Alessandro Mannarino biografia
Fonte Instagram
in

Alessandro Mannarino

La vita privata di Alessandro Mannarino

Alessandro Mannarino, in arte Mannarino, è un cantautore nato a Roma il 23 agosto del 1979. Nella sua vita non si è mai fatto mancare nulla, nemmeno diversi eccessi che gli hanno portato parecchi guai.

L’arresto

Nel giugno 2014 Mannarino è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale dopo una rissa in un locale del lungomare di Ostia. Il motivo? La sorella, che stava festeggiando il suo compleanno, è stata importunata. Come ha confessato, il cantautore si è trovato in una situazione simile a quelle che racconta nelle sue canzoni, dove lascia spazio a storie di carcerati, arrabbiati e disillusi.

Di conseguenza, nel febbraio 2016 è stato condannato a un anno e sei mesi di carcere, con la condizionale, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Tatuaggi e significati

Alessandro non ha nessun tatuaggio sul corpo.

Gli amori di Alessandro Mannarino

Il cantautore è single. Durante la sua vita, però, come lui stesso ha dichiarato, ha avuto tanti incontri, così come tante storie.

La carriera di Alessandro Mannarino

La carriera di Mannarino è iniziata nel 2001, quando ha cominciato a esibirsi presso il rione Monti con degli spettacoli originali.

Nel 2006 ha fondato la band Kampina, con 6 componenti, con cui si è esibito nei principali locali della città. Con l’attore Massimo Bruno è nato lo spettacolo Roma di notte e ha iniziato collaborazioni extra musicali con Ascanio Celestino, David Riondino e Don Pasta. Inoltre, è stato invitato in numerose trasmissioni radiofoniche, come a Viva Radio 2, ed è stato tra i protagonisti dello spettacolo Agostino, tutti contro tutti. Proprio grazie a quest’ultimo è stato notato da Serena Dandini, che lo ha voluto con sé nella trasmissione tv Parla con me. Nel 2009 ha composto la sigla del programma radiofonico Vasco de Gama e nel 2013 ha scritto il brano Giulia domani si sposa insieme al cantautore Artù.

Per quando riguarda i suoi album, il primo, Bar della rabbia, è uscito nel 2009. Con questo progetto ha vinto il Premio Giorgio Gaber ed è stato finalista del Premio Tenco. Il disco ha avuto un grande successo, fino a ottenere la certificazione oro da parte della FIMI. Lo stesso anno ha esordito sul palco del concerto del Primo Maggio ed è stato protagonista del suo primo videoclip Tevere Grand Hotel. Il brano Me so ‘mbriacato è ancora tra le canzoni più amate del suo repertorio.

Nel 2011 è uscito il secondo album, Supersantos, sempre certificato disco d’oro dalla FIMI. Quello stesso anno ha partecipato come ospite all’anteprima nazionale dei 16 finalisti di Musicultura, ha firmato la sigla di Ballarò e ha scritto la canzone Vivere la vita, una delle più amate.

Nel 2012 ha girato per il tour L’ultimo giorno dell’umanità, rivisitazione teatrale dei suoi brani più famosi, ha partecipato al concerto del Primo Maggio ed è stato premiato dalla Siae come Miglior giovane compositore italiano. Quello stesso anno ha svolto il suo primo tour americano e un tour acustico, oltre ad aver composto le musiche del film Tutti contro tutti.

Il terzo album, Al monte, è uscito nel 2014. In quell’anno ha partecipato a Che tempo che fa, ha ricevuto il Premio PIMI del MEI come miglior artista indipendente dell’anno, ha partecipato alla Notte di Capodanno al Circo Massimi e Amnesty International Italia gli ha assegnato il proprio premio per il brano Scendi giù, ritenuto il miglior testo sui diritti umani edito in Italia nel 2014. Inoltre, è stato ospite del programma tv Rosso di sera.

Nel 2017 ha pubblico il suo album di inediti, Apriti cielo, che ha conquistato subito il primo posto della Classifica FIMI Album ed è stato certificato anche disco d’oro. Nel 2018 ha scritto insieme a Samuel la canzone Ultra Pharum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Adriano Giannini biografia

Adriano Giannini

Stefano Monte biografia

Stefano Monte