Jodie Foster biografia
in

Jodie Foster

  • Nome d'arte: Jodie Foster
  • Data di nascita: 19 novembre 1962 (lunedì)
  • Età: 56 anni
  • Segno zodiacale: Scorpione
  • Professione: Attrice, Regista
  • Titolo di studio: Laurea
  • Luogo di nascita: Los Angeles - California- USA
  • Altezza: 160 cm
  • Peso: 55 kg

La vita privata di Jodie Foster

Alicia Christian Foster, conosciuta come Jodie Foster, nasce a Los Angeles (California), il 19 Novembre 1962. Sua madre, di origine tedesca e produttrice cinematografica, Evelyn Brandy Ella Almond viene abbandonata dal marito Lucius Fisher III, ex Colonnello dell’Aeronautica Militare, prima della nascita della piccola Jodie.

Jodie ha tre fratelli: Constance (Connie), Lucinda (Cindy) e Lucius (Buddy). Nel 1985 si laurea con lode presso l’Università di Yale e, nel 1997, la stessa Università, le riconosce un Dottorato Onorario. Le è stato dedicato anche un asteroide: 17744 Jodie Foster.

Si dichiara atea, ma, nello stesso tempo, pensa che sia importante far conoscere ai bambini tutte le religioni. Insieme ai suoi due figli, Charles Foster, (1998) e Kit Foster (2001) celebra, infatti, sia il Natale che la festività ebraica, nota come Hannukkah. Jodie ha raccontato di aver sofferto di depressione e di averla superata accettandola.

Le misure di Jodie Foster

Fisico minuto e asciutto, quasi androgino, occhi azzurri e glaciali, Jodie Foster è alta 160 cm e pesa 55 kg.

Gli amori di Jodie Foster

Durante gli anni dell’Università Jodie ha una relazione con la direttrice teatrale Tina Landau.

Il Coming out e il mistero sull’identità del padre biologico dei figli 

Durante la cerimonia dei Golden Globe (13 Gennaio 2013) Jodie Foster dichiara pubblicamente la propria omosessualità, non senza ironia e una velata polemica verso il mondo dello spettacolo.

Ho già fatto coming out 1.000 anni fa, nell’età della pietra, in quei giorni molto bizzarri, quando una fragile ragazza si apriva agli amici fidati, alla famigia, ai colleghi di lavoro e poi, gradualmente, con orgoglio, a tutti coloro che la conoscevano. Ma pare che da ogni celebrità ci si aspetti che riveli dettagli della sua vita privata con una conferenza stampa.

Le telecamere inquadrano morbosamente Mel Gibson, suo grande amico, e, da molti, creduto il padre biologico dei due figli della Foster, la cui identità è rimasta sempre nascosta e sulla quale incombe un mistero che ha destato interesse da parte del pubblico e degli addetti ai lavori.

Infine, emozionata e commossa, Jodie ringrazia la sua ex partner, la produttrice cinematografica, Cydney Bernard, con la quale ha avuto una relazione dal 1993 al 2007.

Non potrei mai stare qui, senza riconoscere uno dei più profondi amori della mia vita: la mia eroica co-genitrice, la mia ex partner in amore ma, sorella dell’anima per la vita. Grazie, Cyd!

Dal 2014 Jodie Foster è sposata con la fotografa e attrice Alexandra Edison.

La carriera di Jodie Foster 

La bambina prodigio

Jodie Foster inizia a lavorare fin da piccolissima nel mondo del cinema e dello spettacolo tanto da venir considerata una vera e propria bambina prodigio. All’età di tre anni appare in numerosi spot pubblicitari e serie televisive, come The Doris Day Show (1968-1973).

La madre, sua manager, le procura un contratto con la Walt Disney e, a dieci anni, Jodie esordisce sul grande schermo nel film Due Ragazzi ed un Leone (1972) di Stewart Raffil.

Nel 1976 il regista Martin Scorsese la ingaggia per il difficile ruolo di Iris Steensma, la giovanissima prostituta di Taxi Driver, accanto a Robert De Niro. Jodie, nonostante la tenera età, non delude le aspettative del grande regista, anzi, riceve la sua prima candidatura all’Oscar come miglior attrice non protagonista.

La fama dell’interprete arriva anche in Italia e nel 1977, la Foster, recita nel film Casotto, di Sergio Citti, accanto a Ugo Tognazzi, Gigi Proietti e Mariangela Melato.

Dopo la laurea, nel 1985, interrompe il contratto con la Walt Disney e si orienta verso ruoli più impegnati.

Il primo Oscar come Miglior Attrice Protagonista lo vince nel 1989, con il film Sotto Accusa, di Jonathan Kaplan. La pellicola, ispirata a un fatto realmente accaduto in Massachusetts (USA), tratta il delicato tema della violenza sulle donne. Jodie Foster è Sarah Tobias, la cameriera violentata da un branco di uomini.

Il silenzio degli innocenti

É con il ruolo di Clarice Starling, la promettente recluta dell’FBI, nel Silenzio degli Innocenti (1991), che Jodie Foster ottiene la fama mondiale, tanto meritata e il secondo Oscar come Miglior Attrice. Al suo fianco un meraviglioso e indimenticabile Anthony Hopkins nei panni del serial killer Hannibal Lecter.

Jodie Foster: attrice e regista

Oltre a recitare davanti alla macchina da presa, Jodie dirige e produce diversi film: Il mio piccolo genio (1991), A Casa per le vacanze (1995), Mr Beaver (2010). Collabora, inoltre, alla realizzazione di alcuni episodi delle  serie televisive Orange is the New Black, House of Cards e Black Mirror.

Nel 2013 le viene consegnato il Golden Globe alla carriera. Dopo Judi Garland è una delle più giovani attrici a riceverlo.

Nel 2016 le assegnano la stella nella Walk of Fame di Hollywood.

Jodie Foster e Ronald Reagan

Negli anni Ottanta, la vita di Jodie Foster si intreccia tragicamente con quella dell’allora Presidente degli Stati Uniti D’America Ronald Reagan.

É il 30 Marzo 1981 e Jhon Hinckley Jr., fan sfegatato e innamorato dell’attrice, al limite della follia, tenta di attirare la sua attenzione con un gesto estremo. All’uscita di un albergo di Washington spara e ferisce al petto, Ronald Reagan. Il Presidente viene dimesso dall’ospedale dopo dodici giorni. Hinckley viene fermato, arrestato e rinchiuso nell’ospedale psichiatrico di Saint Elizabeth (Washington).

L’episodio ha messo a dura prova l’attrice tanto da farle pensare di abbandonare per sempre il mondo del cinema.

L’amore malato di Hinckley per Jodie Foster ha ispirato la formazione del  gruppo punk rock JFA (Jodie Foster’s Army).

Richard Benson biografia

Richard Benson

Guido Nicheli biografia

Guido Nicheli