Brigitte Nielsen biografia
Fonte Instagram
in

Brigitte Nielsen

La vita privata di Brigitte Nielsen

Brigitte Nielsen nasce a Rødovre, in Danimarca, il 15 Luglio 1963.

Cresce poco lontano da Copenhagen e dopo il diploma comincia a lavorare come modella e a viaggiare per il mondo già dalla fine degli anni Settanta.

Ha rivelato di aver avuto problemi di alcolismo in un periodo della sua vita.

Le misure di Brigitte Nielsen

Alta 185 cm, statuaria, giunonica e biondissima, Brigitte Nielsen è il prototipo della valchiria.

L’edizione tedesca del reality Celebrity makeover (2008) ha documentato alcuni dei numerosi interventi di chirurgia estetica a cui Brigitte si è sottoposta.

«Ho fatto la liposuzione su fianchi, pancia e gambe, un lifting facciale, la riduzione del seno e, già che c’ero, ho fatto togliere con il laser due tatuaggi che avevo sul sederone».

Gli amori di Brigitte Nielsen

Brigitte Nielsen, icona sexy fin dagli anni Ottanta, vanta una vita sentimentale piuttosto movimentata ed è madre di cinque figli.

Nel 1983 sposa il compositore danese Kasper Winding da cui ha il figlio Julian (1984).

Poi il matrimonio (1985-1987) più indagato dalla cronaca rosa, quella con il divo di Hollywood Sylvester Stallone. Anni dopo lei rivelerà particolari intimi della loro vita coniugale, smontando il mito di Rambo:

«Lui era terribile a letto. L’uso di steroidi su di lui avevano uno sfortunato effetto».

Seguono due convivenze: con Mark Gastineau (1988-1990), da cui ha il figlio Killian (1989), e con Sebastian Copeland (1990-1992).

Molto sofferta è la relazione con il quarto marito (1993-2005), il pilota Raoul Meyer, da cui nascono Douglas Aaron (1993) e Raoul Jr (1995):

«Un uomo che pensava solo al denaro e alle corse automobilistiche. D’accordo io non sono una santa, ma lui è un vero tiranno. Sono caduta in depressione per due volte. E c’è mancato poco che mi suicidassi»

Nel 2006 sposa l’italiano Mattia Dessi, di quindici anni più giovane, che a 54 anni la rende madre della piccola Frida (2018).

View this post on Instagram

greek lunch….in LA 😋 #foodlover #love

A post shared by Brigitte Nielsen (@realbrigittenielsen) on

La carriera di Brigitte Nielsen

Brigitte Nielsen comincia la sua carriera nello show business come modella, sfilando per i maggiori stilisti tra New York, Parigi e Milano.

Scoperta dal produttore Dino De Laurentis, debutta come protagonista accanto ad Arnold Schwarzenegger nel film Yado.

Con l’allora compagno Sylvester Stallone gira Rocky IV e Cobra e si specializza poi in ruoli da amazzone in numerosi film d’azione.

Nel 1987 il debutto sulla televisione italiana e la grande popolarità come showgirl.

Nel 1988 compare nuda sulla copertina del primo numero del settimanale Il Venerdì di Repubblica, partecipa al film Bye Bye Baby di Enrico Oldoini e al videoclip Liberian Girl di Michael Jackson accanto a John Travolta e Whoopi Goldberg.

Negli anni Novanta si divide tra Europa e Stati Uniti. In Italia conduce il Festival di Sanremo (1992) accanto a Pippo BaudoMilly Carlucci Alba Parietti, compare nella saga Fantaghirò di Lamberto Bava, in Paparazzi (1998) di Neri Parenti ed è inviata de La sai l’ultima? (1999).

Dagli anni Duemila partecipa a diversi reality show in tutta Europa: La Talpa (2004), Celebrity Big Brother (UK), La Ferme Célébrités (FRA) e Let’s Dance (GER).

Successivamente compare nelle serie Portlandia e Aiutami Hope! e nel film Mercenarie

Nel film Creed 2, le cui riprese sono previste nel 2018, pare che Brigitte Nielsen torni a recitare accanto al suo ex Sylvester Stallone, anche se solo per poche scene. 

Paolo Brosio biografia

Paolo Brosio

Renato Carosone biografia

Renato Carosone