Jerry Calà biografia
Fonte Instagram
in

Jerry Calà

 La vita privata di Jerry Calà

Calogero Alessandro Augusto Calà, in arte Jerry Calà è nato a Catania il 28 Giugno 1951 da Salvatore Calà e Maria Rosa Fichera.

Arrivai dalla Sicilia con i miei a Milano, quando a Milano potevi trovare sulla porta dei palazzi la scritta: “Qui non si affitta ai meridionali”. Vivevamo nei quartieri destinati ai “terroni”, piccoli ghetti dove si ricreava una specie di Sud in miniatura. Tutti provavano a sfangarla e si davano una mano. La commiserazione non l’ho mai vista.

Trasferitosi con la famiglia a Verona, esordisce nel mondo dello spettacolo come componente del gruppo cabarettistico I Gatti di Vicolo Miracoli (1971-1985), costituito con gli “amici matti e squattrinati”, Umberto Smaila, Franco Oppini, Nini Salerno.

I quattro condividono un appartamento, fanno serate e gavetta insieme fino a che Cino Tortorella, il famoso Mago Zurlì, li convince a trasferirsi a Milano per esibirsi al Derby.

Il debutto nel cinema con le pellicole di Carlo Vanzina: Arrivano i gatti e Una vacanza bestiale.

Nel 1981 l’attore lavora ne I Fichissimi accanto a Diego Abatantuono e nel 1982 in Vado a vivere da solo per la regia di Marco Risi, film di cui oltre che interprete, Calà è soggettista e sceneggiatore.

L’anno seguente escono Vacanze di Natale e Sapore di Mare, con Marina Suma, Christian De Sica e Virna Lisi.

Jerry Calà interpreta il ruolo di Calogero nel film Un ragazzo e una ragazza del 1984. Nello stesso anno, ancora con Vanzina, Vacanze in America.

Protagonista della Milano da bere

Jerry Calà ha dato vita alla maschera del ragazzone simpatico, un impenitente eterno bambino i cui unici interessi sono rimorchiare e divertirsi.

Circondato da attrici fantastiche, è stato il simbolo della Milano da bere degli anni Ottanta, anni ruggenti e pieni di ottimismo.

Protagonista o anima di film corali, quasi sempre ambientati tra gli yuppies e i paninari della città meneghina, le pellicole in cui Jerry è presente hanno fatto registrare incassi impressionanti.

Film icàstico dell’epoca è Yuppies – I giovani di successo del 1986 con Massimo Boldi, Christian De Sica, Ezio Greggio.

Attore drammatico

I ruoli comici hanno finito con l’andargli stretti, trasformandosi in stereotipi obbligati che mortificavano la sua esuberanza e la voglia di sperimentare. Così Gerry ha cercato di scrollarseli di dosso.

È successo con Sottozero del 1987, diretto da Gian Luigi Polidoro, Sposi (1987) di Pupi Avati, e Diario di un vizio di Marco Ferreri, con l’attrice Sabrina Ferilli al suo esordio cinematografico.

La pellicola valse a Jerry Calà il premio come miglior attore al Festival internazionale del cinema di Berlino nel 1993.

Film tra i più belli di Marco Ferreri, visualmente raffinatissimo e innovativo, recitato da Jerry Calà con vera bravura, Diario di un vizio, intelligente, divertente, struggente, racconta in uno stile di rara originalità un uomo comune contemporaneo. (Lietta Tornabuoni)

La pellicola non riscosse grande consenso di pubblico. Già nel 1991 Calà era tornato ai ruoli consueti con Abbronzatissimi, accanto ad una conturbante Alba Parietti, e con il sequel Abbronzatissimi 2 – Un anno dopo (1993), assieme ad Eva Grimaldi e Vanessa Gravina.

Calà provò a fare il regista nel 1995 dirigendo Ragazzi della notte e Gli inaffidabili (1997).

Le misure di Jerry Calà

Jerry Calà  è alto 170 cm e pesa 79 kg.

L’incidente di Jerry Calà

Nel 1994 Jerry Calà lavora a Chicken Park, il suo film d’esordio dietro la macchina da presa, una parodia di Jurassic Park. Rimane vittima di un grave incidente stradale a Verona. Rischia di perdere la vita a causa della rottura dell’arteria femorale. Soccorso e operato, si riprenderà solo un anno più tardi, tornando a camminare senza l’ausilio della sedia a rotelle.

Tatuaggi e significati

Non risulta che Jerry Calà abbia tatuaggi ma forse dopo il video rap auto celebrativo Ocio, realizzato in collaborazione con J-Ax, che ha ottenuto in pochi giorni circa tre milioni di visualizzazioni sui social, l’artista potrebbe pensare di farsi stampare qualche tattoo, anche per fare contento Jonny che vuole un papà sempre à la page.

Gli amori di Jerry Calà

Jerry Calà ha sposato Mara Venier nel 1984. La coppia si è separata tre anni dopo, rimanendo in ottimi rapporti di amicizia.

Il 5 Settembre 2002, Calogero Calà ha sposato l’imprenditrice veronese Bettina Castioni, dalla quale ha avuto il figlio Johnny (2003).

La carriera di Jerry Calà

Quello che mi passava per la mente, piaceva ed io mi sono adeguato.

Jerry Calà si è raccontato nella sua prima biografia edita da Sperling & Kupfer, intitolata Una vita da libidine (2016), titolo condiviso con il Concert show andato in scena al Piper Club di Roma nel Febbraio 2018.

Negli anni duemila, snobbato dai registi radical chic, Jerry Calà è tornato a fare lo showman riprendendo le canzoni composte e interpretate come colonne sonore dei suoi film e gli sketch più famosi.

Tra le ultime pellicole girate Vita Smeralda (2006), il sequel Torno a vivere da solo (2008), Operazione vacanze, E io non pago – L’Italia dei furbetti (2012), Odissea nell’ospizio, film televisivo del 2017.

Mio padre mi sognava ingegnere, io volevo fare il docente di latino e greco. All’Università mi ero iscritto a Lettere classiche…fate tutti quella faccia lì, quando lo dico. Io al Liceo Classico Maffei di Verona ero una pippa in tante materie, ma avevo otto in greco e latino. Ti racconto una storia…

“Ho lasciato gli studi per imitare Jerry Lewis, ho creato il personaggio di Billo, duettato con Bomber, alias Bud Spencer, nell’omonimo film del 1982, sostituendo Terence Hill. A teatro ho presentato lo spettacolo Non sono bello…Piaccio (2015).

Mi esibisco live nelle discoteche, piazze, e teatri di tutta Italia con lo spettacolo musicale “Una vita da libidine Concert-Show” che fa registrare ovunque il tutto esaurito.

Sono una doppia libidine coi fiocchi. Proooova! Capitttoooo?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mariacarla Boscono biografia

Mariacarla Boscono

Eugenio Finardi biografia

Eugenio Finardi