Gabriella Carlucci biografia
Fonte Facebook
in

Gabriella Carlucci

La vita privata di Gabriella Carlucci

Gabriella Carlucci è una conduttrice televisiva ed una politica nata ad Alghero (Sassari) il 28 febbraio 1959, sotto il segno dei Pesci. Ha origini toscane ed abruzzesi. E’ cresciuta con la mamma Maria Caracciolo (morta nel 2015), il papà Luigi (tra i fondatori dell’aviazione leggera dell’esercito), la sorella maggiore Milly (1954) e la sorella minore Anna (1961). Ha una laurea in Lingue ed una in Lettere conseguite all’Università La Sapienza di Roma.

Dal 1996 è sposata con Marco Catelli ed hanno un figlio, Matteo (1996).

Le misure

Gabriella Carlucci è alta circa 1.70 metri. Pensa che lo sport faccia bene non solo alla salute, ma sia importante anche per scaricare le tensioni. Pratica tennis, va in palestra ed ama correre, ma da giovane praticava sport estremi e pattinaggio artistico.

Gli amori di Gabriella

Dal 1989 al 1992 Gabriella Carlucci è stata sposata con l’attore Gianfranco Jannuzzo.

Il 28 luglio 1996 si è sposata con Marco Catelli, avvocato conosciuto durante gli Internazionali di tennis nel 1995. La coppia ha un figlio, Matteo, nato nel 1996.

La carriera della Carlucci

Dopo la laurea, Gabriella Carlucci inizia a lavorare in alcune emittenti private della tv di Roma come Teletevere fino al trasferimento in Rai, nel 1983, a Portobello al fianco di Enzo Tortora, su consiglio della sorella maggiore Milly.

Seguono trasmissioni come il Festivalbar, il Festival di Sanremo nel 1988 e nel 1990, Buona Domenica da lei condotte. Da ricordare anche Melaverde che la vede alla conduzione dal 1998 al 2008.

Sanremo 1988 Prima di cominciare la lunga cavalcata attraverso la 38° edizione del Festival di Sanremo, ci tengo a ringraziarvi sentitamente. La scorsa settimana la pagina ha avuto un incremento di visualizzazioni e di likes per ogni contenuto postato. Vi ringrazio sentitamente, perché con ogni piccolo commento state contribuendo a rendere questa pagina un piccolo grande lavoro. Perciò grazie davvero! Detto questo, eccoci a Sanremo 1988. Dopo il 1987 di Baudo, l’organizzazione era intenzionata a mettere volti noti ma non in ambito prettamente televisivo, non presentatori professionisti. Si era così pensato a Christian De Sica che, forte delle sue qualità da intrattenitore, avrebbe voluto creare lo spettacolo nello spettacolo ottenendo un rifiuto da parte della RAI. In effetti come avrebbe potuto, con 44 canzoni in gara, mille ospiti e la gara? Utopista De Sica! Dopo il tramonto della possibilità della sua conduzione, si pensa all’attore Luca Barbareschi, che comincerà a muovere i primi passi in tv con “C’eravamo Tanto Amati” o a Gigi Sabani, personaggio televisivo ma non un conduttore vero e proprio, a parte l’esperienza di “Ok, Il prezzo è giusto”. Alla fine la scelta ricade su Miguel Bosè, cantante e attore, figlio dell’attrice italiana Lucia Bosè e del toreador Dominguìn, e su Gabriella Carlucci, valletta a Portobello nei primi anni ottanta e poi co-conduttrice dei programmi musicali itineranti come Festivalbar e Azzurro. Ma questo solo per quel che riguarda la gara principale. Infatti anche quest’anno gli ospiti saranno presentati in un’altra struttura. Così, mentre sul palco dell’Ariston troviamo Bosè e Carlucci, dal PalaRock gli ospiti saranno annunciati da Carlo Massarini, come nel 1987. Ma non finisce certo qui! Infatti ci sono altri ospiti presenti al Casinò, sede dei primi 26 Festival, e a curare i collegamenti sarà Kay Sandvick. Insomma, ci siamo. Sanremo 1988 è alle porte… ma prima dobbiamo ancora raccontarvi alcune cose… continuate a seguirci! #sanremo1988 #sanremohistory #conduttori #tv #rai #raiuno #miguelbosé #gabriellacarlucci #instaphoto #instapic #sanremo @aristonsanremo #musicfestival #festivaldisanremo #publispei #likes #follow

A post shared by @ sanremohistory on

Nel 1994 si iscrive a Forza Italia e, dopo qualche anno, decide di intraprendere la strada della politica. Nel 2001 viene eletta alla Camera dei Deputati ed è Presidente della Commissione bicamerale per l’infanzia. Dal 2010 al 2012 è il sindaco di Margherita di Savoia, in Puglia. Nel 2011 abbandona il Popolo della Libertà a favore dell’Unione di Centro, passando all’opposizione. Durante le elezioni del 2013 e del 2018 non viene eletta.

Marco Melandri biografia

Marco Melandri

Valeria Marini biografia

Valeria Marini