Gerry Scotti biografia
Fonte Instagram
in ,

Gerry Scotti

  • Nome d'arte: Gerry Scotti
  • Soprannome: Zio Gerry
  • Data di nascita: 7 agosto 1956 (martedì)
  • Età: 66 anni
  • Segno zodiacale: Leone
  • Professione: Attore, Conduttore Televisivo
  • Titolo di studio: Diploma di Scuola Superiore
  • Luogo di nascita: Miradolo Terme (Pavia) - Italia
  • Altezza: 182 cm
  • Peso: 98 kg
  • Account social: Instagram Twitter

La vita privata di Gerry Scotti

Gerry Scotti, uno dei più simpatici conduttori televisivi delle reti private Mediaset, nasce a Miradolo Terme in provincia di Pavia il 7 Agosto 1956. All’anagrafe Gerry Scotti è registrato con il nome Virginio Scotti in quanto ha ereditato il nome di battesimo di uno zio morto in giovane età. I compagni di scuola lo chiamavano invece scherzosamente Gerry, imitando il segnale inviato dalla torre di controllo delle basi spaziali americane agli astronauti. Il nome è diventato un marchio di fabbrica.

La famiglia di Gerry Scotti, di umili origini, si trasferisce dalla campagna di Miradolo Terme a Milano quando il padre Mario viene assunto al Corriere della Sera per lavorare di notte alle rotative. Gerry frequenta il Liceo classico Carducci. Su 32 studenti è l’unico figlio di operai insieme al suo compagno di banco. Un ricordo rimasto indelebile nella memoria del conduttore.

Gerry si iscrive alla facoltà di  Giurisprudenza che però abbandona a soli due esami dalla laurea. Trova un ottimo impiego come creativo presso un’agenzia pubblicitaria. Lascia il suo lavoro fisso quando nel 1982 Claudio Cecchetto gli offre la conduzione del programma radiofonico Radio Deejay. L’aver rinunciato a un lavoro sicuro rappresenta il secondo grande dolore per i suoi genitori, dopo l’abbandono dell’università. Li ripagherà in seguito con il successo e la fama conquistati in ambito professionale e acquistando per loro una bella casa vicino alla sua. Gerry non smette ancora di ringraziare i suoi genitori per averlo perdonato e supportato nonostante tutto.

Nel 2022, in un’intervista a Muschio selvaggio, racconta il dramma della perdita dei suoi genitori:

“Ho anche imparato strada facendo che poi i soldi fanno tantissimo e ti sistemano mille cose ma non ti comprano ciò che tu desideri. Nello stesso giorno ho perso mio papà e mia mamma, uno se n’è andato di notte, l’altro di giorno. Nonostante io ai tempi fossi già Gerry Scotti, più che benestante, io per loro non ho potuto fare niente. Questo è una forma di rimorso che mi resta addosso e che mi fa capire che il valore del denaro è quando tu possiedi loro e non loro a possedere te”

Il conduttore, molto riservato, difficilmente parla della propria vita privata. Nel corso di alcune interviste rilasciate ai colleghi Maurizio Costanzo e Maria De Filippi, si è lasciato andare a qualche confidenza.

Il 2 giugno 2019 Gerry Scotti ha ricevuto l’onoreficenza di Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana, su proposta della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Gerry Scotti (@gerryscotti)

Le misure di Gerry Scotti

Gerry Scotti sorride parlando della sua “stazza”, cm 182 x 98 kg, motivo, in parte, della sua fortunata carriera artistica.

Molti gli aneddoti sulla sua corporatura, alcuni confermati dallo stesso artista. “Sono nato sul tavolo della cucina. Ecco perché mi piace mangiare”, ha dichiarato. Veramente appassionato di “cibo buono”, è diventato egli stesso un brand dell’alimentazione. “Se dico io che un cibo è buono, è vero” e le aziende pagano profumatamente per la pubblicità perché la gente ha un’estrema fiducia dello Zio Gerry. Il conduttore accetta serenamente il proprio corpo anche se a volte è costretto a mettersi a dieta, in genere quando vuole tornare a fare qualche partita di pallone tra amici.

La malattia del covid per Gerry Scotti

A metà di novembre 2020, il noto presentatore è risultato positivo al Coronavirus. Nei primi giorni si è curato in casa, come da consigli medici. Ma la situazione si è aggravata ed è stato ricoverato in ospedale. Lì è stato aiutato a respirare con l’ossigeno proveniente sia dalla cannula inserita nel naso, sia con il casco. Non è finito in terapia intensiva per poco, ma ha potuto testimoniare il dramma di ciò che si viveva in quel periodo così complicato.

“Sono stato nell’anticamera della terapia intensiva, nel vero senso della parola – aveva continuato -. Mi hanno dato una stanzetta che era a metà tra il reparto normale e l’intensiva. Per non spaventarmi troppo l’hanno data a me ma c’era una porta di vetro e vedevo tutto ciò che accadeva in intensiva. Grazie a Dio mi sono bastate 36 ore lì. In quelle 36 ore ho rivisto tutto ciò che è stato, tutto ciò che è e penso tutto ciò che sarà”

Grazie alle cure e al pensiero dei familiari ,Gerry è riuscito a guarire dal Covid-19, perdendo anche ben 10 chili di peso. 

“Quando sono stato ricoverato per il Covid ed ero grave, il pensiero di mia nipote Virginia mi ha aiutato. Mi sono detto: devo guarire perché tra un mese nasce mia nipote ed io ci voglio essere”

Gerry Scotti e la politica

Un evento particolare caratterizza la vita di Gerry Scotti, completamente dedicata al mondo dello spettacolo. Nel 1987 fu eletto parlamentare alla Camera dei Deputati del Parlamento Italiano. Nonostante l’impegno profuso, l’esperienza risultò negativa.

Tatuaggi e significati di Gerry Scotti

Gerry Scotti non ha tatuaggi sul suo corpo.

Gli amori di Gerry Scotti

Nel 1991 Gerry Scotti sposa Patrizia Grosso dalla quale ha avuto il figlio Edoardo nato il 10 Marzo 1992. La coppia divorzia nel 2009.

Dal 2004 la sua compagna di vita è l’architetto Gabriella Perino. I due si conoscono quando gerry non era ancora sposato. Si ritrovarono successivamente, da single, grazie ai rispettivi primogeniti, Edoardo e Beatrice, che frequentavano a Milano la stessa scuola.

Il regalo più grande che la vita ha fatto a Gerry Scotti resta suo figlio Edoardo e i suoi due nipoti. Tra gli amori del conduttore, dopo quelli familiari, c’è la squadra di calcio del cuore: il Milan.

La carriera di Gerry Scotti

Dall’esordio nel 1983 a Deejay Television, prima trasmissione televisiva a mandare in onda videoclip musicali negli anni ottanta, i successi per Gerry Scotti si sono susseguiti. Da Passaparola a The wall (2017) ci sono stati anche: il Quizzone, La sai l’ultima?, Chi vuol essere milionario?, La Corrida, Paperissima, Lo show dei record, Io canto, The money drop, Avanti un altro!, The winner is, Caduta libera.

Gerry Scotti ha ricoperto il ruolo di giudice nelle trasmissioni Italia’s got talent e Tú sí que vales. Con i personaggi più eccentrici e strani di Tú sí que vales, Gerry ha creato la Scuderia Scotti, un ensemble di dilettanti allo sbaraglio ad imitazione della “Corrida“, il programma da lui condotto per molti anni dopo la scomparsa del mitico presentatore Corrado. Per l’occasione ha inciso la simpatica canzone che ormai è diventata virale “La vuoi la mia pepè”. 

Come attore televisivo Gerry si è distinto nella sitcom Finalmente soli andata in onda dal 1999 al 2004 su Canale 5, ispirata a Casa Vianello, in cui ha recitato al fianco di Maria Amelia Monti.

Numerosi sono stati i premi e i riconoscimenti ricevuti da Scotti tra cui vari Telegatto, Telegatto di platino, premi regia televisiva. Nel 2011 è stato premiato con il Guinness world record per essere stato il presentatore che ha condotto il maggior numero di puntate del telequiz Chi vuol essere milionario?

Tra le sue esperienze più recenti ci sono: la conduzione di Conto alla rovescia (2019-2020) e di Caduta libera (dal 2016 al 2022), la riconferma come giudice di Tu sì que vales (dal 2014 al 2022) e la presenza come giurato in Amici speciali (2020). 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Gerry Scotti (@gerryscotti)

Written by Fab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Charlotte Caniggia biografia

Charlotte Caniggia

Edelfa Chiara Masciotta

Edelfa Chiara Masciotta