Giusy Versace biografia
Fonte Instagram
in ,

Giusy Versace

La vita privata di Giusy Versace

Giuseppina, detta Giusy, Versace è nata il 20 maggio del 1977 a Reggio Calabria. Figlia di Alfredo, cugino dei fratelli Donatella, Santo e Gianni Versace, è cresciuta nella città natale per poi all’età di circa 20 anni spostarsi tra Londra e Milano per lavorare nel mondo della moda.

L’incidente

Giusy è stata vittima di un terribile incidente quando aveva solo 28 anni. Il 22 agosto del 2005, infatti, ha perso entrambe le gambe in un incidente stradale sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria. Successivamente si è aiutata grazie a due protesi in fibra di carbonio.

Tatuaggi e significati

Osservando le foto pubblicate sui suoi profili social, sembra che la Versace non abbia alcun tatuaggio sul corpo.

Gli amori di Giusy Versace

La Versace è fidanzata con Antonio Magra, che ha una storia simile a quella dell’atleta. Anche lui, infatti, è stato vittima di un incidente: una motozappa gli ha tranciato una gamba mentre era nei campi con il padre. Dal quel momento è diventato un campione paralitico nelle specialità con il lancio del disco e il getto del peso. Grazie ad Antonio Giusy è riuscita a scoprire il suo talento nello sport.

La carriera di Giusy Versace

Dopo la perdita delle gambe, Giusy ha impiegato più di un anno e mezzo per tornare a camminare e lavorare. Nel 2006 sono stati importanti l’incontro con Unitalsi e il viaggio a Lourdes e nel 2007 è tornata a guidare.

Nel 2010  ha iniziato a correre con le protesi in carbonio ed è diventata la prima atleta italiana della storia a correre con amputazione bilaterale. Durante la sua carriera la Versace ha vinto 11 titoli italiani e diversi record nazionali sui 60, 100, 200 e 400 metri.

Inoltre, nel 2011 ha fondato la Onlus Disabili No Limits, di cui è presidente, e nel 2013 ha scritto la sua autobiografia, dal titolo Con la testa e con il cuore si va ovunque. Nel 2014 è diventata ambasciatrice della campagna internazionale di promozione dell’integrità sportiva tra i giovani Save the Dream ed è entrata nel cast di Ballando con le Stelle, insieme a Raimondo Todaro. Nel 2015 ha interpretato L’Aquila -simbolo di forza e coraggio- al Carnevale di Venezia, ha debuttato come conduttrice di Alive – La forza della Vita e ha condotto La Domenica Sportiva. Sempre nello stesso anno ha debuttato a teatro nello spettacolo tratto dalla sua autobiografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Barbara Palombelli biografia

Barbara Palombelli

Mia Cellini biografia

Mia Cellini