Così, dal 2008, ha iniziato a mostrare la sua grande passione per la musica e il suo talento.
Dopo il diploma ha deciso di continuare gli studi all’Università di Pisa, presso la facoltà di Filosofia.

In seguito ha fatto molte esperienze importanti tra cui la vittoria al Tour Music Fest (2010) e la partecipazione al Festival Blues di Rio De Janeiro (2012).

Il vero e proprio esordio l’ha compiuto in televisione come concorrente del talent show The Voice of Italy, nella squadra di Raffaella Carrà, e a cui è arrivata finalista.
Dopodiché ha inciso il primo EP dal titolo Nati Liberi, scritto interamente da lei e dal quale è nato il tour italiano.

Il suo talento ha attirato l’attenzione di un importante produttore, Pietro Cantarelli, col quale ha subito cominciato a lavorare per realizzare e incidere nuovi brani, tra cui Nuvole che passano uscito il 13 dicembre 2013. In seguito questo brano le ha permesso di essere scelta per partecipare a Sanremo 2014 tra le nuove proposte. A febbraio, negli stessi giorni di trasmissione del Festival di Sanremo, è uscito il suo album di debutto Ti presento Maverick. Il titolo deriva da una sorta di soprannome di Veronica e rappresenta l’istinto primordiale, un cane sciolto, rispecchiando il suo stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sergio Assisi biografia

Sergio Assisi

Nicola Savino biografia

Nicola Savino