Emis Killa biografia
Fonte Instagram
in

Emis Killa

La vita privata di Emis Killa

Emis Killa è un rapper italiano. Nasce Emiliano Rudolf Giambelli il 14 novembre 1989 a Vimercate, Milano, da madre palermitana, operaia nel settore metalmeccanico, e padre musicista originario proprio di Vimercate. Emis ha un fratellastro nato da una relazione che il padre ha avuto con un’altra donna dopo il divorzio. Il padre di Emis Killa soffriva di disturbo bipolare ed è morto per arresto cardiaco nel 2010.

Emis ha frequentato un’istituto alberghiero senza però ottenere il diploma. Ha lasciato infatti la scuola per dedicarsi al freestyle. Lo pseudonimo Emis Killa è nato durante una di queste gare. Ecco come lo spiega lui stesso in un’intervista:

«Il soprannome Emis arriva dall’epoca in cui facevo i graffiti, Emi era il diminutivo di Emiliano che è il mio nome e la “s” era una bella lettera. Killa, dallo slang americano, sta per killer, perché avevo vinto tutti i concorsi di freestyle.»

Prima infatti era solito farsi chiamare Emilietto o Emilietto lo zarro. Contemporaneamente lavora nei cantieri ma viene coinvolto anche in piccoli furti e spaccio. Sarà con i soldi ricevuti dall’assicurazione dopo essere stato vittima di un incidente in motorino che riuscirà a comprarsi il primo computer per ascoltare musica rap online.

Emis Killa è fidanzato dal 2012 con la fashion blogger di origini francesi Tiffany Fortini e nel 2018 hanno avuto una bambina, Perla Blue.

Le misure di Emis Killa

Emis Killa è alto 1,78 m e pesa 70 kg.

Le accuse

Emis Killa è stato più volte accusato di omofobia in riferimento ad alcuni brani delle sue canzoni come Broken Dolls, Milano male e Riempimi le tasche. Lui però ha sempre smentito.

Tatuaggi e significati

Emis Killa ha moltissimi tatuaggi. Tra i tanti ricordiamo un pianoforte con alcune rose rosse e la scritta Dad, omaggio al padre, musicista di piano bar, morto nel 2010. Sul collo si legge una frase in lingua francese che tradotta recita “L’invidia fa male solo agli invidiosi” riferita alle persone che lui credeva amiche ma che dopo il successo sono sparite dalla sua vita. Sulla nuca, un’altra scritta, questa volta in inglese, recita “Io rappo, tu fai la spia”. Poco sopra ha tatuato il simbolo della città di Milano. Sul collo ha tatuata un’aquila, simbolo di libertà. Sempre sul collo ha tatuata una bomba a mano e un filo spinato a mo’ di collana.

Passando al petto si legge la scritta “come un pitbull” titolo di una sua canzone, accompagnata da due guantoni da box rossi e poco sotto una pistola. Tra i tanti altri ricordiamo una pin up a seno nudo, le iniziali del suo pseudonimo, un ombrello che ripara da una cascata di soldi, una slot machine, un dinosauro simbolo della Blocco Recordz, una ragnatela e vari altri simboli come stelle, siringhe e ancore.

View this post on Instagram

💪💦

A post shared by Fashion Killa 🇮🇹 (@emis_killa) on

Gli amori di Emis Killa

La vita privata di Emis Killa è sempre stata tenuta lontana dai riflettori. Ecco perché è stato lui stesso ad annunciare a sorpresa la nascita di sua figlia, Perla Blue, avuta con Tiffany Fortini dopo otto anni di relazione. Sarà proprio la moglie a dichiarare su Instagram:

“Non pubblicare sui social tutto della propria vita, non significa non averne una”.

La carriera di Emis Killa

Emis Killa si avvicina al rap all’età di 14 anni dedicandosi alla rap battle. Sarà proprio questa che nel 2007 lo porterà al concorso Tecniche Perfette dove si aggiudica il titolo di campione italiano di Freestyle. Grazie a questo successo, inizia a scrivere testi per la Blocco Recordz con la quale pubblica nel 2009 il suo primo successo “Keta Music”.

Nel 2010 esce “Champagne e spine” in cui collabora con i grandi rapper del panorama italiano come Jake La Furia e Guè Pequeno dei Club Dogo e Marracash. Fu solo dopo la pubblicazione di The flow cocker vol.1 che accetterà di collaborare con la Carosello Records. La prima pubblicazione con la nuova casa discografica è Il peggiore, curata da Big Fish.

Le pubblicazioni seguenti, hanno ottenuto un grande successo di pubblico. Ricordiamo L’erba cattiva, Mercurio, Keta Music Vol.2 e Terza stagione.

Emis Killa compare alla televisione come giurato di Miss Italia 2014 e come coach di The Voice of Italy nel 2016 oltre ad altre apparizioni su MTV.

Amedeo Preziosi biografia

Amedeo Preziosi

Umberto Tozzi biografia

Umberto Tozzi