Andrea Bocleli biografia
Fonte Facebook
in ,

Andrea Bocelli

La vita privata di Andrea Bocelli

Andrea Bocelli nasce in Toscana nel Comune di Lajatico, provincia di Pisa, il 22 Settembre 1958.

La sua è una famiglia umile, di origini contadine. I genitori Alessandro Bocelli ed Edi Aringhieri, si dedicano alla gestione della proprietà agricola in Valdera e al commercio di macchine agricole.

Andrea Bocelli e la malattia

Andrea è ipovedente sin dalla nascita a causa di un glaucoma agli occhi che permane, nonostante i vari interventi subiti in tenera età. Il bambino, tuttavia, riesce a distinguere forme e colori del mondo che lo circonda sino all’età di dodici anni, quando, durante una partita di calcio tra amici, una pallonata non lo colpirà all’occhio destro, il meno malato, condannandolo alla cecità.

Una storia, la sua, simile a quella di un altro cantante, il leggendario Ray Charles, tale da far pensare a come, spesso, i talenti eccezionali nascano spontaneamente, proprio dal nulla, autentici doni piovuti dal cielo, insieme ad una buona dose di sofferenza.

Andrea sviluppa in tenerissima età una forte sensibilità musicale che lo porta ad apprendere il canto in modo spontaneo, ascoltando l’esecuzione di brani lirici alla radio che la mamma tiene accesa per calmarlo nei momenti peggiori della malattia.

A sei anni entra in collegio a Reggio Emilia per apprendere la lettura in alfabeto Braille e la nonna gli insegnerà a scrivere.

Trascorre la giovinezza tra studio e lavoro, esibendosi nei pianobar della provincia toscana. Si laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Pisa e trascorre un anno come assistente in uno studio legale.

Poi la decisione di dedicarsi completamente al canto, prendendo lezioni private.

Andrea Bocelli: la voce degli angeli

Fu il brano Miserere di Zucchero Fornaciari che consentì ad Andrea Bocelli, nel 1993, di mettere in luce la sua voce tenorile. Un timbro il suo intenso, e al contempo delicato, dolce e romantico simile a quello dei due tenori Beniamino Gigli e Placido Domingo.

Con impegno e dedizione estremi, Andrea Bocelli nel 2010 ha conquistato la sua stella nella Hollywood Walk of Fame.

Gli amori di Andrea Bocelli

Andrea Bocelli ha sposato nel 1989, Enrica Cenzatti, dalla quale ha avuto Amos Bocelli (1995) e Matteo Bocelli, (1997), cantante. Il matrimonio è terminato nel 2002 con il divorzio.

Nel 2014 a Livorno, presso il il Santuario di Santa Maria delle Grazie, conosciuto come Santuario di Montenero, Andrea ha sposato Veronica Berti, dalla quale ha avuto Virginia Bocelli (2012).

Bocelli ha confessato di essere stato un autentico Don Giovanni, un gran libertino, nel periodo intercorso tra i due matrimoni. A salvarlo dal gorgo della perdizione è stata Veronica.

La carriera di Andrea Bocelli

Andrea Bocelli, la voce italiana nel mondo

“A riguardarla, la mia vita sembra una fiaba”.

Andrea Bocelli conquista il pubblico italiano al Festival di Sanremo del 1994 con l’interpretazione de Il mare calmo della sera, brano che darà il titolo al suo primo album.

Nel 1995 diventa famoso nel mondo con Con te partirò, di cui anche Celine Dion realizza una cover. È stato sufficiente un solo anno alla voce di Andrea Bocelli per affermarsi come icona italiana della musica.

Nello stesso anno il tenore esordisce a Pisa nel Macbeth di Giuseppe Verdi, una tournée che passerà per Mantova, Lucca, Livorno.

Ha inizio così una carriera ricca di successi internazionali e la registrazione di diverse opere liriche, di album di musica classica e di musica pop.

Bocelli inciderà come protagonista La Bohème, la Tosca, Manon LescautTurandot  di Giacomo Puccini, Il Trovatore e l’Aida di Giuseppe Verdi, Pagliacci di Ruggero Leoncavallo, Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, Carmen di Georges Bizet, Werther di Jules Massenet.

Andrea Bocelli calcherà i palcoscenici dei migliori teatri d’opera, il Carnagie Hall di New York, il Wiener Staatsoper di Vienna, il Metropolitan Opera House di New York.

Duetta con Cecilia Gasdia nel 1999 all’Arena di Verona ne La vedova allegra e registra Sogno. Con il singolo The Prayer ottiene un Golden Globe e vende dieci milioni di copie.

Gli anni Duemila

Con Zubin Mehta, nel 2000 incide La Bohème di Giacomo Puccini. Tra i due grandi toscani c’è proprio un bel feeling. Puccini è nelle corde di Andrea Bocelli e nel suo cuore. Nello stesso anno, Andrea canta celebri arie di Giuseppe Verdi, sempre sotto la direzione del maestro Zubin Mehta.

Nel 2002 omaggia Gioacchino Rossini ed altri autori con l’album Sentimento accompagnato dalla London Simphony Orchestra.

Standing ovation e venti minuti di applausi nel 2011 al Metropolitan Opera House di New York e analogo successo nell’evento al Great Lawn di Central Park.

Canta l’Ave Maria di Shubert al matrimonio di Alberto II di Monaco e Charlene Wittstock.

Nel 2010 De Agostini pubblica la versione rinnovata dell’autobiografia di Andrea Bocelli, La musica del silenzio.

È del 2015 l’album Cinema, dedicato alle colonne sonore di alcuni dei più bei film mai realizzati. Interpretazioni insuperabili!

Del 2016 sono il concerto lirico a Newark e il Bocelli&Zanetti Night, un evento a fini di beneficenza voluto dall’ex calciatore dell’Inter, Javier Zanetti.

Con la sua associazione, Andrea Bocelli Foundation, Andrea Bocelli lavora in favora dei giovani che vogliono apprendere la musica.

L’amicizia con il maestro Pavarotti

Bocelli saluta l’amico Luciano Pavarotti (2007) che se ne va per l’ultimo viaggio, dedicandogli l’Ave Verum Corpus di Mozart.

Il grande concerto al Colosseo

A Roma, Bocelli, nel 2009, è presente al Colosseo, in un grande concerto in favore delle popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto, trasmesso in diretta su Raiuno e presentato da Milly Carlucci. All’evento partecipano molte star nazionali e internazionali, tra cui Sharon Stone, Antonio Banderas, Renato Zero, Susan Sarandon, Sophia Loren, Elthon John, Steven Tyler. Celebre rimarrà l’interpretazione corale di Imagine di John Lennon.

. I admire Sir Elton John because he’s a great artist and also a great philanthropist. His philosophy of life, his powerful words about the strength of curiosity and enthusiasm, gave me some valuable food for thought and the certainty that I was in front of an honourable man. Our collaboration is based on mutual respect; although we have different and complex backgrounds, we have happily discovered that we share a desire to take action and do something good for others. . Di Sir Elton John ammiro il grande artista e parimenti il grande filantropo. La sua filosofia di vita, le sue potenti parole sulla forza della curiosità e dell’entusiasmo, mi hanno regalato preziosi spunti di riflessione e la certezza di essere di fronte ad un uomo votato al bene. La nostra collaborazione è nata dalla stima reciproca: pur avendo ciascuno un background diverso ed articolato, abbiamo felicemente verificato come ci accomuni il desiderio di agire concretamente per fare qualcosa di buono per gli altri. .
@eltonjohn
.
#EltonJohn

A post shared by Andrea Bocelli (@andreabocelliofficial) on

Cosa significa incontrare un mito vivente

Regalo di Natale 2017 di Andrea Bocelli per il giovane Ed Sheeran e per i fan di entrambi. Insieme hanno inciso Perfect, la ballata romantica che il cantautore inglese ha scritto per la fidanzata e che è diventata un successo. Il video girato in casa di Bocelli mostra Ed che con occhi  stepefatti da bambino guarda Andrea mentre intona la sua canzone! Da non perdere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Roberta Bruzzone biografia

Roberta Bruzzone

Joe Hutcherson biografia

Josh Hutcherson