Fiordaliso biografia
Fonte Facebook
in

Fiordaliso

La vita privata di Fiordaliso

Marina Fiordaliso, in arte Fiordaliso, nasce a Piacenza il 19 Febbraio 1956, primogenita dei sei figli di Carla e Auro Fiordaliso, musicista.

A soli dodici anni d’età inizia a studiare canto e pianoforte al Conservatorio Giuseppe Nicolini della sua città natale e a cantare con il padre.

Fu la mamma a volere che Marina s’iscrivesse al Festival di Castrocaro del 1981. Lei lo vinse, a pari merito con Zucchero Fornaciari. Da quell’anno iniziò la sua fortunata carriera da solista e la lunga collaborazione con il cantautore Zucchero.

Marina ama la tournée e dice di annoiarsi negli studi di registrazione. Per questo motivo ha girato, e continua a visitare, numerosi paesi stranieri, soprattutto di lingua spagnola dove è solita riscuotere grandi consensi presentando il proprio repertorio e le cover di colleghi famosi.

A Roma possiede un piccolo appartamento dove si ferma nei brevi periodi di sosta dal lavoro. Gelosa della propria vita privata, Fiordaliso parla pochissimo di sé. Afferma di amare gli animali domestici ma di non essere in grado di prendersene cura a causa della sua vita frenetica. Eppure è stata “paparazzata” in compagnia di un piccolo chihuahua che i ben informati dicono chiamarsi Joe.

Un evento curioso nella carriera di Fiordaliso

Giunta ad un certo punto della sua professione, Marina sente il desiderio di cambiare look e tenta la via dell’innovazione e della sperimentazione. Nel 2000 incide un singolo dal titolo Linda Linda, interamente cantato in lingua araba.

Gli amori di Fiordaliso

Marina aveva solo quindici anni quando rimase incinta del primo figlio, nato a Milano il 10 Febbraio 1972. A lui dedicherà Il mio angelo, brano con cui partecipò al Festival di Sanremo nel 1985.

Paolino, secondogenito, nasce il 3 Gennaio 1989. La neomamma non manca però il suo settimo Festival di Sanremo con una canzone scritta per lei da Toto Cutugno, dal titolo Se non avessi te.

I figli sono gli amori di Marina. Li ha cresciuti da sola con la collaborazione dei familiari, la grande famiglia Fiordaliso che una volta al mese, e per ogni ricorrenza speciale, si riunisce nella casa di Piacenza e coltiva gli affetti più importanti della vita.

La carriera di Fiordaliso

Marina Fiordaliso inizia la professione di cantante sul finire degli anni settanta quando entra a far parte dell’orchestra Bagutti, fondata dal piacentino Franco Bagutti. L’ orchestra emiliana, specialista in musica da ballo, divenne ben presto famosa nel mondo tanto da insidiare il primato alle orchestre romagnole nell’esecuzione di brani per ballo liscio.

È il 1984 e con la canzone Non voglio mica la luna, Fiordaliso si aggiudica il primo posto al Festival di Sanremo. La vittoria colloca la cantante piacentina tra i vip internazionali.

Il brano, alla cui composizione partecipò Zucchero, divenne icona degli anni ottanta e portabandiera del repertorio di Fiordaliso. Ma, quale delle sue canzoni preferisce Fiordaliso? Sicuramente Fatti miei, un brano del 1986 che secondo la cantante andrebbe rivalutato da critica e pubblico.

Il Festival, la manifestazione canora ligure è stato costantemente per Fiordaliso un ottimo trampolino di lancio. Vi ha partecipato per ben nove volte, l’ultima delle quali nel 2002, dopo undici anni di assenza, con il brano Accidenti a te, che affronta il tema del divorzio. La canzone, composta da Giancarlo Bigazzi e Marco Falagiani, gli autori anche de Gli uomini non cambiano (1992) portata al successo da Mia Martini, venne contestata dalla critica.

Apparizioni televisive e teatrali

Fiordaliso si è dedicata con successo alla televisione e al teatro interpretando ruoli importanti in alcuni musical, un genere di rappresentazione in cui eccelle per la qualità della sua voce.

Debutta nel 1995 al Teatro Alfieri di Torino come protagonista di Blood BrothersFratelli di Sangue, di Willy Russel, che narra le disavventure di una giovane donna di Liverpool abbandonata dal marito, con sette figli, e costretta a una dura sopravvivenza.

È il 2006 quando Marina partecipa alla conduzione di Piazza Grande con Giancarlo Magalli. Nello stesso anno con Marisa Laurito, Fiorella Mari e Cristal White, interpreta una delle quattro donne protagoniste dell’edizione italiana del musical americano Menopause – The Musical.

A Settembre 2013 partecipa a Tale e quale show, su Rai 1. La partecipazione si ripete nel 2014. Inoltre, fa la concorrente, nel 2003, a Music Farm, reality show di Rai 2, e nel 2016 a L’Isola dei Famosi, condotta su Canale 5 da Alessia Marcuzzi.

L’impegno sociale

Nel 2015 Fiordaliso pubblica l’album di inediti Frikandò, dedicato alla violenza domestica sulle donne.

Su iTunes il 12 Maggio 2017 esce il singolo Senza una lacrima, che tratta il tema dell’eutanasia dopo gli eventi legati a Fabiano Antoniani, in arte Dj Fabo.

2 Comments

Leave a Reply
  1. La credevo sarda o almeno di origini sarde e che Fiordaliso fosse il suo nome d’arte ,invece è il suo vero cognome .Mi piacerebbe conoscerla ma sono sicuro che sarà molto difficile o almeno dialogare via mail.Confesso che mi piace scrivere e che magari scriverei una canzone, naturalmente con il suggerimento dell’argomento. Grazie. Ggiuseppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scialpi biografia

Scialpi

Demi Moore biografia

Demi Moore