Richard Benson biografia
Fonte Youtube
in

Richard Benson

La vita privata di Richard Benson

Richard Philip Henry John Benson noto come Richard Benson nasce a Woking (Regno Unito) il 10 Marzo 1955. Nel 2001 è vittima di un incidente che lo costringe a una lunga riabilitazione.  Dal 2013 Richard Benson è sposato con Ester Esposito, sua compagna dalla fine degli anni Novanta.

Nel Novembre 2016 tramite Repubblica TV diffonde un appello in cui chiede aiuto per le difficoltà economiche e le precarie condizioni di salute. La coppia è anche ospite di Barbara D’Urso a Pomeriggio Cinque. La moglie è disabile psichica e Benson, che ammette problemi di ludopatia, appare emaciato e senza denti. Seguono una raccolta fondi e un concerto di solidarietà da parte della scena musicale romana.

Le misure di Richard Benson

Altezza e peso di Richard Benson non sono noti. Prototipo del metallaro, indossa una parrucca di capelli lunghi e neri, giubbotti di pelle indossati a torso nudo e occhiali scuri. Con lo sguardo truce e la posa da rocker duro e puro, è considerato una icona trash della sottocultura italiana.

La carriera di Richard Benson

Richard Benson è musicista e personaggio televisivo. Nei primi anni Settanta suona la chitarra nella band Buon Vecchio Charlie e poi da solista nella scena progressive rock romana.

Lavora con Renzo Arbore nei programmi Per voi giovani e Quelli della Notte (1985) e come critico musicale per le riviste Ciao 2001 e Nuovo Sound. Curatore di diverse compilation dedicate al metal, è poi nel film Maledetto il giorno che t’ho incontrato (1992) di Carlo Verdone.

Qui, nel ruolo di sé stesso, appare come conduttore della fantomatica trasmissione musicale Juke Boxe all’idrogeno, discetta su Jumi Hendrix, con il personaggio interpretato dallo stesso Verdone. Nella seconda metà degli anni Novanta si esibisce nei club romani e italiani talvolta accompagnato dalla pornostar Milly D’Abbraccio.

Le performance live sono note per le pose provocatorie e la reazione piuttosto sanguigna del pubblico, che suole tirargli addosso bottiglie e oggetti di vario genere. Dopo un paio di videocorsi di chitarra pubblica il suo primo album solista Madre tortura (1999).

Nel 2003 è di nuovo in RAI nel programma I solati, sorta di spin-off parodico de L’Isola dei Famosi, successivamente conduce Cocktail Micidiale/Richard Benson sulla tv locale romana Televita.

È ospite dei programmi La grande notte (2006) condotto da Gene Gnocchi, Stile Libero Max (2007) condotto da Max Giusti, Chiambretti Night (2009), La valigia dei sogni (2012) e concorrente di Avanti un Altro! (2011) condotto da Paolo Bonolis. Nel 2015 esce l’album L’inferno dei vivi prodotto dai Tiromancino e l’anno successivo Duello madre.

Vittorio De Sica biografia

Vittorio De Sica

Jodie Foster biografia

Jodie Foster