Lino Banfi biografia
Fonte Facebook
in

Lino Banfi

La vita privata di Lino Banfi

Lino Banfi è un attore nato ad Andria il 09/07/1936, sotto il segno del Cancro, con il nome di Pasquale Zagaria. È cresciuto a Canosa di Puglia con la mamma Nunzia Colia ed il papà Riccardo, proprietario di un negozio di fiori.

Molto cattolici, i genitori gli fecero provare il seminario, ma il giovane Lino decise di seguire la strada del mondo dello spettacolo. Ha conseguito la laurea ad honorem in Scienze della Comunicazione, presso l’Università Sancti Cyrilli di Malta. Dal 1962 è sposato con Lucia Lagrasta ed hanno due figli: Rosanna (1963) e Walter.

Le misure

Lino Banfi è alto 1.65 metri e pesa circa 78 kg.

Come sta la moglie di Lino Banfi?

Nel luglio 2017, durante il Festival Il libro possibile, Lino Banfi affermò che preferiva non andare troppo lontano dalla Puglia poiché la moglie non stava tanto bene. La stampa ha subito iniziato a parlare di un male grave, ma in realtà non è così. Lucia non si trova in perfette condizioni fisiche, ma sta bene. È stato un semplice equivoco che Banfi ha voluto chiarire dopo la grande preoccupazione sorta nei suoi fan.

Gli amori di Lino

L’1 marzo 1962, dopo dieci anni di fidanzamento, Lino Banfi si è sposato con Lucia Lagrasta. I genitori di lei ostacolarono le nozze, così i due si sono sposati in gran segreto nella Chiesa di San Francesco a Canosa di Puglia, alle ore 6 del mattino.

Nel marzo 2012 hanno rinnovato il loro amore con le seconde nozze, in occasione delle nozze d’oro, presso la Cappella di Sant’Andrea Corsini in Laterano.

La carriera di Banfi

A 18 anni, Lino Banfi si trasferisce a Milano dove inizia la sua avventura nel mondo teatrale come Lino Zaga. Su suggerimento di Toto e con l’aiuto del suo impresario, trasforma il suo nome d’arte in Lino Banfi ed inizia a farsi conoscere fino alla decisione, negli anni ’60, di trasferirsi a Roma dove avviene il suo esordio in tv grazie ad alcune battute in pugliese, nel 1964, con Biblioteca di Studio Uno 64.

Nel frattempo, prende parte ad altri programmi, ma inizia anche la carriera d’attore. Inizialmente ottiene piccole parti in film come Urlatori alla sbarra, I due evasi di Sing Sing, I due pompieri, Il furto è l’anima del commercio?, Io non spezzo..rompoBoccaccio fino al vero successo nel 1973 con Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia.

Negli anni ’70 ed ’80 è uno dei volti principali della commedia sexy italiana e prende parte a numerosi film come La liceale nella classe dei ripetenti, L’infermiera di notte, L’insegnante va in collegio, L’insegnante balla..con tutta la classe al fianco di donne sensuali come Edwige Fenech, Gloria Guida o Nadia Cassini. Nel 1984 veste i panni di Oronzo Canà, allenatore calcistico in L’allenatore nel pallone, seguito da Scuola di ladri, Grandi magazzini e Com’è dura l’avventura.

Nel 1987 conduce Domenica In, mentre nel 1989 è la volta di Stasera Lino. Lo stesso anno, inoltre, recita in Il vigile urbano, al fianco della figlia Rosanna. Nel corso della sua carriera, Banfi ha dimostrato di essere un personaggio versatile, in grado di passare da un ruolo all’altro.

Nel 1997 interpreta il suo primo ruolo drammatico in Nuda proprietà vendesi, ma è nel 1998 che diventa un personaggio conosciuto da grandi e piccini come Nonno Libero, ovvero Libero Martini, in Un medico in famiglia a cui prenderà parte per tutte le stagioni, fatta eccezione la settima. Nel 2000 è la volta di Vola Scisciù, mentre quattro anni dopo di Raccontami una storia.

Nel 2005 veste i panni di Babbo Natale in Il mio amico Babbo Natale ed attira l’interesse delle critica con la sua partecipazione a Il padre delle spose, film sull’amore omosessuale che gli vale il Gay Village Award. Tre anni dopo torna ad essere Oronzo Canà in L’allenatore nel pallone 2 e prende parte ad altri film come Un’estate al mare o Indovina chi sposa mia figlia. Nel 2011 è il commissario Zagaria nell’omonima miniserie di Canale 5 e nel 2016 interpreta il senatore Nicola Binetto in Quo vado? di Checco Zalone.

A grande sorpresa, a gennaio del 2019, viene nominato membro della commissione dell’Unesco. In merito a ciò Striscia la notizia gli consegna persino il famoso Tapiro d’oro.

One Comment

Leave a Reply
  1. Saluti, non riesco a trovare tracce dei titoli di studi di Pasquale Zacaria. Mi potete aiutare nella mia ricerca? grazie e buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Martina Stella biografia

Martina Stella

Elisabetta Canalis biografia

Elisabetta Canalis