Paolo Brosio biografia
Fonte Instagram
in

Paolo Brosio

La vita privata di Paolo Brosio

Paolo Brosio nasce ad Asti il 27 Settembre 1956 da Domenico Ettore, detto Nick perché nato a San Francisco da emigranti astigiani, e da Anna Marcacci, vivace signora pisana spesso ospite in tv accanto al figlio.

Nel 1985 si laurea in giurisprudenza all’Università di Pisa.

È uno dei soci della discoteca Twiga di Marina di Pietrasanta (LU) fino al 2010.

Le misure di Paolo Brosio

Paolo Brosio è alto 178 cm e pesa 83 kg.

Ha una corporatura robusta e il suo tratto fisico distintivo sono la testa calva e i baffi.

Gli amori di Paolo Brosio

Dopo il divorzio dalla prima moglie, il secondo matrimonio (2004-2008) è con la modella cubana Gretel Coello.

L’unione si rompe per un tradimento di lei e Paolo Brosio sprofonda in una crisi che ricorda così:

«L’unica donna che ho amato mi umilia? E io mi vendico con decine di ragazze, senza neppure chiedere come si chiamano. E con loro è arrivato il resto: l’alcol, lo stordimento, la droga».

La rinascita di Paolo Brosio: la fede e il pellegrinaggio a Medjugorje

È proprio durante il suo periodo più doloroso che Paolo Brosio sente il richiamo della fede.

Da quel momento inizia la rinascita che racconterà nel libro A un passo dal baratro. Perché Medjugorje ha cambiato la mia vita (Piemme, 2009).

Nel 2015 racconta ai microfoni de La Zanzara su Radio24:

«Non vado con una donna da due anni e mezzo, ma ne ho combinate di cotte e di crude». 

Lo scherzo a Paolo Brosio e l’incontro con Papa Francesco

Nel 2015 va in onda su Scherzi a Parte condotto da Paolo Bonolis il noto scherzo a Brosio.

Contattato dal finto giornalista Frank Matano de Le Iene che vuole intervistarlo per un documentario su Medjugorje, Paolo Brosio lo riceve nella sua casa in Versilia.

Qui squilla il telefono e una voce si finge quella di Papa Francesco, suscitando grande emozione e commozione in Brosio che, resosi poi conto dello scherzo, conclude amaro:

«Vi invito a smontare tutto e andare a casa. È la cosa migliore, per me e per voi. Ho la fede e l’entusiasmo di un bambino ma non devo essere raggirato».

Successivamente viene ricevuto in udienza privata dal vero Papa Francesco.

La carriera di Paolo Brosio

Paolo Brosio fa le sue prime esperienze professionali come giornalista per i quotidiani La Nazione di Firenze e Secolo XIX e come addetto stampa del Pisa Calcio.

Entra come inviato speciale dapprima nella squadra di Studio Aperto (1990) poi del TG4. Sono gli anni di Tangentopoli e Brosio diventa una presenza familiare rendendosi protagonista di indimenticabili siparietti con il direttore del tg Emilio Fede.

All’esperienza di cronista di Mani Pulite dedica il libro 900 giorni sul marciapiede. Avventure e disavventure di un inviato a Tangentopoli (Mondadori, 1994).

Alla fine del decennio approda in Rai e lavora come ospite fisso e co-conduttore a Quelli che il calcio, Domenica In, Italia che vai e Linea Verde.

È testimonial per la Star (1997-1999) e per l’AGIP (2000-2002).

Nel 2006 è inviato nel reality show L’Isola dei Famosi e tredici anni dopo, invece, diventa un concorrente.

In Mediaset si cimenta come attore nella sit-com Belli dentro su Italia Uno, lavora come inviato di Stranamore condotto da Emanuela Folliero, conduce Viaggio a… e compare come ospite a Mattino 5, Pomeriggio 5 e Domenica Live.

Andrea Poli biografia

Andrea Poli

Brigitte Nielsen biografia

Brigitte Nielsen