Denzel Washington biografia
Fonte Instagram
in

Denzel Washington

  • Nome d'arte: Denzel Washington
  • Data di nascita: 28 dicembre 1954 (martedì)
  • Età: 64 anni
  • Segno zodiacale: Capricorno
  • Titolo di studio: Laurea in Teatro e Giornalismo
  • Luogo di nascita: Mount Vernon - New York - USA
  • Altezza: 185 cm
  • Peso: 90 kg
  • Account social: Instagram Twitter

La vita privata di Denzel Washington

Denzel Hayes Washington Jr., nato il 28 Dicembre 1954 a Mount Vernon, New York, è un attore e produttore americano. Il padre Denzel Sr., pastore della Chiesa pentecostale, è nativo della Virginia mentre la madre Lynne, proprietaria di un salone di bellezza, cresce nel quartiere di Harlem. I genitori divorziano e Denzel, all’età di quattordici anni, viene iscritto all’Accademia Militare. In una intervista l’attore ha dichiarato che questa scelta gli ha cambiato la vita permettendogli di rompere legami con le cattive frequentazioni.

Denzel si laurea in Teatro e Giornalismo all’Università di Fordham nel 1977. Durante gli anni universitari, Denzel gioca a basket e studia recitazione. Il primo ruolo teatrale che gli viene assegnato è nel dramma l’Imperatore Jones, opera del premio Nobel per la letteratura, Eugene O’Neill. Successivamente interpreta Otello nella celebre tragedia di Shakespeare.

Gli amori di Denzel Washington

Denzel Washington è sposato con l’attrice Pauletta Pearson dal 1983. La coppia ha quattro figli. Sarà forse la professata fede cristiana ad aver dato all’attore una vita sentimentale stabile a fronte della sua celebrità? L’attore è infatti tra i pochi di Hollywood ad avere alle spalle un matrimonio che dura da più di trent’anni.

In una intervista rilasciata alla rivista Oggi, l’attore confessa di aver cresciuto i figli lasciandoli liberi di fare ciò che amano: il primogenito John David è un campione di baseball, Malcom fa il produttore cinematografico, Olivia, la gemella di Malcom, studia legge a Yale e Katia segue le orme del padre studiando recitazione.

La carriera di Denzel Washington

Finita l’Università, Denzel torna a New York dove inizia la carriera di attore cinematografico. Il ruolo che lo ha consegnato alla fama è stato quello del Dr. Phillip Chandler nella serie ospedaliera St. Elsewhere andata in onda dal 1982 al 1988 sulla NBC. Dello stesso periodo è l’interpretazione dell’attivista politico anti-apartheid Steven Biko nel film Cry Freedom di Richard Atternborough. Per questo ruolo Denzel ottiene l’Academy Award. Da questo momento in poi tutta la carriera dell’attore ruoterà intorno al movimento per i diritti civili dei neri e affronterà le tematiche della discriminazione razziale. A testimonianza di ciò le indimenticabili pellicole Glory (1989) in cui Denzel è l’ex schiavo soldato Silas Trip e Philadelphia in cui interpreta l’avvocato Joe Miller a fianco di Tom Hanks. Il film affronta i temi tabù dell’AIDS e della discriminazione verso gli omosessuali.

Nel 1990 inizia per Denzel Washington una lunga e proficua collaborazione con il regista e produttore Spike Lee. Per lui Denzel interpreterà il trombettista Bleek Gilliam nel film Mo’Better Blues, il leggendario Malcom X e Jake Shuttlesworth in He got game. Quest’ultimo film vuole essere una denuncia al mondo dello sport non professionista nelle Università americane. Nel cast hanno avuto piccoli camei i cestisti professionisti Shaquille O’Neal Michael Jordan.

Un Golden Globe arriva nel 2000 per il film Hurricane – Il grido dell’innocenza (1999). Denzel interpreta il pugile Rubin Hurricane Carter, condannato ingiustamente per triplice omicidio all’ergastolo. Al pugile è dedicata anche la canzone Hurricane di Bob Dylan.

Denzel Washington e gli action movies

Denzel Washington non è stato il protagonista solo di film impegnati, ma anche di numerosi film d’azione: Man on Fire (2004), The Manchurian Candidate (2004) e Inside Man (2006). Con Russel Crowe, nel 2007, recita in American Gangster e con John Travolta, nel 2009, è il protagonista di Pelham 123 – Ostaggi in metropolitana.

Nel 2010 è nel film futuristico The Book of Eli. Nel 2012 Denzel viene pagato venti milioni di dollari per interpretare il ruolo dell’ex agente della CIA, Tobin Frost, nel film Safe House. Sempre nello stesso anno riceve una nomination agli Oscar e ai Golden Globe come miglior attore protagonista per il film Flight, la storia di un pilota di linea con problemi di alcolismo responsabile di un incidente aereo.

L’Oscar alla carriera

Denzel Washington è il secondo attore di colore ad aver ricevuto il premio Oscar. Si è aggiudicato la Statuetta come miglior attore non protagonista per Glory e come protagonista per il film Training Day dove recita la parte di un poliziotto corrotto. In una intervista l’attore ha dichiarato: “La mia famiglia era ricca spiritualmente. Mia madre, che ha 90 anni, mi ha insegnato a tenere i piedi per terra. Quando vinsi il primo Oscar mi disse: ok, ora porta fuori l’immondizia”.

Nel 2016 Denzel riceve il prestigiosissimo Cecil B. De Mille Award alla carriera.

Un’altra candidatura all’Oscar come miglior attore arriva nel 2018 per la performance nel film drammatico Roman J. Israel, Esq. in cui recita a fianco di Colin Farrell.

Denzel Washington e l’omaggio del rapper Drake

Il rapper canadese Drake si è fatto tatuare il volto di Denzel Washington.

Ospite del programma Tonight Snow di Jimmy Fallon l’attore si è detto molto lusingato e ha ironizzato dichiarando:

È una pazzia. Ma penso che abbia anche tatuaggi di altra gente che ammira.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cristiano Caccamo biografia

Cristiano Caccamo

Alexandra Daddario biografia

Alexandra Daddario